Apri il menu principale
Giorgio Arianiti Topia Comneno
Nato1383
Morto1462
Dati militari
GuerreGuerra albanese-turca
Nemici storiciTurchi
Comandante diAlbania
voci di militari presenti su Wikipedia

Giorgio Arianiti Topia Comneno (Gjergj Arianiti in albanese; 13831462) è stato un condottiero e patriota albanese.

Indice

BiografiaModifica

Ripetutamente impegnato nella lotta contro l'Impero ottomano, fu suocero dell'eroe nazionale albanese Giorgio Castriota Scanderbeg e zio di Musacco Golemi, altro condottiero e patriota albanese.

Nonostante il vincolo di parentela con Scanderbeg, i suoi rapporti con il genero furono abbastanza turbolenti. Alleatosi con il Regno di Napoli nel 1446, a discapito di Scanderbeg, si unì a lui nella Lega di Alessio, abbandonandolo però dopo la sconfitta nella Battaglia di Berat (1450)[1] e preferendo allearsi con la Repubblica di Venezia nel 1456[2].

NoteModifica

  1. ^ Arshi Pipa, Albanian literature: social perspectives, R. Trofenik, 1978, p. 49, ISBN 978-3-87828-106-1. URL consultato il 17 febbraio 2012.
    «Arianites Comnenius, Scanderbeg's father-in- law, was his ally and friend only for a short time. After the battle of Berat, Arianites abandoned the Albanian league, dealing with Naples and Venice independently until his death in 1461».
  2. ^ Robert Elsie, A Biographical Dictionary of Albanian History, I.B.Tauris, 24 dicembre 2012, p. 17, ISBN 978-1-78076-431-3. URL consultato il 9 giugno 2013.

BibliografiaModifica

  • Anamali, Skënder (2002), Historia e popullit shqiptar në katër vëllime, v. 1, Botimet Toena.
  • Noli, Fan Stilian (1947), George Castrioti Scanderbeg (1405-1468), International Universities Press, OCLC 732882.

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN103146824495007630114 · GND (DE1105495833