Gelbison Cilento Vallo della Lucania

Società calcistica italiana con sede nella città di Vallo della Lucania (SA)
AS Gelbison Cilento Vallo d. L.
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Rosso e Blu.svg Rosso, blu
Inno Sangue Rossoblu
Leo IN
Dati societari
Città Vallo della Lucania
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie C
Fondazione 1956
Presidente Italia Maurizio Puglisi
Allenatore Italia Fabio De Sanzo
Stadio Giovanni Morra
(2 500 posti)
Sito web www.xn--gelbisoncittterritorio-p2b.it/
Palmarès
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Gelbison Cilento Vallo della Lucania, conosciuta semplicemente come Gelbison, è una società calcistica italiana con sede nel comune di Vallo della Lucania, in provincia di Salerno. Prende il nome dall'omonimo monte.

Dopo anni di militanza in serie regionali, dalla stagione 2007-08 ha militato stabilmente in Serie D venendo promossa in Serie C nella stagione 2021-2022.

Nella stagione 2022-23 partecipa per la prima volta in un campionato professionistico ovvero in Serie C, traguardo storico per la squadra di Vallo della Lucania.

StoriaModifica

Vallo della Lucania è una cittadina ubicata nella parte sud della provincia di Salerno distante 83 km dal capoluogo, sede del parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Dagli esordi al 1960Modifica

La Gelbison (dal nome dell'omonima montagna), la squadra di calcio che rappresenta il territorio, nacque nel 1926 come squadra di calcio di Vallo della Lucania.

Nel periodo dal 1926 al 1954, la squadra disputò molti incontri con squadre del comprensorio, con blasonate formazioni professionistiche quali Salernitana, Cavese, Potenza ed anche con diverse rappresentative Regionali e Militari.

Tra il 1954 e il 1956 si incominciò a sentire forte la necessità, da parte di tanti giovani e appassionati di calcio, di costituire una Società sportiva che partecipasse a campionati dilettantistici e desse inizio ad una regolare attività federale.

Nell'autunno del 1956 si costituì l’Unione Sportiva Gelbison Vallo che prendeva il nome dal Monte Sacro (1704 metri) che sovrasta il territorio cilentano. La Gelbison si iscrisse per la prima volta al campionato di II categoria montana nell'anno 1957/1958 e nell'anno successivo vinse tale torneo accedendo al campionato di prima divisione.

Anni 2000Modifica

Dopo una prima metà di decennio trascorsa partecipando ai campionati regionali di Promozione ed Eccellenza, nella stagione di Eccellenza 2006/2007 arriva una storica promozione in Serie D. I rossoblu terminarono il torneo al primo posto con 76 punti e senza subire sconfitte, stabilendo una serie di record per la categoria.

La prima stagione della Gelbison in Serie D (2007/2008), inserita nell'ostico girone I, si risolve con un ottimo 7º posto in classifica, sfiorando, per soli quattro punti, l'accesso ai play-off nazionali. La Gelbison riesce a posizionarsi meglio di compagini campane più blasonate come la Turris[1] e la Casertana[2].

Nel campionato 2008/2009 (girone lucano/pugliese) la Gelbison retrocede nel campionato di Eccellenza, che disputa per due stagioni dal 2009 al 2011, peregrinando sui campi del Cilento a causa dei lavori di ristrutturazione a cui è stato sottoposto lo stadio "Giovanni Morra".

Anni 2010Modifica

Nel campionato 2011/2012 la Gelbison si è di nuovo iscritta al campionato di Serie D, classificandosi al 12º posto.

Nella stagione 2012/2013 la Gelbison, sotto l'effetto di una nuova proprietà presieduta da Toni Piccininno, riesce a classificarsi al 3º posto con ben 60 punti, subito dietro i blasoni di Messina e Cosenza. Accede alle semifinali playoff sfidando il Città di Messina e battendolo per 2 a 0. Nella finale playoff, trovandosi ad affrontare il Cosenza al San Vito, esce sconfitta per 3 a 0.

Nell'annata 2013/2014 la Gelbison passa al Girone H dove, disputando ancora una volta un buon campionato, chiude l'anno calcistico al 9º posto con 42 punti. Nell'annata seguente (2014/2015) si posiziona, nello stesso girone, al 7º posto con 49 punti in classifica.

La stagione seguente (2016/2017) è un campionato altalenante per la Gelbison. La crisi societaria mette a repentaglio tutta la stagione calcistica nella quale la società cilentana non riesce a trovare la giusta quadratura. A dicembre, dopo vicissitudini societarie poco rosee, la Gelbison cambia i vertici ed improvvisa una campagna acquisti molto difficile. In quell'annata, la società con sede in Vallo della Lucania cambia ben 3 tecnici posizionandosi, al termine del campionato, al 17º posto. Nella sfida finale di playout disputata a Leonforte, la Gelbison ottiene la permanenza in Serie D vincendo 1-0 grazie a Fabio De Luca, colonna portante a quei tempi della Gelbison. L’eroe di giornata oltre all’autore della rete è il portiere D’Agostino, che nei minuti di recupero dell’incontro para un rigore concesso alla squadra di casa che avrebbe mandato in Eccellenza la formazione campana.

La stagione 2016/2017 è una stagione di ripresa per la Gelbison. Nell'inizio del campionato, riesce più volte a mantenere la zona alta della classifica rivelandosi la sorpresa del campionato. Riesce cosi a chiudere la stagione al 6º posto in classifica con 47 punti.

Nella stagione 2017/2018, la Gelbison viene immessa nel girone I del campionato classificandosi al 9º posto e chiudendo, ancora una volta, il campionato dopo aver conquistato 47 punti.

Nella stagione 2018/2019 non disputa un campionato roseo ma riesce comunque a sventare i playout chiudendo il campionato con il 12º posto in classifica con 37 punti.

Nella stagione di Serie D 2019/2020 ottiene un 7º posto in classifica, con il campionato che termina prima per l'emergenza COVID-19.

Anni 2020Modifica

Nella stagione di Serie D 2020/2021 termina la regular season al terzo posto nel girone I ottenendo sia il miglior piazzamento della sua storia, che il record di punti nella categoria (66). Il 15 maggio 2022, con la vittoria per 3-0 in casa del Troina, vince con un turno d'anticipo il girone I del campionato di Serie D, guadagnandosi per la prima volta nella sua storia l'accesso alla Serie C.

CronistoriaModifica

Cronistoria del Gelbison Cilento Vallo della Lucania
  • 1956 - Nasce la Polisportiva Gelbison.
  • 1957-1958 - ?ª nel girone ? della Seconda Divisione Campania.
  • 1958-1959 - 1ª nel girone ? della Seconda Divisione Campania.   Promossa nella nuova Prima Categoria.
  • 1959-1960 - 9ª nel girone D della Prima Categoria Campania.

  • 1960-1961 - 5ª nel girone D della Prima Categoria Campania.
  • 1961-1962 - 10ª nel girone D della Prima Categoria Campania.
  • 1962-1963 - 10ª nel girone C della Prima Categoria Campania.
  • 1963-1964 - 13ª nel girone C della Prima Categoria Campania.
  • 1964-1965 - 13ª nel girone C della Prima Categoria Campania.
  • 1965-1966 - 14ª nel girone C della Prima Categoria Campania. Salva dopo aver vinto lo spareggio.
  • 1966-1967 - 14ª nel girone C della Prima Categoria Campania. Ammessa nella nuova Promozione.
  • 1967-1968 - 16ª nel girone B della Promozione Campania-Molise. Retrocessa in Prima Categoria.
  • 1968-1969 - ?ª nel girone ? di Prima Categoria Campania.
  • 1969-1972 - ?

  • 1972-1973 - 1ª nel girone ? di Prima Categoria Campania. Promossa in Promozione.
  • 1973-1974 - 10ª nel girone B della Promozione Campania-Molise.
  • 1974-1975 - 11ª nel girone B della Promozione Campania-Molise.
  • 1975-1976 - 10ª nel girone B della Promozione Campania-Molise.
  • 1976-1977 - 15ª nel girone B della Promozione Campania-Molise. Retrocessa in Prima Categoria.
  • 1977-1978 - 1ª nel girone ? della Prima Categoria Campania. Promossa in Promozione.
  • 1978-1979 - 10ª nel girone C della Promozione Campania-Molise.
  • 1979-1980 - 15ª nel girone C della Promozione Campania-Molise. Retrocessa in Prima Categoria.

  • 1980-1981 - ?ª nel girone ? di Prima Categoria Campania.
  • 1981-1984 - ?
  • 1984-1985 - 1ª nel girone ? di Prima Categoria Campania. Promossa in Promozione.
  • 1985-1986 - 11ª nel girone C della Promozione Campania-Molise.
  • 1986-1987 - 12ª nel girone C della Promozione Campania-Molise.
  • 1987-1988 - 11ª nel girone C della Promozione Campania-Molise.
  • 1988-1989 - 11ª nel girone C della Promozione Campania-Molise.
  • 1989-1990 - 4ª nel girone C della Promozione Campania-Molise.

  • 1990-1991 - 3ª nel girone C della Promozione Campania-Molise. Ammessa alla nuova Eccellenza.
  • 1991-1992 - 3ª nel girone B dell'Eccellenza Campania.
  • 1992-1993 - 9ª nel girone B dell'Eccellenza Campania.
  • 1993-1994 - 12ª nel girone B dell'Eccellenza Campania.
  • 1994-1995 - 8ª nel girone B dell'Eccellenza Campania.
  • 1995-1996 - 4ª nel girone B dell'Eccellenza Campania.
  • 1996-1997 - 4ª nel girone B dell'Eccellenza Campania.
  • 1997-1998 - 8ª nel girone B dell'Eccellenza Campania.
  • 1998-1999 - 14ª nel girone B dell'Eccellenza Campania.
  • 1999-2000 - 14ª nel girone B dell'Eccellenza Campania.

  • 2000-2001 - 16ª nel girone B dell'Eccellenza Campania. Retrocessa in Promozione.
  • 2001-2002 - 10ª nel girone D della Promozione Campania.
  • 2002-2003 - 2ª nel girone D della Promozione Campania. Promossa in Eccellenza per ripescaggio.
  • 2003-2004 - 6ª nel girone B dell'Eccellenza Campania.
  • 2004-2005 - 8ª nel girone B dell'Eccellenza Campania.
  • 2005-2006 - 4ª nel girone B dell'Eccellenza Campania.
  • 2006-2007 - 1ª nel girone B dell'Eccellenza Campania. Promossa in Serie D.
  • 2007-2008 - 7ª nel girone I della Serie D.
Secondo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2008-2009 - 17ª nel girone H della Serie D. Retrocessa in Eccellenza dopo aver perso i play-out.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2009-2010 - 7ª nel girone B dell'Eccellenza Campania.

  • 2010-2011 - 10ª nel girone B dell'Eccellenza Campania. Al termine del campionato, rinuncia ad iscriversi alla stagione successiva.
  • 2011 - La Serre Alburni, 1ª nel girone B dell'Eccellenza Campania, sposta la sede da Serre a Vallo della Lucania e cambia il nome in Associazione Sportiva Dilettantistica Gelbison Vallo della Lucania. Promossa in Serie D.
  • 2011-2012 - 12ª nel girone I della Serie D.
Turno preliminare di Coppa Italia Serie D.
  • 2012-2013 - 3ª nel girone I della Serie D. Perde la finale dei play-off.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Trentaduesimi di finale di Coppa Italia Serie D.
  • 2015-2016 - 17ª nel girone I della Serie D. Salva dopo aver vinto i play-out.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Trentaduesimi di finale di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.

  • 2020-2021 - 3ª nel girone I della Serie D. Perde la finale dei playoff.
Primo turno di Coppa Italia.
  • 2021-2022 - 1º nel girone I della Serie D. Promossa in Serie C.

PalmarèsModifica

Competizioni interregionaliModifica

2021-2022 (girone I)

Competizioni regionaliModifica

2006-2007 (girone B)
1972-1973, 1977-1978, 1984-1985
  • Seconda Divisione Campania: 1
1958-1959

Statistiche e recordModifica

Partecipazione ai campionatiModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie C 1 2022-2023 1
Serie D 8 2014-2015 2021-2022 13
Serie D 5 2007-2008 2013-2014

OrganicoModifica

RosaModifica

N. Ruolo Giocatore
1   P Bernardino D'Agostino
2   D Arturo Onda
4   D Riccardo Cargnelutti
5   D Bubacarr Marong
6   D Matteo Gilli
7   C Vittorio Graziani
8   C Francesco Uliano (capitano)
9   A Lorenzo Sorrentino
10   A Mattia Gagliardi
11   C Giovanni Di Fiore
12   P Giovanni Cannizzaro
13   D Gianmarco Mesisca
16   A Nigel Kyeremateng
17   C Francesco Citarella
N. Ruolo Giocatore
18   A Carmine De Sena
19   A Adama Sane
20   C Giovanni Foresta
21   C Giuseppe Fornito
22   P Samuele Vitale
23   C Giorgio Savini
24   A Riccardo Correnti
25   D Simone Bonalumi
27   D Ciro Loreto
28   C Christian Nunziante
30   D Federico Paoloni
45   A Alessio Faella
77   C Giuseppe Statella
  A Giuseppe Caccavallo

NoteModifica

  1. ^ Ottava in classifica
  2. ^ quattordicesima in classifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio