Gianfrancesco Gonzaga (1446-1496)

nobile mantovano, figlio secondogenito del marchese di Mantova Ludovico III Gonzaga e di Barbara di Brandeburgo
Gianfrancesco Gonzaga
Andrea Mantegna 117.jpg
Gianfrancesco Gonzaga (a sinistra). Andrea Mantegna, Mantova Camera degli Sposi
Conte di Sabbioneta e Rodigo
Stemma
In carica 1479-1496
Successore Ludovico Gonzaga
Nascita Mantova, 4 ottobre 1446
Morte Bozzolo, 27 agosto 1496
Sepoltura Mantova
Luogo di sepoltura Chiesa di San Francesco[1]
Dinastia Gonzaga
Padre Ludovico III Gonzaga
Madre Barbara di Brandeburgo
Consorte Antonia del Balzo
Figli
  • Ludovico
  • Barbara
  • Federico
  • Dorotea
  • Susanna
  • Camilla
  • Eleonora
  • Pirro
  • Antonia
  • Gianfrancesco jr.
  • Febo (naturale)
  • Antonia (naturale)
Religione cattolica
Marchesato di Mantova
Gonzaga
Coat of arms of the House of Gonzaga (1433).svg

Gianfrancesco
Figli
Ludovico III
Federico I
Francesco II
Federico II
Figli
Modifica
Gianfrancesco Gonzaga
L'antico, medaglia di gianfrancesco gonzaga di rodigo.JPG
Medaglia con ritratto di Gianfrancesco Gonzaga, opera di Pier Jacopo Alari
NascitaMantova, 1446
MorteBozzolo, 1496
Dati militari
Paese servito
Forza armataMercenari
Anni di servizio1465-1484
GradoCapitano
GuerreGuerra di Ferrara
Battaglie
voci di militari presenti su Wikipedia

Gianfrancesco Gonzaga (Mantova, 4 ottobre 1446Bozzolo, 27 agosto 1496) è stato un condottiero italiano.

Gazzuolo con i portici gonzagheschi

BiografiaModifica

Era figlio secondogenito del marchese di Mantova Ludovico III Gonzaga e di Barbara di Brandeburgo e fu il primo conte di Sabbioneta, dal 1479 al 1496, dando origine al ramo dei "Gonzaga di Sabbioneta".

Nel 1478, con la morte di Ludovico, il territorio dei Gonzaga posto tra il Po e il fiume Oglio, costituito dai possedimenti di Gazzuolo, Rivarolo Fuori, Bozzolo, San Martino, Commessaggio, Sabbioneta, Isola Dovarese e Dosolo, vennero ereditati dai figli Francesco e Gianfrancesco. Nel 1483, alla morte del fratello cardinale, divenne unico signore dei territori ereditati aggiungendo agli stessi la contea di Rodigo. Acquisì inoltre la facoltà di trasmettere il titolo ai propri discendenti[2]. Gianfrancesco scelse Gazzuolo come sede della corte; infatti la cittadina fu fortificata, abbellita e trasformata in una Signoria che divenne marchesato nel 1565.

Morì nel 1496 e, come da testamento, i suoi beni vennero divisi tre anni dopo tra i figli maschi: a Ludovico e Pirro toccarono Sabbioneta, Gazzuolo, Belforte, Commessaggio, Dosolo, Pomponesco, Correggioverde e la contea di Rodigo; a Federico a Gianfrancesco toccarono Bozzolo, Rivarolo, San Martino dall'Argine e Isola Dovarese.[1]

DiscendenzaModifica

Nel 1479 sposò Antonia del Balzo, figlia di Pirro del Balzo, duca d'Andria e principe di Altamura. Dal matrimonio nacquero dieci figli[3] legittimi:

Ebbe poi due figli naturali: Febo, condottiero, e Antonia, monaca nel monastero delle Serve di Maria a Mantova.

AscendenzaModifica

Gianfrancesco Gonzaga Padre:
Ludovico III Gonzaga
Nonno paterno:
Gianfrancesco Gonzaga
Bisnonno paterno:
Francesco I Gonzaga
Trisnonno paterno:
Ludovico II Gonzaga
Trisnonna paterna:
Alda d'Este
Bisnonna paterna:
Margherita Malatesta
Trisnonno paterno:
Galeotto I Malatesta
Trisnonna paterna:
Gentile da Varano
Nonna paterna:
Paola Malatesta
Bisnonno paterno:
Malatesta IV Malatesta
Trisnonno paterno:
Pandolfo II Malatesta
Trisnonna paterna:
Paola Orsini
Bisnonna paterna:
Elisabetta da Varano
Trisnonno paterno:
Rodolfo II Da Varano
Trisnonna paterna:
Camilla Chiavelli
Madre:
Barbara di Brandeburgo
Nonno materno:
Giovanni l'Alchimista
Bisnonno materno:
Federico I di Brandeburgo
Trisnonno materno:
Federico V di Norimberga
Trisnonna materna:
Elisabetta di Meissen
Bisnonna materna:
Elisabetta di Baviera-Landshut
Trisnonno materno:
Federico di Baviera-Landshut
Trisnonna materna:
Maddalena Visconti
Nonna materna:
Barbara di Sassonia-Wittenberg
Bisnonno materno:
Rodolfo III di Sassonia-Wittenberg
Trisnonno materno:
Venceslao I di Sassonia-Wittenberg
Trisnonna materna:
Cecilia da Carrara
Bisnonna materna:
Anna di Meissen
Trisnonno materno:
Baldassarre di Turingia
Trisnonna materna:
Margherita di Norimberga

NoteModifica

  1. ^ a b Ruggero Regonini, La successione contesa 1511-1513 per Ostiano e Castel Goffredo, Ostiano, 2011.
  2. ^ Storia di Sabbioneta.
  3. ^ Genealogia dei Gonzaga di Sabbioneta.

BibliografiaModifica

  • Ferrante Aporti, Memorie storiche riguardanti San Martino dall'Argine, Mantova, 2004. ISBN 88-88499-22-9.
  • Clifford M. Brown;Paola Tosetti Grandi (a cura di), I Gonzaga di Bozzolo, Mantova, 2011. ISBN 978-88-95490-11-3.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN81084823 · ISNI (EN0000 0000 5755 6107 · GND (DE136800548 · CERL cnp01158000 · WorldCat Identities (EN81084823