Geodesia

disciplina scientifica che si occupa della misurazione e della rappresentazione della Terra
Un vecchio pilastro geodetico (1855) a Ostenda, in Belgio.
Un archivio di Monaco con tavole litografiche di mappe della Baviera.

La geodesia (dal greco γῆ, , "terra" e δαίω, daío, "divido"; pron. geodesìa[1]) è una disciplina appartenente alle scienze della Terra che si occupa della misura e della rappresentazione della Terra, del suo campo gravitazionale e dei fenomeni geodinamici (spostamento dei poli, maree terrestri e movimenti della crosta).

Indice

Ambiti di interesseModifica

 
Louis Puissant, Traité de géodésie, 1842

I suoi ambiti d'interesse possono essere suddivisi in due gruppi:

  1. Studio delle dimensioni e della forma della Terra nella sua globalità e dei suoi aspetti di carattere gravitazionale cioè determinazione, in ogni punto, dell'intensità e della direzione del vettore gravità  ;
  2. Studio e misura di parti della superficie della terra (topografia).

SettoriModifica

La Geodesia si differenzia in due parti ben definite: geodesia teorica e geodesia operativa o pratica.

Geodesia teoricaModifica

Si occupa dello studio della forma della Terra e delle dimensioni della superficie terrestre di riferimento (Geoide).

Geodesia operativaModifica

Si occupa della elaborazione di modelli per la descrizione e la misura di aree della Terra. Ne fanno parte le tecniche di rilevamento trigonometrico per le misure a terra.

Geodeti famosiModifica

Matematici e geodeti prima del 1900Modifica

XX secoloModifica

NoteModifica

  1. ^ DIZIONARIO ITALIANO OLIVETTI - geodesìa, su Dizionario-Italiano.it. URL consultato l'8 gennaio 2018.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85053969 · GND (DE4020202-1 · BNF (FRcb11941552j (data)
  Portale Scienze della Terra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scienze della Terra