Apri il menu principale
Ritratto di Gillis Mostaert, di pittore anonimo

Gillis Mostaert (Hulst, 1534 ca. – Anversa, 1598) è stato un pittore fiammingo.

BiografiaModifica

Con il padre, artista di mediocre talento, e con il fratello gemello Frans si trasferì giovanissimo ad Anversa.

 
Festa del villaggio, Museo di belle arti, Gand

Fu allievo di Jan Mandyn e già nel 1554 divenne libero maestro della gilda di San Luca. I suoi primi biografi lo presentano come un artista scavezzacollo, ridanciano e faceto, insolente e mistificatore. Tuttavia era considerato un artista dotato, inventivo e produttivo. Dipinse sia soggetti religiosi che mitologici e storici. Pittore di genere e paesaggista, può essere avvicinato a Maarten van Cleef e Jacob Grimmer, con cui collaborò occasionalmente. Gli antichi inventari menzionano un gran numero di sue opere. Sono particolarmente ricercati i suoi piccoli paesaggi d'inverno, detti Winterkens, e i suoi soggetti notturni con effetti lunari e bagliori d'incendio. Gillis è intervenuto nei dipinti di Cornelis van Dalem, Jacob Grimmer e Hans Vredeman de Vries.

La Distruzione di Sodoma e Gomorra, opera tarda e conservata al di Bruxelles, appartiene ad una serie di composizioni di soggetto drammatico, illuminate da incendi. Qui come altrove si rivela l'eclettismo del pittore, il quale fa riferimento tanto a modelli italiani che locali. Sue opere si trovano dei musei di Anversa, Brema, Budapest, Copenaghen, Münster, Napoli, Stoccolma e Vienna.

BibliografiaModifica

  • Ernst Gombrich, Dizionario della Pittura e dei Pittori, Einaudi Editore, 1997.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN27918150 · ISNI (EN0000 0000 4329 4644 · LCCN (ENno2005052085 · GND (DE121083128 · ULAN (EN500013761 · CERL cnp00563160 · WorldCat Identities (ENno2005-052085