Apri il menu principale

Gebka oppure Gebga è un uccello nero nominato nei Testi dei sarcofagi[1], in varie formule, dotato di un potente veleno e che mesce da bere alle mense dei defunti.

Nella DuatModifica

Gebka appare nella Duat, tra dei cumuli di detriti. Il defunto deve affrontarlo strappando i suoi libri e distruggendo i suoi vasi[2].

NoteModifica

  1. ^ Mario Tosi Divinità dell'Antico Egitto, pag. 31, ANAKE, ISBN 978-88-7325-162-0
  2. ^ Mario Tosi, Divinità dell'Antico Egitto, pag. 31, ANAKE, ISBN 978-88-7325-162-0

BibliografiaModifica