Apri il menu principale

Gilda Buttà

pianista italiana

Gilda Buttà (Patti, 29 luglio 1959) è una pianista italiana.

BiografiaModifica

Nata a Patti, provincia di Messina, svolge gli studi musicali al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, diplomandosi a sedici anni con lode sotto la guida di Carlo Vidusso. Vincitrice di vari concorsi pianistici a livello nazionale fin da giovanissima, nel 1976 vinse il premio Franz Liszt e iniziò un'intensa attività concertistica, tenendo concerti in Europa e in Asia. È la moglie del violoncellista Luca Pincini, con cui suona in duo.[1] Collabora con Ennio Morricone, con cui ha inciso colonne sonore (su tutte La leggenda del pianista sull'oceano) e altre composizioni. Già docente nei conservatori di Firenze e Pescara, occupa attualmente la cattedra di pianoforte al conservatorio di Frosinone. Ha inciso per la BMG, CAM, Sony Music, MEG ITALY, WARNER, Virgin Records, VICTOR, RCA Italiana, EMI. Per “Pesi&Misure”, con Luca Pincini, ha recentemente inciso “Two Skies”, con musiche di Rachmaninov, Gershwin, Ferrio. Sempre con Luca Pincini ha inciso per la U07 Records 3 album "Composers", "Absolutely Ennio Morricone" e "Playing George Gershwin". È stata sposata con Michel Petrucciani.

NoteModifica

  1. ^ Domani il trio Leonardi, Pincini, Buttà, su conservatorio-frosinone.it. URL consultato il 19-9-2009 (archiviato dall'url originale l'8 maggio 2006).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENno2004116662 · WorldCat Identities (ENno2004-116662
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie