Apri il menu principale

BiografiaModifica

Figlio di un impiegato delle ferrovie, Filippini fu un bambino prodigio, che iniziò a studiare pianoforte all'età di cinque anni e che creò la sua prima composizione, "Fantasia funebre", a soli nove anni. Si laureò in composizione e pianoforte presso il conservatorio della sua città natale, e dopo la prima guerra mondiale si trasferì a Torino dove studiò composizione con Luigi Perrachio.[1][2]

Negli anni venti Filippini fu impegnato come direttore d'orchestra a Radio Berna, in Svizzera, e successivamente lavorò in Germania e in Spagna. Ritornato a Torino, formò una delle prime orchestre di jazz italiane e cominciò a comporre canzoni, ottenendo il suo primo successo nel 1939 con "Sulla carrozzella" eseguita da Odoardo Spadaro.[1][2]

Dopo vari successi, a partire dagli anni cinquanta Filippini si dedicò quasi esclusivamente all'attività di arrangiatore per gruppi jazz e orchestre ed al comporre colonne sonore per il cinema, per la radio Rai e il teatro di rivista.[1][2]

Filmografia parzialeModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Enzo Giannelli, "Filippini, Gino" in Dizionario della canzone italiana (a cura di Gino Castaldo). Curcio Editore, 1990.
  2. ^ a b c r. in., È morto Gino Filippini autore di "Sulla carrozzella", in La Stampa, nº 81, 5 eprile 1962, p. 13.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN169698224 · ISNI (EN0000 0001 1854 3802 · SBN IT\ICCU\CFIV\176875 · WorldCat Identities (EN169698224