Apri il menu principale

Germán Burgos

allenatore di calcio ed ex calciatore argentino
Germán Burgos
Germán Burgos - 01.jpg
Burgos nel 2013.
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 188 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Atlético Madrid (Vice)
Ritirato 2004
Carriera
Giovanili
1986-1988non conosciuta Almagro de Florida
1988-1989 Ferro Carril Oeste
Squadre di club1
1989-1994Ferro Carril Oeste66 (-48)
1994-1999River Plate133 (-126)
1999-2001Maiorca18 (-12)
2001-2004Atlético Madrid63 (-73)
Nazionale
1995-2002 Argentina Argentina 35 (-26)
Carriera da allenatore
20??-20??AlcorcónPortieri
2010Carabanchel
2011CataniaVice
2011Racing ClubVice
2011-Atlético MadridVice
Palmarès
Transparent.png Confederations Cup
Argento Arabia Saudita 1995
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 settembre 2014

Germán Adrián Ramón Burgos (Mar del Plata, 16 aprile 1969) è un allenatore di calcio ed ex calciatore argentino, di ruolo portiere, vice allenatore dell’Atlético Madrid.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Burgos iniziò la carriera nelle giovanili dell'Almagro de Florida.[1] In seguito, però, lo ingaggiò il Ferro Carril Oeste, che lo fece debuttare in prima squadra il 3 settembre 1989: giocò infatti nella sfida contro il Newell's Old Boys.[1] Dopo cinque stagioni su alti livelli, venne acquistato dal River Plate.[1] Con il nuovo club vinse per quattro volte il Torneo Apertura e per una il Torneo Clausura, oltre alla Coppa Libertadores 1996 e la Supercoppa Sudamericana nel 1997. Fu in panchina anche nella Coppa Intercontinentale 1996, persa contro la Juventus.

Nel 1999, passò al Maiorca. Rimase al club per due anni, ma nella seconda stagione ebbe alcuni problemi fisici che misero a rischio il prosieguo della sua carriera.[1] Nel 2001, firmò per l'Atlético Madrid, militante nella Segunda División: contribuì alla vittoria finale in campionato della squadra e alla conseguente promozione. Si ritirò nel 2004.

Fu soprannominato El Mono (la scimmia).[1]

NazionaleModifica

Burgos giocò 35 partite per l'Argentina tra il 1995 ed il 2002. Partecipò alle edizioni 1995 e 1999 della Copa América, oltre che al campionato del mondo 1998 (fu riserva di Carlos Roa) e al campionato del mondo 2002, conclusi rispettivamente nei quarti di finale e nella fase a gironi. Nonostante fosse stato il portiere titolare durante gran parte delle qualificazioni al mondiale nippo-coreano, il commissario tecnico Marcelo Bielsa gli preferì nel corso del torneo Pablo Cavallero.

AllenatoreModifica

Dopo aver abbandonato il calcio giocato, ha iniziato la carriera di allenatore. Nel 2010 ha guidato il Carabanchel.[1]

Nel gennaio 2011 è entrato nello staff di Diego Simeone per ricoprire il ruolo di vice allenatore del Catania. Ha seguito Simeone anche nelle successive esperienze alla guida di Racing Club e Atlético Madrid.[1]

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
River Plate: Apertura 1994, Apertura 1996, Apertura 1997, Clausura 1997, Apertura 1999
Competizioni internazionaliModifica
River Plate: 1996
River Plate: 1997

AllenatoreModifica

ClubModifica

Competizioni internazionaliModifica
Atletico Madrid: 2018 (in sostituzione dello squalificato Diego Simeone)

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g Catania, ecco chi è "El Mono" Burgos, il braccio destro di Simeone (Video), tuttomercatoweb.com. URL consultato il 22 gennaio 2011.

BibliografiaModifica

  • (ES) Julio Macías, Quién es quién en la Selección Argentina. Diccionario sobre los futbolistas internacionales (1902-2010), Buenos Aires, Corregidor, 2011, p. 130, ISBN 978-950-05-1932-8.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica