Apri il menu principale

Gioacchino Colonna di Stigliano, IV principe di Stigliano

Gioacchino Colonna di Stigliano
Gioachino Colonna.jpg

Senatore del Regno d'Italia
Legislature VIII

Dati generali
Professione Possidente
Crown of italian prince (corona normale).svg
Gioacchino Colonna di Stigliano, IV principe di Stigliano
Principe di Stigliano
Stemma
In carica 1890 –
1900
Predecessore Marcantonio Colonna di Stigliano, III principe di Stigliano
Successore Ferdinando Colonna di Stigliano, V principe di Stigliano
Nascita Napoli, 25 luglio 1809
Morte Napoli, 7 marzo 1900
Dinastia Colonna di Stigliano
Padre Ferdinando Colonna di Stigliano, II principe di Stigliano
Madre Giovanna Doria d'Angri
Consorte Amalia Acquaviva d'Aragona
Cecilia Colonna di Stigliano
Religione Cattolicesimo
Motto Mole sua stat

Gioacchino Colonna di Stigliano, IV principe di Stigliano (Napoli, 25 luglio 1809Napoli, 7 marzo 1900), è stato un nobile italiano.

BiografiaModifica

Nato a Napoli nel 1809, Gioacchino era figlio di Ferdinando Colonna di Stigliano, II principe di Stigliano e di sua moglie, Giovanna Doria d'Angri. Venne battezzato col nome di Gioacchino Murat, re delle Due Sicilie che tanto aveva beneficato suo padre.

Durante la sua prima infanzia, come il fratello, cercò di discostarsi dal periodo napoleonico per inserirsi appieno nella restaurazione borbonica di Napoli, venendo ricompensato da Ferdinando II delle Due Sicilie con la nomina dapprima a Maestro delle Cerimonie della corte di Napoli e poi con quella di Governatore della Reggia di Caserta. Col crollo del Regno delle Due Sicilie nel 1859 e la sua annessione al Regno d'Italia nel 1860, il principe di Stigliano cercò abilmente di avvicinarsi al nuovo governo dei Savoia, ottenendo di poter continuare a conservare a livello onorifico il proprio incarico di governatore della Reggia di Caserta e venendo nominato senatore del regno dall'anno successivo, come pure suo fratello Andrea che fu anche sindaco di Napoli.

Venne nel frattempo nominato colonnello capo di stato maggiore del distaccamento della Guardia Nazionale di Napoli. Si interessò molto anche dell'archeologia napoletana divenendo dapprima consigliere della Società Promotrice delle Belle Arti di Napoli e poi membro della commissione del senato per la conservazione dei monumenti e scavi di antichità in Napoli.

Nel 1890, alla morte di suo fratello Marcantonio senza eredi, venne chiamato a succedergli al titolo di principe di Stigliano, ma quand'anche egli morì senza eredi, i titoli passarono a suo nipote Ferdinando, figlio di suo fratello minore Andrea, premortogli.

Morì a Napoli nel 1900.

OnorificenzeModifica

Matrimonio e figliModifica

A Napoli il 2 giugno 1842 sposò sua cugina Amalia Acquaviva d'Aragona, figlia di Giangirolamo Acquaviva d'Aragona, XXII duca di Atri e di sua moglie, Maria Giulia Colonna di Stigliano (figlia di Andrea Colonna di Stigliano, I principe di Stigliano).

Alla morte della prima moglie si risposò con un'altra sua cugina, Cecilia Colonna di Stigliano, figlia di Marcantonio Colonna di Stigliano, figlio a sua volta di Andrea Colonna di Stigliano, I principe di Stigliano.

Da entrambi i matrimonio non ebbe eredi.

Albero genealogicoModifica

Gioacchino Colonna di Stigliano, IV principe di Stigliano Padre:
Ferdinando Colonna di Stigliano, II principe di Stigliano
Nonno paterno:
Andrea Colonna di Stigliano, I principe di Stigliano
Bisnonno paterno:
Marcantonio Colonna di Stigliano, III principe di Sonnino
Trisnonno paterno:
Ferdinando Colonna di Stigliano, II principe di Sonnino
Trisnonna paterna:
Luisa Caracciolo
Bisnonna paterna:
Giulia d'Avalos d'Aquino d'Aragona
Trisnonno paterno:
Andrea d'Avalos d'Aquino d'Aragona, VII duca di Celenza
Trisnonna paterna:
Beatrice Cosima Antonia Caracciolo
Nonna paterna:
Cecilia Ruffo di Sant'Antimo
Bisnonno paterno:
Carlo Ruffo, V principe di Sant'Antimo
Trisnonno paterno:
Francesco Ruffo, VI duca di Bagnara
Trisnonna paterna:
Ippolita d'Avalos
Bisnonna paterna:
Anna Cavaniglia di San Giovanni Rotondo
Trisnonno paterno:
Troiano Cavaniglia, VI duca di San Giovanni Rotondo
Trisnonna paterna:
Cecilia de Ponte
Madre:
Giovanna Doria d'Angri
Nonno materno:
Marcantonio Doria, IX principe d'Angri
Bisnonno materno:
Giovanni Carlo Doria, VIII principe d'Angri
Trisnonno materno:
Marcantonio Doria, VII principe d'Angri
Trisnonna materna:
Maria Lilla Grimaldi
Bisnonna materna:
Giovanna Pappacoda
Trisnonno materno:
Giuseppe Pappacoda
Trisnonna materna:
Anna Maria Spinelli Barrile
Nonna materna:
Teresa Doria del Carretto
Bisnonno materno:
Francesco Maria Doria, principe di Avella
Trisnonno materno:
Filippo Doria Sforza Visconti, marchese Doria
Trisnonna materna:
Bianca Maria di Sinzendorf-Neuburg, marchesa di Caravaggio
Bisnonna materna:
Maria Giovanna Doria del Carretto
Trisnonno materno:
Lazzaro Doria, marchese di Tozzano
Trisnonna materna:
Giovanna Maria Teresa Doria

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica