Giù le mani dalle nostre figlie

film del 2018 diretto da Kay Cannon
Giù le mani dalle nostre figlie
Titolo originaleBlockers
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2018
Durata102 min
Rapporto2,40:1
Generecommedia
RegiaKay Cannon
SceneggiaturaJon Hurwitz, Brian Kehoe, Eben Russell, Hayden Schlossberg, Jim Kehoe
ProduttoreSeth Rogen, Evan Goldberg, James Weaver, Jon Hurwitz, Hayden Schlossberg, Chris Fenton
Casa di produzionePoint Grey Pictures, DMG Entertainment, Good Universe
Distribuzione in italianoUniversal Pictures
FotografiaRuss T. Alsobrook
MusicheMateo Messina
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Giù le mani dalle nostre figlie (Blockers) è una commedia del 2018 diretta da Kay Cannon, con protagonisti Leslie Mann, Ike Barinholtz e John Cena.[1]

TramaModifica

La madre single Lisa Decker lascia la sua giovane figlia, Julie, per il suo primo giorno di scuola materna. Guarda mentre Julie è raggiunta da altre due ragazze, Kayla e Sam. Il padre di Kayla Mitchell e il padre di Sam Hunter si presentano e diventano amici intimi dopo aver visto il legame tra i loro figli.

Dodici anni dopo, Julie condivide con Kayla e Sam che intende perdere la verginità con il suo fidanzato Austin al ballo. Anche Kayla si impegna a farlo, anche se su base casuale con il suo compagno di laboratorio, Connor. Sam, una lesbica chiusa, si unisce al patto per consolidare il legame con i suoi due migliori amici. Va al ballo con l'innocuo Ciad.

Lisa organizza un pre-party per genitori e figli. Le ragazze si dirigono quindi al ballo di fine anno, scambiandosi messaggi sul patto sessuale. I tre genitori ascoltano il portatile di Julie e intercettano i messaggi. Hunter decifra i loro codici emoji e si rendono conto del patto delle ragazze. Lisa e Mitchell si affrettano a fermare le loro figlie, ma Hunter cerca di fermarle. Hunter condivide la sua intuizione che Sam è gay, ma alla prima festa, vede la sua forza costringere lei stessa a baciare Chad. Volendo proteggere Sam dal fare qualcosa che non vuole fare, si unisce alla crociata di Lisa e Mitchell.

Avendo detto che l'after party sarebbe stato a casa di Austin, i genitori andarono lì. Invece, trovano i genitori di Austin, Ron e Cathy, impegnati in giochi sessuali. Dopo alcuni momenti imbarazzanti, Ron rivela che l'after party è in una casa sul lago, ma si rifiuta di fornire l'indirizzo. Il trio si rende conto che la moglie di Mitchell Marcie potrebbe averlo e torna a casa sua. Contro i desideri di Marcie, che difende i diritti della figlia, recuperano l'indirizzo.

Mentre seguono le ragazze da una festa all'altra, diventa chiaro che ogni genitore ha la propria motivazione. Mitchell è iperprotettivo e nega la crescita di sua figlia. Hunter si sente in colpa per aver trascurato Sam durante la sua amara separazione da sua madre, che lo tradiva. Lisa sta lottando per lasciar andare la sua unica figlia, ed è offesa dai piani di Julie di andare nella lontana UCLA.

Sapendo che Austin e Ron hanno scritto un messaggio, i genitori tornano a casa di Ron, con l'intenzione di prendere il telefono. Dopo aver fatto irruzione nella coppia mentre gioca a una benda sul sesso, Hunter è costretto a seguirlo mentre Mitchell prende il telefono, il che rivela che le ragazze sono in un hotel.

All'hotel, un ubriaco Sam va a letto con Chad, ma decide che non vuole fare sesso, anche se gli fa una sega. Kayla e Connor se ne vanno insieme, ma anche lei cambia idea quando si rende conto del suo atteggiamento irriverente verso la sua verginità, e limitano il loro sesso a Connor che si esibisce in cunnilingus per Kayla.

Quando Mitch trova Kayla con Connor, inizialmente è furiosa, ma alla fine è appagata dalle buone intenzioni di suo padre. Hunter trova Sam e condividono anche un momento tenero, in cui rivela che una buona notte è stata la migliore che potesse darle in cambio della sua negligenza. Dopo, Sam esce ufficialmente da suo padre, che è profondamente commosso per essere la prima persona a cui ha detto. Lisa si intrufola nella stanza di Julie e Austin e, rendendosi conto di quanto i due si amano chiaramente, si intrufola inosservata, lasciando i due soli.

I tre adulti riconoscono che le loro amicizie sono state rafforzate. Le loro figlie sono anche più vicine, con Sam che esce da loro, a cui Julie e Kayla sono estremamente disponibili. Lasciano Sam con la sua cotta, Angelica, che condivide un bacio romantico con lei.

Tre mesi dopo, Sam e Kayla guidano con Julie in California. Mentre si allontanano, Lisa inizia a ricevere il testo di gruppo della ragazza, piena di piani per ottenere droghe e fare sesso senza preservativo. Mentre i tre genitori corrono verso la macchina, le ragazze scrivono che era uno scherzo e un finale "Ti amo" per loro.

In una scena a metà dei titoli di coda, Mitchell e Marcie stanno giocando il gioco del sesso bendato che i genitori di Austin avevano giocato in precedenza - solo per essere scoperto da un Kayla scioccato.

ProduzioneModifica

Gran parte delle riprese sono state svolte ad Atlanta, e sono iniziate il 2 maggio 2017. Il film segna il debutto alla regia della sceneggiatrice Kay Cannon.[2]

DistribuzioneModifica

È stato presentato in anteprima al South by Southwest il 10 marzo 2018. La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi il 6 aprile 2018, e in quelle italiane il 17 maggio dello stesso anno, dalla Universal Pictures.

AccoglienzaModifica

A livello mondiale il film ha incassato 94 milioni di dollari, di cui 60,3 tra Stati Uniti e Canada.

CriticaModifica

Il film è stato ben accolto dalla critica. Sul sito Rotten Tomatoes ha ottenuto l'87% delle recensioni professionali positive con un voto medio di 6,9 su 10, basato su 55 critiche.

NoteModifica

  1. ^ Giù le mani dalle nostre figlie, su comingsoon.it. URL consultato il 3 aprile 2018.
  2. ^ Giù le mani dalle nostre figlie, commedia d'esordio di Kay Cannon: trama e fotogallery, su cinetvlandia.it, 9 novembre 2017. URL consultato il 3 aprile 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema