Gintaras Grušas

arcivescovo cattolico lituano
Gintaras Linas Grušas
arcivescovo della Chiesa cattolica
Gintaras Grušas 2017.jpg
250px
Coat of arms of Gintaras Linas Grušas.svg
Gratia, misericordia et pax
 
TitoloVilnius
Incarichi attuali
Incarichi ricopertiOrdinario militare per la Lituania (2010-2013)
 
Nato23 settembre 1961 (58 anni) a Washington
Ordinato presbitero25 giugno 1994 dall'arcivescovo Audrys Juozas Bačkis (poi cardinale)
Nominato vescovo19 giugno 2010 da papa Benedetto XVI
Consacrato vescovo4 settembre 2010 dal cardinale Audrys Juozas Bačkis
Elevato arcivescovo5 aprile 2013 da papa Francesco
 

Gintaras Linas Grušas (Washington, 23 settembre 1961) è un arcivescovo cattolico lituano, arcivescovo di Vilnius.

BiografiaModifica

La famiglia poté ricongiungersi negli Stati uniti solamente 16 anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. La madre e la sorella furono parte del ristretto novero di 200 sovietici ai quali le autorità russe, durante la Guerra Fredda, concessero il visto di espatrio negli Stati Uniti. Crebbe con la famiglia nella comunità non incorporata di Agoura, in California.[1]

Dopo aver conseguito la laurea in matematica e scienze dell'informazione all'Università della California a Los Angeles, lavorò per cinque anni come consulente tecnico del reparto promozione e vendite di IBM, che - come dichiarò egli stesso - gli fornì le capacità organizzative e di pianificazione necessarie a qualsiasi pastore della Chiesa.[2]

Proseguì quindi gli studi all'Angelicum di Roma, conseguendo il baccellierato in Teologia Sacra nel 1994. Ordinato sacerdote, ricoprì il ruolo di segretario generale della Conferenza dei Vescovi Lituani fino al 1997. Dal 2011 al 2003 fu rettore del seminario di Vilnius. Nel frattempo aveva conseguito all'Angelicum la licenza e il dottorato in diritto canonico, rispettivamente nel 1999 e nel 2001.

Il 2 luglio 2010 papa Benedetto XVI lo nominò ordinario militare in Lituania[3], consacrandolo vescovo il 4 settembre.[4]
Il 5 aprile 2013[5][6] papa Francesco lo elevò al titolo di arcivescovo di Vilnius, diocesi nella quale si insediò il giorno 23 dello stesso mese[7], succedendo a mons. Audrys Juozas Bačkis.

Il 9 giugno 2014 fu nominato membro della Congregazione per il clero[8] mentre il 13 luglio 2016 entrò a far parte del Dicastero per la comunicazione.[9] Dal 28 ottobre 2014 è presidente della Conferenza Episcopale Lituana.[7]

Genealogia episcopaleModifica

Successione apostolicaModifica

OnorificenzeModifica

Onorificenze straniereModifica

  Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
«Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri»
— 14 gennaio 2019[10]

NoteModifica

  1. ^ Wendy Soderberg, Higher Learning, in UCLA Magazine, 1º gennaio 2011.
  2. ^ Carol Glatz, Multicultural, business background come in handy for bishop-designate, Catholic News Service, 8 settembre 2010.
  3. ^ Rinunce e Nomine, 02.07.2010, Sala Stampa della Santa Sede, 2 luglio 2010.
  4. ^ Ruta Tumenaite, Bishop for Lithuanian military feels close to late pope at consecration, Catholic News Service, 9 luglio 2010.
  5. ^ Rinunce e Nomine, 05.04.2013, Holy See Press Office, 5 aprile 2013.
  6. ^ Pope names Washington, D.C., native archbishop in Lithuania, Catholic News Service, 4 maggio 2013.
  7. ^ a b Archbishop Gintaras Grušas, su Lithuanian Bishops' Conference, 22 gennaio 2018. URL consultato il 5 maggio 2014.
  8. ^ Rinunce e Nomine, 09.06.2014, Holy See Press Office, 9 giugno 2014. URL consultato il 5 maggio 2018.
  9. ^ Rinunce e Nomine, 13.07.2016, Sala stampa della Santa Sede, 13 luglio 2016.
  10. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2599154260469124480005
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie