Apri il menu principale

Ghost Son

film del 2006 diretto da Lamberto Bava
Ghost Son
Ghost Son titolo.jpg
Titoli di testa del film
Titolo originaleGhost Son
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneItalia, Sudafrica, Spagna, Regno Unito
Anno2006
Durata96 min
Rapporto2,35:1
Genereorrore, drammatico, thriller
RegiaLamberto Bava
SoggettoLamberto Bava
SceneggiaturaSilvia Ranfagni, Lamberto Bava
ProduttorePino Gargiulo, Enzo Giulioli, Marco Guidone, Terence S. Potter, Jacqueline Quella, Gianni Ricci, Paul Raleigh, Liza Essers, Enrico Coletti, Richard Green
Casa di produzioneStar Edizioni Cinematografiche, C.R.C., A.E. Media Corporation, Ghost Son Films, Camarote Films, Moviworld
Distribuzione in italianoMoviemax
FotografiaTani Canevari
MontaggioRaimondo Aiello
Effetti specialiSergio Stivaletti, Leon Breytenbach, Bruno Albi Marini
MusichePaolo Vivaldi
ScenografiaDavide Bassan
CostumiMichela Marino
TruccoFabrizio Sforza, Goffredo Calisse
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Ghost Son è un film del 2006, diretto da Lamberto Bava.

La trama ha non poche affinità con uno degli ultimi film girati da Mario Bava, Schock.

TramaModifica

Stacey e Mark sono giovani e profondamente innamorati. Vivono da soli nell'isolata fattoria di Mark, con l'unica compagnia di "misteriose" presenze che aleggiano nella zona. Accade però che Mark muore, ma Stacey è convinta che il suo amato non l'abbandonerà mai. Infatti, in sogno, Mark le compare e passano una notte d'amore appassionato. Ritornata alla realtà Stacey scopre di essere davvero incinta.

Dopo la nascita di Martin, per Stacey è l'inizio di un incubo infinito. La realtà si confonde con la fantasia e con i ricordi, in un interminabile turbinio di allucinazioni e sconvolgenti deliri. E intanto un incredibile sospetto si affaccia sulla sua coscienza: e se il bimbo che Stacey ha dato alla luce, fosse davvero il figlio di un fantasma?

Stacey scopre che l'anima di Mark è bloccata sulla terra da lei, dal suo troppo amore e che l'unico modo che lui conosce per averla ancora con sé è ucciderla e sta usando il loro figlio a tale scopo.

In un complesso finale Stacey riesce a salvare il suo bambino e anche l'anima di Mark mentendogli nel gridargli che non lo ama più e che anzi lo odia, lui così scompare trovando la pace.

Dieci anni dopo Stacey e Martin tornano in quella casa che avevano abbandonato e lei confessa di amare ancora Mark, di non aver mai smesso e che mai smetterà.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema