George Nicholls Jr.

(Reindirizzamento da George Nichols Jr.)

George Nicholls Jr., accreditato a volte come George Nichols Jr. (San Francisco, 5 maggio 1897Los Angeles, 13 novembre 1939), è stato un montatore e regista statunitense. Figlio del prolifico attore e regista George Nichols, entrò nell'industria cinematografica alla fine dell'era del cinema muto, lavorando come montatore per la Paramount Famous Lasky Corporation. Dopo essere passato alla RKO Pictures nel 1933, Nicholls iniziò presto a dirigere film. La sua carriera fu interrotta quando morì in un incidente d'auto mentre guidava verso il set di un film.

Biografia e carrieraModifica

Nato come George Alberti Nichols il 5 maggio 1897 a San Francisco, suo padre era l'attore e regista americano George Nichols e sua madre era l'attrice Viola Alberti. Mentre suo padre lavorava ai Biograph Studios, Nicholls fece il suo debutto cinematografico, recitando in cortometraggi negli anni '10. Nel 1912, da attore bambino ebbe il ruolo principale nella commedia breve Pa's Medicine alla Thanhouser Film Corporation, un film diretto da suo padre.

Tornò nell'industria cinematografica dietro la macchina da presa nel 1928, come montatore del film della Paramount Wife Savers, diretto da Ralph Ceder, e interpretato da Wallace Beery, Raymond Hatton e ZaSu Pitts.[1] Per i successivi cinque anni lavorò principalmente alla Paramount come montatore. Mentre era alla Paramount, usava il nome George Nichols Jr. Quando si trasferì alla RKO nel 1933, iniziò a usare l'ortografia originale del suo cognome e divenne noto come George Nicholls Jr. Il suo primo film nel suo nuovo studio fu Figli di lusso, diretto da John Cromwell.[2] Entro l'anno fu scelto per essere un regista associato di Thornton Freeland in Carioca, il primo film in cui collaborò Fred Astaire con Ginger Rogers.[3] L'anno successivo avrebbe debuttato alla regia, co-dirigendo Educande d'America con Wanda Tuchock (che stava anche dirigendo il suo primo film).[4]

Per il resto del decennio, lavorò come regista presso la RKO, anche se occasionalmente fu prestato ad altri studios come Republic e 20th-Century. Diresse diversi film importanti, tra cui: La figlia di nessuno (1934), con Anne Shirley (che ha preso il suo nome d'arte da questo momento in poi dal personaggio che ha interpretato in questo film - Anna dai capelli rossi) e Tom Brown;[5] The Return of Peter Grimm del 1935, con Lionel Barrymore, Helen Mack, Edward Ellis e Donald Meek;[6] il remake sonoro del 1936 dell'omonimo film muto del 1918, M'liss, con Anne Shirley ancora una volta, questa volta con John Beal;[7] e il western del 1939, La strage di Alamo, con Richard Dix.[8] Nicholls diresse anche alcune scene del film di John Ford, L'aratro e le stelle nel 1937.[9]

Nel 1939 stava lavorando al film d'azione The Marines Fly High.[10] Il 13 novembre, mentre guidava verso il luogo delle riprese del film a Lake Sherwood, la sua auto uscì di strada su Coldwater Canyon Drive, uccidendolo all'istante.[11] Sua cognata, che era in viaggio con lui, riportò ferite non gravi.[11] Dopo un funerale a Hollywood, il suo corpo è stato cremato.[12]

Filmografia parzialeModifica

Come regista

NoteModifica

  1. ^ Wife Savers: Detail View, American Film Institute. URL consultato il 1º settembre 2015.
  2. ^ Sweepings: Detail View, American Film Institute. URL consultato il 1º settembre 2015.
  3. ^ Flying Down to Rio: Detail View, American Film Institute. URL consultato il 1º settembre 2015.
  4. ^ Finishing School: Detail View, American Film Institute. URL consultato il 1º settembre 2015.
  5. ^ Anne of Green Gables: Detail View, American Film Institute. URL consultato il 1º settembre 2015.
  6. ^ The Return of Peter Grimm: Detail View, American Film Institute. URL consultato il 1º settembre 2015.
  7. ^ M'liss: Detail View, American Film Institute. URL consultato il 1º settembre 2015.
  8. ^ Man of Conquest: Detail View, American Film Institute. URL consultato il 1º settembre 2015.
  9. ^ The Plough and the Stars: Detail View, American Film Institute. URL consultato il 1º settembre 2015.
  10. ^ Marines Fly High: Detail View, American Film Institute. URL consultato il 1º settembre 2015.
  11. ^ a b Director Nicholls Dies in Car Crash, in Motion Picture Daily, 14 novembre 1939, p. 2. URL consultato il 1º settembre 2015.
  12. ^ Hold Nicholls Services, in Motion Picture Daily, 16 novembre 1939, p. 4. URL consultato il 14 settembre 2020.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN75871530 · ISNI (EN0000 0000 3957 1741 · LCCN (ENno89007439 · BNF (FRcb171651439 (data) · BNE (ESXX5442957 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no89007439