Giampiero Pinzi

calciatore italiano
Giampiero Pinzi
Giampiero Pinzi.JPG
Pinzi con la maglia dell'Udinese nel 2011
Nazionalità Italia Italia
Altezza 179 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Padova
Carriera
Giovanili
ALMAS
Lazio
Squadre di club1
1999-2000Lazio0 (0)
2000-2008Udinese182 (9)
2008-2010Chievo66 (4)
2010-2015Udinese123 (8)
2015-2016Chievo18 (0)
2016-2017Brescia31 (1)
2017-Padova15 (0)
Nazionale
1997Italia Italia U-152 (0)
1998-2000Italia Italia U-1813 (0)
2001-2004Italia Italia U-2121 (2)
2004Italia Italia olimpica6 (1)
2005Italia Italia1 (0)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Atene 2004
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Svizzera 2002
Oro Germania 2004
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Argento Svezia 1999
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 dicembre 2017

Giampiero Pinzi (Roma, 11 marzo 1981) è un calciatore italiano, centrocampista del Padova.

Indice

Caratteristiche tecnicheModifica

È un centrocampista centrale che può essere schierato sia davanti alla difesa sia dietro i due attaccanti.

CarrieraModifica

ClubModifica

Nato nel quartiere romano di Centocelle, è cresciuto nelle giovanili dell'Almas Roma per poi passare alla Lazio. Dal 1998 è nel giro della prima squadra, ma con i biancocelesti esordisce solamente il 2 novembre 1999 allo Stadio Dinamo nella vittoriosa trasferta di Champions League Dinamo Kiev-Lazio 0-1. Nella stessa stagione ha vinto, oltre allo scudetto, anche la Coppa Italia, avendo al suo attivo tre presenze nella competizione. Sempre con la Lazio vince anche Coppa delle Coppe e Supercoppa Europea. Sven-Göran Eriksson però non lo ha mai impiegato in partite di campionato.

Nel 2000 è stato acquistato dall'Udinese ed è subito riuscito a ritagliarsi un posto da titolare. Nella squadra friulana era divenuto capitano nella stagione 2006/2007, dopo la partenza di quello che era stato il capitano storico dei friulani, Valerio Bertotto. Nella stagione 2007/2008 colleziona solo poche presenze per colpa di alcuni infortuni.

Il 21 agosto 2008 passa al Chievo Verona in prestito con diritto di riscatto della metà. Il 17 luglio 2009 viene riconfermato il prestito al Chievo Verona[1]. Non avendo esercitato il diritto di riscatto, dopo due anni nella squadra di Verona torna all'Udinese. Nella stagione 2010/2011 compone con Inler e Asamoah il trio di centrocampo. Segna il suo primo gol nella seconda esperienza friulana il 1º maggio 2011 in Fiorentina-Udinese della 35ª giornata con una semirovesciata (5-2 il punteggio finale per i viola).

Il mediano romano realizza 2 reti nel campionato seguente, entrambe in occasione di un pareggio per 2-2: contro la "sua" ex Lazio all'Olimpico alla 16ª giornata e contro il Napoli al Friuli alla 28ª.

Anche nella stagione 2012-2013 colpisce contro il Napoli, nella sconfitta per 2-1 dell'Udinese al San Paolo; realizza inoltre due reti a San Siro, prima contro il Milan per il momentaneo pareggio (1-2), poi all'ultima giornata a 45 secondi dal fischio d'avvio, ponendo le basi per la larga vittoria friulana contro l'Inter (5-2).

Il 31 agosto 2015 viene acquistato dal Chievo, club nel quale aveva già militato tra il 2008 ed il 2010.[2]

L'11 agosto 2016 scende in Serie B firmando un contratto annuale con opzione per il secondo con il Brescia. Il 25 ottobre seguente realizza la rete decisiva per la vittoria in rimonta 2-1 delle Rondinelle nella partita interna giocata contro il Vicenza. Nel 2017 ad inizio stagione entra a far parte del centrocampo del padova in serie C.

NazionaleModifica

Ha fatto parte della Nazionale italiana Under 21 in occasione della vittoria dell'Europeo 2004 di categoria segnando un gol al Portogallo in semifinale. Alle olimpiadi dello stesso anno ha contribuito alla medaglia di bronzo degli Azzurrini con un gol alla partita d'esordio contro il Ghana Under-20. Ha esordito anche nella nazionale maggiore, il 30 marzo 2005 nell'amichevole di Padova contro l'Islanda.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 16 dicembre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1999-2000   Lazio A 0 0 CI 3 0 UCL 1 0 - - - 4 0
2000-2001   Udinese A 10 0 CI 3 0 CU 3 0 - - - 16 0
2001-2002 A 28 2 CI 5 0 - - - - - - 33 2
2002-2003 A 29 3 CI 0 0 - - - - - - 29 3
2003-2004 A 27 2 CI 2 0 CU 2 0 - - - 31 2
2004-2005 A 30 1 CI 2 0 CU 2 1 - - - 34 2
2005-2006 A 13 0 CI 1 0 UCL+CU 3+0 0 - - - 17 0
2006-2007 A 32 1 CI 3 1 - - - - - - 35 2
2007-2008 A 13 0 CI 0 0 - - - - - - 13 0
2008-2009   Chievo A 34 1 CI 0 0 - - - - - - 34 1
2009-2010 A 32 3 CI 3 0 - - - - - - 35 3
2010-2011   Udinese A 34 1 CI 1 0 - - - - - - 35 1
2011-2012 A 28 2 CI 0 0 UCL+UEL 2[3]+6 0 - - - 36 2
2012-2013 A 19 3 CI 1 0 UCL+UEL 2[3]+3 0 - - - 25 3
2013-2014 A 23 1 CI 4 0 UEL 3[4] 0 - - - 30 1
2014-2015 A 19 1 CI 2 0 - - - - - - 21 1
Totale Udinese 305 17 24 1 26 1 - - 355 19
2015-2016   Chievo A 18 0 CI 0 0 - - - - - - 18 0
Totale Chievo 84 4 3 0 - - - - 87 4
2016-2017   Brescia B 31 1 CI 0 0 - - - - - - 31 1
ago. 2017 B 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
Totale Brescia 31 1 1 0 - - - - 32 1
ago. 2017-2018   Padova C 15 0 CI+CI-C 0+0 0 - - - - - - 15 0
Totale carriera 435 22 31 1 27 1 - - 493 24

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
30-3-2005 Padova Italia   0 – 0   Islanda Amichevole -   74’
Totale Presenze 1 Reti 0

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni giovaniliModifica

Lazio: 1993-1994

Competizioni nazionaliModifica

Lazio: 1998
Lazio: 1999-2000
Lazio: 1999-2000

Competizioni internazionaliModifica

Lazio: 1998-1999
Lazio: 1999
Udinese: 2000

NazionaleModifica

Germania 2004
Atene 2004

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ Riconfermato Pinzi
  2. ^ Ufficiale: Giampiero Pinzi ritorna al ChievoVerona! Archiviato il 4 settembre 2015 in Internet Archive.
  3. ^ a b Nei play-off.
  4. ^ Nei turni preliminari.
  5. ^ Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig. Giampiero Pinzi, su quirinale.it. URL consultato il 7 aprile 2011.

Collegamenti esterniModifica