Apri il menu principale
German rex
German rex harry (cropped).jpg
Esemplare di german rex bianco e rossiccio
Informazioni generiche
Luogo origineGermania Germania
Data origine1930-1931?
Naturale
Nuvola apps browser.png
 Razza naturale
RiconoscimentoGftp.svg Razza riconosciuta
Tipo morfologico
Tagliamedia

Il german rex è una razza di gatto originaria della Germania ed affine nell'aspetto e nel carattere al cornish rex.[1]

Indice

StoriaModifica

Secondo una storia contestata da alcuni esperti, il capostipide della razza, chiamato Kater Munk, sarebbe nato nel 1930 o 1931 dall'incrocio tra un blu di Russia ed un Angora nelle vicinanze della città di Königsberg dell'allora Prussia Orientale. Nel 1951 Rose Scheuer-Karpin trovò un esemplare dall'insolito pelo riccio, che ritenne il frutto di una mutazione genetica e lo fece accoppiare col proprio gatto, scoprendo così che il gene responsabile della mutazione è recessivo. In seguito dagli accoppiamenti dell'esemplare con i suoi stessi figli nacquero altri gatti col pelo riccio, che furono impiegati nelle successive selezioni. Infine la razza venne esposta nelle mostre feline dagli anni 1960 e nel 1969 fu riconosciuta dalla CFA.[1]

AspettoModifica

Il pelo è corto, riccioluto, leggermente ispido e può assumere diversi colori. È un gatto di media taglia (5 kg) e dalla testa triangolare con linee arrotondate. Ha zampe affusolate ed occhi tondi e ben distanziati. Le orecchie sono ben distanziate, mediamente grandi e arrotondate in punta.[1]

CarattereModifica

Il german rex è un gatto tendenzialmente equilibrato, paziente, intelligente, adatto all'addestramento e fedele al padrone.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c d Laura Aceti, Viola Autieri (redazione); Donatella Bergamino, Francesca Massa (ideazione e impaginazione), Il Grande Libro dei gatti, Editrice Remainder, 2013.

Altri progettiModifica

  Portale Gatti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di gatti