Apri il menu principale

Gerald Wellesley, VII duca di Wellington

nobile, militare e diplomatico inglese
Coronet of a British Duke.svg
Gerald Wellesley, VII duca di Wellington
Duca di Wellington

Duke of Wellington Arms.svg

In carica 1943 –
1972
Investitura 1943
Predecessore Henry Wellesley, VI duca di Wellington
Successore Arthur Wellesley, VIII duca di Wellington
Altri titoli Conte di Mornington
Principe di Waterloo
Duca di Ciudad Rodrigo
Duca della Vittoria
Conte di Vimeiro
Marchese di Torres Vedras
Nascita Londra, 21 agosto 1885
Morte Londra, 4 gennaio 1972
Dinastia Wellesley
Padre Arthur Wellesley, IV duca di Wellington
Madre Kathleen Emily Bulkeley-Williams
Consorte Dorothy Violet Ashton
Religione cattolicesimo

Gerald Wellesley, settimo duca di Wellington (Londra, 21 agosto 1885Londra, 4 gennaio 1972), è stato un nobile, militare, diplomatico e architetto inglese.

BiografiaModifica

I primi anniModifica

Wellesley era il figlio terzogenito di Lord Arthur Wellesley (poi IV duca di Wellington) e di sua moglie Kathleen Bulkeley Williams. Egli venne battezzato alla chiesa di San Giuda presso Kilmainham, Dublino, il 27 settembre 1885 [1]. Successivamente studiò al College di Eton.

La carrieraModifica

Wellesley prestò servizio come diplomatico nel Corpo Diplomatico inglese dal 1908. Egli ebbe l'incarico di Terzo Segretario del Servizio Diplomatico dal 1910 al 1917 e fu Secondo Segretario tra il 1917 ed il 1919. Egli divenne membro del Royal Institute of British Architects nel 1921, e poi membro della Royal Society of Arts nel 1935, nonché sovrintendente delle opere d'arte del re dal 1936 al 1943. Egli ottenne il rango di tenente colonnello nel 1939 al servizio delle Grenadier Guards. Egli combatté nella Seconda guerra mondiale tra il 1939 ed il 1945. Nel 1943, egli succedette al nipote Henry come duca di Wellington, conte di Mornington e principe di Waterloo. L'altro titolo di suo nipote, duca di Ciudad Rodrigo, passò alla sorella di Henry (sua nipote) Lady Anne Rhys, ed in seguito fu quest'ultima a cederlo allo zio nel 1949. Egli prestò servizio come Lord Luogotenente della Contea di Londra tra il 1944 ed il 1949 e fu Lord Luogotenente dell'Hampshire dal 1949 al 1960. Nel 1951 venne nominato cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera.

Progetti architettoniciModifica

I suoi progetti architettonici si basarono essenzialmente sul rimodellare strutture esistenti come la casa del parlamentare anglo-americano Henry "Chips" Channon. Lavorando con Trenwith Wills, Wellesley ebbe modo di ristrutturare anche Castle Hill, presso Filleigh, nel Devon; Hinton Ampner in Hampshire; e Biddick Hall nella contea di Durham. Wellesley inoltre disegnò la torre di Faringdon Folly per Gerald Tyrwhitt-Wilson, XIV barone Berners. Gerald Wellesley costruì anche la Portland House a Weymouth nel 1935.

OpereModifica

Gerald Wellesley fu autore delle seguenti opere:

  • The Iconography of the First Duke of Wellington (1935)
  • The Diary of a Desert Journey (1938)
  • The Journal of Mrs. Arbuthnot (1950)
  • A Selection from the Private Correspondence of the First Duke of Wellington (1952)

Matrimonio e figliModifica

Wellington sposò Dorothy Violet Ashton (21 agosto 1885 – 11 luglio 1956) il 30 aprile 1914; la coppia si separò nel 1922.[1] Ella era figlia di Robert Ashton di Croughton, Cheshire (secondo cugino a sua volta di Thomas Gair Ashton, I barone Ashton di Hyde) e discendeva da una famiglia di ricchi manifatturieri del cotone, mentre sua moglie era (Lucy) Cecilia Dunn-Gardner, poi contessa di Scarbrough. Il suo patrigno sin dal 1899 fu Aldred Lumley, X conte di Scarbrough. La coppia ebbe due figli:

Il matrimonio fu un fallimento. Dorothy Wellesley, poetessa, era bisessuale o lesbica. Secondo le memorie di famiglia scritte dalla pronipote Lady Jane Wellesley,[2][2] "Dottie" Wellesley lasciò la famiglia per divenire amante di Vita Sackville-West (che scrisse her entry per il Oxford Dictionary of National Biography).[3] Curiosamente, Gerald Wellington si era proprio fidanzato con l'ex amante della Sackville-West, Violet Trefusis.[3] Dottie Wellington successivamente divenne amante di Hilda Matheson, produttrice della BBC.[3] Frank O'Shea ha descritto lo stesso lord Gerald Wellesley come omosessuale.

Il VII duca fu inoltre nonno materno dell'attore e musicista Jeremy Clyde del duo folk rock Chad & Jeremy che spopolò negli Stati Uniti durante gli anni '60 pur avendo poco successo in madrepatria.

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ R.F. Foster, "W.B. Yeats" (Oxford University Press, 2003), p. 528
  2. ^ Lady Jane Wellesley, "Wellington: A Journey Through My Family" (Weidenfeld & Nicolson, 2009)
  3. ^ a b R.F. Foster, "W.B. Yeats" (Oxford University Press, 2003), page 528

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN6539981 · ISNI (EN0000 0000 4257 1312 · LCCN (ENn89628453 · WorldCat Identities (ENn89-628453
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie