Apri il menu principale

Giangiacomo Guelfi

baritono italiano
Giangiacomo Guelfi

Giangiacomo Guelfi (Roma, 21 dicembre 1924Bolzano, 8 febbraio 2012) è stato un baritono italiano.

BiografiaModifica

Intraprese dapprima gli studi in legge, per poi iniziare lo studio del canto con Titta Ruffo a Firenze e debuttare in Rigoletto a Spoleto nel 1950, nell'ambito del Teatro lirico sperimentale "Adriano Belli"[1].

Due anni più tardi arrivò l'importante debutto alla Scala, cui seguirono apparizioni nei principali teatri italiani, tra i quali Napoli, Venezia, Firenze, Palermo, Roma, oltre a una regolare presenza all'Arena di Verona.

Fu presente anche all'estero, in Europa (Londra, Lisbona, Berlino), e negli Stati Uniti d'America, esordendo alla Lyric Opera di Chicago nel 1954 e al Metropolitan nel 1970. Apparve anche a Buenos Aires e Rio de Janeiro.

È stato apprezzato nei ruoli verdiani di opere come Nabucco, I due Foscari, Macbeth, Attila, I vespri siciliani, oltre che in titoli dell'opera verista, quali Andrea Chénier, Tosca, La fanciulla del West. Ha partecipato anche a lavori contemporanei, tra cui la prima de La figlia di Jorio di Ildebrando Pizzetti a Napoli nel 1954.

È possibile ascoltarlo in un'ampia discografia, in larga parte di registrazioni dal vivo.

DiscografiaModifica

Incisioni in studioModifica

Registrazioni dal vivoModifica

NoteModifica

  1. ^ Carlo Belli (a cura di), Il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto nel suo primo ventennio, ed. "Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto Adriano Belli", Roma 1966, p. 65

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN88567454 · ISNI (EN0000 0000 7828 3582 · SBN IT\ICCU\RLZV\087902 · LCCN (ENn83065630 · GND (DE132197243 · BNF (FRcb138947790 (data) · WorldCat Identities (ENn83-065630