Apri il menu principale

Giacinto Pannella

bibliografo e scrittore italiano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il suo omonimo pronipote, l'esponente politico italiano comunemente noto con lo pseudonimo di Marco, vedi Marco Pannella.
Ritratto di Giacinto Pannella

Giacinto Pannella (Teramo, 20 febbraio 1847Teramo, 15 dicembre 1927) è stato un presbitero, storico e bibliografo italiano.

BiografiaModifica

Nacque da Leonardo e Costanza Di Felice Andreani. Studiò al Seminario di Teramo e successivamente frequentò la facoltà di Lettere all'Università di Napoli. Fu ordinato sacerdote nel 1871 e nel 1880 ottenne l'abilitazione all'insegnamento nel Ginnasio superiore.

Tornò in seguito a Teramo, dove insegnò, fra l'altro, letteratura italiana all'Istituto "Vincenzo Comi".

Collaborò con la "Rivista Abruzzese di Scienze, Lettere e Arti" e poi la diresse per ventotto anni, dal 1892 al 1919, ospitando articoli di Benedetto Croce e Giovanni Gentile e dedicandosi in particolare agli studi di storia locale abruzzese.

Di convincimenti liberali, fu nominato Cavaliere della Corona d'Italia nel 1894 e Cavaliere ufficiale dal 1918.
Fu inoltre Presidente dell'Associazione della Stampa Teramana.

Negli ultimi dieci anni di vita venne colpito da cecità.

Don Giacinto Pannella, a cui la città di Teramo ha dedicato una delle sue vie centrali, è il prozio del noto esponente politico Giacinto Pannella, detto Marco.

OpereModifica

L'elenco degli scritti firmati da Giacinto Pannella ammonta a più di 550 titoli, elencati nella Bibliografia di Raffaele Aurini. I titoli qui riportati si riferiscono semplicemente alle pubblicazioni più importanti:

  • Vincenzo Comi e le sue opere, a cura di Giacinto Pannella, Napoli, Morano, 1886;
  • L'abate Quartapelle e la coltura in Teramo, Napoli, Morano, 1887;
  • Guida illustrata di Teramo. Ricordo della mostra operaia provinciale del 1888, Teramo, Tip. Bezzi e Appignani, 1888;
  • Il Paliotto della Cattedrale aprutina. Studio storico ed artistico, Teramo, Tip. del Corriere abruzzese, 1890; 2. edizione, Teramo, Cioschi, 1910;
  • Della vita e delle poesie di Giannina Milli, improvvisatrice, Teramo, Fabbri, 1891; 2. edizione, Teramo, Cioschi, 1907; 3. edizione, Teramo, Coop. Tipogr. Teramana, 1925;
  • Mutio de Mutij, Della storia di Teramo. Dialoghi sette. Con note ed aggiunte di Giacinto Pannella, Teramo, Tip. del Corriere abruzzese, 1892;
  • Opere complete di Melchiorre Delfico. Nuova edizione curata dai professori Giacinto Pannella e Luigi Savorini, 4 voll. Teramo, Fabbri, 1901-1904;
  • Opere complete di Vincenzo Comi. 1765-1830. Ristampa con uno studio bio-bibliografico di Giacinto Pannella, Teramo, Fabbri, 1908;
  • Opere complete del senatore Giuseppe De Vincenzi. Ristampa curata ed annotata dal prof. Giacinto Pannella, Teramo, Fabbri, 1912-15;
  • Giannina Milli, Poesie edite ed inedite con epistolario, a cura del prof. G. Pannella, Teramo, G. Fabbri, 1926.

BibliografiaModifica

  • Raffaele Aurini, Pannella Giacinto, in Dizionario bibliografico della gente d'Abruzzo, vol.5, Teramo, Edigrafital, 1973; e in Nuova edizione, Colledara, Teramo, Andromeda editrice, 2002, pp. 347-396;
  • Giacinto Pannella. La ricerca di una identità abruzzese, Atti del Convegno (Teramo, 20-21 marzo 1998), a cura di Manuelita de Filippis, Amici della Biblioteca Provinciale "M. Delfico" di Teramo, 2001.