Apri il menu principale
Gerardo I
Conte d'Alvernia
In carica 839 - 841
Predecessore Guerino
Successore Guglielmo I
Morte 841
Consorte Ildegarda dei Franchi[1]
Matilde[2]
Figli Ranulfo, di primo letto e
Gerardo, di secondo letto

Gerardo, Gérard in francese e Gerard o Güerau in catalano (... – 841), fu conte d'Alvernia dall'839 all'841[3].

Indice

OrigineModifica

Nobile carolingio di cui non si conoscono gli ascendenti[3].

BiografiaModifica

Nell'839, alla dieta di Worms[4], l'imperatore Ludovico oltre a diseredare il nipote Pipino II (che non venne più menzionato anche nelle due successive spartizioni dell'impero) scontentò anche il figlio, Ludovico, che non accettò le decisioni paterne, e, in quello stesso anno, invase la Sassonia e la Turingia.
Secondo la Vita Hludowici Imperatoris[5] Gerardo I, conte di Alvernia[6], che era genero del defunto figlio di Ludovico il Pio, Pipino I d'Aquitania[7] (quindi cognato di Pipino II) si schierò con altri conti e vescovi con l'imperatore[7] contro Ludovico II detto il Germanico che venne ricacciato in Baviera dal padre che, poco dopo, nell'840, morì.

Dopo la morte dell'imperatore, dato che i suoi tre figli non riuscivano a trovare un accordo per la spartizione dell'impero, nell'841, Ludovico II il Germanico e Carlo il Calvo si allearono contro l'imperatore Lotario I che aveva l'appoggio del nipote diseredato, Pipino II, che continuava a governare l'Aquitania.
Lo scontro avvenne a Fontaney, nelle vicinanze di Auxerre, dove Gerardo I, schierato con le truppe di Carlo il Calvo, trovò la morte, il 25 giugno.
La contea di Alvernia passò a suo fratello, Guglielmo.

DiscendenzaModifica

Gerardo si sposò due volte. una prima volta con Ildegarda dei Franchi[1] (802-841), presunta figlia dell'imperatore Ludovico il Pio, da cui, secondo Ademaro di Chabannes, ebbe un figlio[8]:

Gerardo contrasse un secondo matrimonio con Matilde, la figlia del re d'Aquitania, Pipino I[7], da cui ebbe un figlio[2]:

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) #ES Genealogy. Poitou Gérard I d'Auvergne
  2. ^ a b (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy : Nobiltà d'Aquitania - Gerard
  3. ^ a b (EN) #ES Nobiltà dell'Alvernia - Gerard
  4. ^ A Worms, nell'839, Ludovico, oltre che ignorare completamente il nipote Pipino II, al figlio Ludovico assegnò la sola Baviera, per cui l'impero, alla sua morte sarebbe stato diviso praticamente in due parti, con la linea di demarcazione, da nord a sud, che correva lungo la Mosa, sino alla Mosella, a Toul, poi attraversando la Borgogna ed il lago di Ginevra, arrivava alle Alpi, che seguiva sino al mar Mediterraneo. Lotario I, che, oltre al titolo di imperatore, aveva il diritto di prelazione, scelse la parte orientale, e a Carlo il Calvo, toccò la parte occidentale.
  5. ^ La Vita Hludowici Imperatoris sono due biografie, dalla nascita all'840, dell'imperatore Ludovico il Pio, scritte, in latino, da due monaci, uno anonimo, conosciuto come "l'Astronomo", mentre del secondo si conosce il nome: Thegano.
  6. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, tomus II: Vita Hludovici imperatoris , Pag 645 nota 25
  7. ^ a b c (LA) Monumenta Germaniae Historica, tomus II: Vita Hludovici imperatoris , Pag 645
  8. ^ (LA) Ademarus Engolismensis, Historiarum , libro III, par 16, nota 30, Pag 32

BibliografiaModifica

Fonti primarieModifica

Letteratura storiograficaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica