Apri il menu principale

Gennaro Miceli

politico e ingegnere italiano
Gennaro Miceli
Gennaro Miceli.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature I, II, III, IV, V
Gruppo
parlamentare
Comunista
Circoscrizione Catanzaro
Incarichi parlamentari
  • I Legislatura della Repubblica italiana

Commissione speciale per l'esame dei provvedimenti a favore delle zone e delle popolazioni colpite dalle alluvioni Segretario dal 21 novembre 1951 al 24 giugno 1953

  • V Legislatura della Repubblica italiana

XI Commissione agricoltura e foreste Vicepresidente dal 11 luglio 1968 al 20 gennaio 1970 Vicepresidente dal 21 gennaio 1970 al 25 gennaio 1972 Vicepresidente dal 26 gennaio 1972 al 24 maggio 1972

Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Comunista Italiano
Professione ingegnere

Gennaro Miceli (Caraffa di Catanzaro, 13 ottobre 1901Roma, 10 maggio 1976) è stato un politico e ingegnere italiano.

BiografiaModifica

Nato in Calabria, in un paese di origine arbëresh, da Alessandro Miceli e Teresina Ciliberti. Conclusi gli studi superiori a Catanzaro, si laurea al Politecnico di Napoli nel 1921. Qui conosce Amadeo Bordiga, che lo avvicina ai principi del socialismo. Si iscrive al Partito Socialista Italiano, e nel 1921 aderisce alla scissione da cui nasce il Partito Comunista d'Italia, diventando uno degli esponenti del movimento in città.

Nel 1923 rientra in Calabria diventando uno dei responsabili regionali del partito di Antonio Gramsci. Durante il ventennio fascista viene arrestato dall'OVRA ed agisce da quel momento in clandestinità.

Al termine del conflitto, viene eletto nelle file del Partito Comunista Italiano alla Camera dei deputati dalla I alla V legislatura, dal 1948 al 1972.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica