Apri il menu principale

Gino Redi

compositore italiano

BiografiaModifica

Nasce a Roma il 26 novembre del 1908 in una famiglia di musicisti. Il padre era direttore di una banda musicale militare. Trascorre l'infanzia a Brescia, dove compie gli studi musicali, poi nel Conservatorio di Parma dove si diploma in composizione, per poi trasferirsi a Milano nel 1931, dove frequenta presso l'Accademia di Brera un corso di arti figurative.

Nel capoluogo lombardo entra come strumentista in varie orchestre, iniziando a comporre canzoni. Però dovrà aspettare alcuni anni prima che un editore decida di pubblicare i suoi primi lavori. Il primo successo lo ottiene con È finito il bel tempo che fu del 1934, poi Sogno tzigano e Bambina dall'abito blu lanciata da Luciana Dolliver.

Compone altri successi come (Piccola Butterfly, Carovaniere, Notte e dì). L'incontro con Nisa (Nicola Salerno) diventa l'occasione per fortunate composizioni (Eulalia Torricelli, Bambina dall'abito blu, Tango del mare che venne appositamente scritta per Oscar Carboni), che lo portano al successo nazionale e nel 1949 scrive una delle canzoni più belle della sua carriera Perché non sognar del 1949, lanciata da Nilla Pizzi e Lia Origoni.

Dopo la guerra entra nel campo cinematografico e compone colonne sonore per la Ponti-De Laurentiis. Per il film Anna crea la canzone T'ho voluto bene che viene cantata da Flo Sandon's. Ripresa successivamente dall'orchestra di Percy Faith e poi da Nat King Cole, che ebbe modo di incontrare in Italia nel 1961, diventa un successo internazionale con il titolo di Non dimenticar. Partecipa a diversi festival di Sanremo fino a quello del 1961 con la composizione Io amo tu ami.

Accanto alla sua attività di musicista, continua, quando ne ha la possibilità e il tempo, a seguire quella che è la sua seconda passione: dipingere, partecipando anche ad alcune mostre d'arte.

Partecipa al Festival di Napoli 1961 con Ll'onne, interpretata da Claudio Villa e Wanda Romanelli, che viene però eliminata.

Muore a Roma il 24 settembre 1962.

Canzoni scritte da Gino RediModifica

Anno Titolo Autori del testo Autori della musica Interpreti
1937 La bambola rosa Nisa Gino Redi Crivel
1937 Sogno tzigano Bixio Cherubini Gino Redi Gino Del Signore
1939 Tango del mare Nisa Gino Redi Carlo Buti e Oscar Carboni
1942 Notte e dì Nisa Gino Redi Jone Caciagli
1946 Eulalia Torricelli Nisa Gino Redi e Dino Olivieri Gigi Beccaria
1947 Bocca nel buio Nisa Gino Redi Miranda Martino - Le canzoni di sempre (1964 LP)
1949 Batungo Tungo Gian Carlo Testoni Gino Redi Aldo Alvi
1950 Aggio perduto 'o suonno Alvise Natali Gino Redi Teddy Reno, Giacomo Rondinella, Claudio Villa, Mina
1951 Mani che si cercano Giovanna Colombi Gino Redi Achille Togliani
1952 T'ho voluto bene Michele Galdieri Gino Redi Flo Sandon's
1953 Canto della solitudine Enzo Bonagura Gino Redi Nilla Pizzi e Teddy Reno
1958 Come una rondinella Nisa Gino Redi Paolo Sardisco
1958 Timida serenata Nisa Gino Redi Carla Boni e Gino Latilla
1961 Io amo, tu ami Enzo Bonagura Gino Redi Mina e Nelly Fioramonti
1961 Ll'onne Enzo Bonagura Gino Redi Claudio Villa e Wanda Romanelli
 
Nat King Cole con Gino Redi

BibliografiaModifica

  • Autori Vari (a cura di Gino Castaldo), Il dizionario della canzone italiana, editore Armando Curcio (1990); alla voce Redi, Gino, di Enzo Giannelli, pagg. 1442-1443
  • Il Radiocorriere, n.4 del 22 gennaio 1950, nº 36 del 1962

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN87874736 · ISNI (EN0000 0000 7828 3021 · LCCN (ENn2013056810 · GND (DE134695739 · WorldCat Identities (ENn2013-056810