Apri il menu principale

Gil Vicente Futebol Clube

Gil Vicente FC
Calcio Football pictogram.svg
Gilistas, Galos
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali Gil Vicente.svg Rosso, blu
Dati societari
Città Barcelos
Nazione Portogallo Portogallo
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Portugal.svg FPF
Campionato Primeira Liga
Fondazione 1924
Presidente Portogallo Francisco Dias da Silva
Allenatore Portogallo Vitor Manuel Oliveira
Stadio Cidade de Barcelos
(12.374 posti)
Sito web www.gilvicentefc.pt
Palmarès
Titoli nazionali nessuno
Trofei internazionali nessuno
Si invita a seguire il modello di voce

Il Gil Vicente Futebol Clube, meglio noto come Gil Vicente, è una società calcistica portoghese con sede nella città di Barcelos. Milita nella Primeira Liga, la principale divisione di calcio maschile campionato portoghese di calcio.

Il club conta 15 presenze nella massima serie portoghese.

StoriaModifica

Fondata nel 1924, è così chiamata dal nome del teatro vicino al quale giocava il gruppo di fondatori, teatro intitolato al drammaturgo portoghese Gil Vicente.

Nella stagione 1974-1975 la squadra venne allenata da un prete, José Maria Furtado.[1] Il miglior risultato della squadra in campionato risale alla stagione 1999-2000, quando si piazzò al 5º posto in massima divisione. Nella stagione 2005-2006 è stata retrocessa in seconda divisione dalla giustizia portoghese per via di irregolarità nell'acquisto del calciatore Mateus.[2]

Nel 2019 la Federcalcio chiede la reintegrazione del Gil Vicente nel campionato a partire dalla stagione 2019/2020, indipendentemente dal risultato conseguito dalla squadra militante in terza divisione. A seguito dell'annullamento della pena nei confronti del club, che nella stagione sportiva 2005/06 venne retrocessa d'ufficio per aver schierato il centrocampista angolano Mateus, il cui tesseramento all'epoca dei fatti fu ritenuto irregolare, la squadra è stata protagonista del doppio salto di categoria. La situazione che si è trascinata negli anni, col braccio di ferro fra la Federazione e la Lega portoghese, si è conclusa con reintegrazione nella Primeira Liga 2019/2020 iniziata con una vittoria contro il titolato Porto per 2-1 nella prima giornata.

Ha raggiunto per la prima volta nella sua storia la finale di Taça da Liga nella stagione 2011-2012, perdendo contro il Benfica.

CronistoriaModifica

Stag. Serie Pos. G V N P GF GS Pt. Coppa Note
1990-1991 1D 13 38 11 11 16 34 46 33
1991-1992 1D 13 34 11 7 16 26 42 29
1992-1993 1D 9 34 12 7 15 34 42 31
1993-1994 1D 10 34 10 11 13 27 47 31
1994-1995 1D 13 34 7 13 14 30 40 27
1995-1996 1D 12 34 9 9 6 31 49 36
1996-1997 1D 18 34 4 7 23 29 74 19 retrocesso
1997-1998 2H 4 34 16 12 6 44 23 60
1998-1999 2H 1 34 20 8 6 58 24 68 promosso
1999-2000 1D 5 34 14 11 9 48 34 53 miglior risult. di sempre
2000-2001 1D 14 34 10 7 17 34 41 37
2001-2002 1D 12 34 10 8 16 42 56 38
2002-2003 1D 8 34 13 5 16 42 53 44
2003-2004 1D 12 34 10 10 14 43 40 40
2004-2005 1D 13 34 11 7 16 34 40 40
2005-2006 1D 12 34 11 7 16 37 42 40 32esimi retrocesso
2006–2007 2H 12 30 12 9 9 27 27 36
2007–2008 2H 4 30 13 11 6 43 34 50 Quarti di finale
2008–2009 2H 9 30 8 14 8 36 37 38 Quarti di finale
2009–2010 2H 10 30 9 11 10 36 32 38 Quarto turno
2010–2011 2H 1 30 15 10 5 55 38 55 Terzo turno Promosso
2011–2012 1D 9 30 8 10 12 31 42 34 Terzo turno
2012–2013 1D 13 30 6 7 17 31 54 25 Quarti di finale
2013-2014 1D 13 30 8 7 15 23 37 31
2014-2015 1D 17 34 4 11 9 25 59 23 Retrocesso
2015-2016 2H 11 46 16 14 16 58 56 62
  • 1D: Superliga portoghese; 2H: Liga de Honra.

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1998-1999, 2010-2011

Altri piazzamentiModifica

Semifinalista: 1976-1977, 2015-2016
Finalista: 2011-2012

Rosa 2016-2017Modifica

AllenatoriModifica

NoteModifica

  1. ^ Gil Vicente, ClubesBizarros, 31 agosto 2008. URL consultato il 14 giugno 2016.
  2. ^ Gil Vicente ganha "Caso Mateus", ojogo, 31 maggio 2016. URL consultato il 14 giugno 2016.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN136608587 · WorldCat Identities (EN136608587