Giorgio Chiellini

calciatore italiano
Giorgio Chiellini
Giorgio Chiellini (edited).jpg
Chiellini in nazionale nel 2015
Nazionalità Italia Italia
Altezza 187 cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Juventus
Carriera
Giovanili
1997-2000Livorno
Squadre di club1
2000-2004Livorno55 (4)
2004Juventus0 (0)
2004-2005Fiorentina37 (3)
2005-Juventus389 (27)
Nazionale
2000Italia Italia U-158 (0)
2000-2001Italia Italia U-1612 (2)
2001Italia Italia U-171 (0)
2002Italia Italia U-186 (1)
2001-2003Italia Italia U-1918 (1)
2003-2007Italia Italia U-2126 (6)
2004Italia Italia olimpica2 (0)
2004-Italia Italia105 (8)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Atene 2004
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Polonia-Ucraina 2012
Transparent.png Confederations Cup
Bronzo Brasile 2013
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Oro Liechtenstein 2003
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 ottobre 2020

Giorgio Chiellini (Pisa, 14 agosto 1984) è un calciatore italiano, difensore della Juventus e della nazionale italiana, delle quali è capitano.

Nella sua carriera ha vinto nove campionati consecutivi di Serie A con la Juventus (dal 2011-12 al 2019-20), club con cui ha conquistato anche quattro Coppe Italia consecutive (dal 2014-15 al 2017-18), quattro Supercoppe di Lega (2012, 2013, 2015, 2018) e un campionato di Serie B (2006-07); in precedenza con il Livorno, squadra in cui è cresciuto, aveva vinto un campionato di Serie C1 (2001-02).

Con la nazionale è stato finalista all'Europeo di Polonia-Ucraina 2012 e terzo classificato alla Confederations Cup di Brasile 2013; ha inoltre preso parte ai Mondiali di Sudafrica 2010 e Brasile 2014, agli Europei di Austria-Svizzera 2008 e Francia 2016, e alla Confederations Cup di Sudafrica 2009. A livello giovanile, con l'Italia olimpica è stato medaglia di bronzo ai Giochi di Atene 2004, mentre in precedenza con l'Italia Under-19 si era laureato campione d'Europa a Liechtenstein 2003.

Ritenuto tra i migliori difensori della sua generazione,[1][2][3][4] a livello individuale è stato eletto tre volte migliore difensore AIC (2008, 2009 e 2010, quest'ultimo condiviso con Walter Samuel), oltreché inserito cinque volte nella squadra dell'anno AIC (2013, 2015, 2016, 2018 e 2019), tre nell'ESM Team of the Year (2013, 2015 e 2018), due nella squadra della stagione della UEFA Champions League (2015 e 2018) e una nella squadra dell'anno UEFA (2017); in precedenza, in ambito giovanile era stato inserito dall'UEFA nel Dream Team dell'Europeo Under-21 2007 e nell'All-Time XI dell'Europeo Under-21 (2015).

BiografiaModifica

Nato a Pisa per mere questioni ospedaliere, è poi cresciuto con la famiglia a Livorno;[5] ha una sorella e due fratelli, tra cui il gemello Claudio, suo procuratore oltreché dirigente sportivo.[5] Prima d'indirizzarsi verso il calcio, da bambino riponeva le sue ambizioni nella pallacanestro, disciplina maggiormente radicata nel territorio labronico.[5]

Tra i pochi calciatori di successo capaci di conciliare la carriera sportiva con un proficuo percorso di studi,[6] si è dapprima diplomato presso il liceo scientifico "Federigo Enriques" di Livorno, con il voto di 92/100, e poi nel 2010 si è laureato in economia e commercio presso l'Università degli Studi di Torino, con una votazione finale di 109/110;[7] nel 2017 ha ulteriormente conseguito presso lo stesso ateneo la laurea magistrale in business administration, ottenendo una votazione di 110/110 con lode.[8]

Sposatosi con Carolina nel 2014,[9] la coppia ha due figlie.[10]

Caratteristiche tecnicheModifica

«È una forza della natura, un giocatore universale che ogni allenatore vorrebbe in squadra.»

(Walter Mazzarri[11])
 
Chiellini (a destra) alla Juventus, in marcatura su Drogba, nel corso della sfida di UEFA Champions League 2013-2014 in casa del Galatasaray.

Nasce come terzino sinistro, per poi affermarsi come difensore centrale; può essere utilizzato con profitto anche come centrale di sinistra in una retroguardia a 3.[12][13] Tra le sue caratteristiche risaltano la forza fisica,[14][15] lo stacco aereo[14] e una spiccata aggressività nei contrasti:[16] in questo senso, Zlatan Ibrahimović lo ha descritto come il difensore più difficile da affrontare, rimarcandone tuttavia l'estrema correttezza[16] — nonostante la decisione negli interventi, Chiellini ha infatti ricevuto solo due espulsioni durante la sua militanza in Serie A.[17] Pur non essendo particolarmente dotato sul piano tecnico, ha trovato spesso il gol grazie alla sua abilità nel colpo di testa.[14]

Protagonista di una costante maturazione nel corso degli anni, nella seconda parte di carriera ha migliorato la propria gestione atletica, tattica e tecnica, grazie a una sopraggiunta maggiore capacità di analizzare le fasi del gioco; inoltre, i contrasti duri che lo caratterizzavano in passato hanno lasciato spazio a interventi più puliti e precisi.[18] Questa evoluzione ha portato diversi addetti ai lavori a considerarlo tra i migliori difensori centrali della sua generazione.[1][2][3][4]

Assieme ad Andrea Barzagli e Leonardo Bonucci, nel corso degli anni 2010 compagni di squadra sia nella Juventus sia in nazionale, Chiellini ha formato un affiatato terzetto difensivo denominato «BBC» dalla stampa specializzata;[19][20] la solidità del trio ha portato al paragone con la linea difensiva composta dai terzini Virginio Rosetta e Umberto Caligaris nonché dal centromediano Luis Monti, alla base dei successi di Juventus e nazionale negli anni 1930.[21]

È soprannominato King Kong per via del modo di festeggiare ogni suo gol — ovvero battersi i pugni al petto, imitando la celebre icona cinematografica —:[22] un'esultanza nata dopo la rete che decise il derby di Torino del 7 marzo 2009.[23]

CarrieraModifica

ClubModifica

Livorno e FiorentinaModifica

Cresciuto nel settore giovanile del Livorno, debutta tra i professionisti a sedici anni: con la squadra labronica disputa due campionati in C1 e altrettanti in B, conseguendo la promozione in Serie A nel 2004.[24] Malgrado la compartecipazione del cartellino avvenuta con la Roma, viene ceduto alla Juventus — già accordatasi con gli amaranto —[25] dopo una trattativa conclusasi alle buste.[26]

Ceduto in prestito alla Fiorentina[27], esordisce in A con i viola il 12 settembre 2004 in occasione della sconfitta con la Roma.[28] A dispetto della giovane età s'impone come titolare nel ruolo di terzino sinistro[29], contribuendo alla salvezza dei toscani con 3 reti in campionato.[30]

JuventusModifica

2005-2011Modifica
 
Chiellini con indosso una mascherina di protezione durante la sfida casalinga di Serie A 2008-2009 contro il Chievo

Nel giugno 2005 approda alla Juventus[31], dopo la risoluzione della comproprietà.[32] Debutta in maglia bianconera il 15 ottobre 2005, nella partita di campionato vinta 1-0 contro il Messina allo stadio delle Alpi, subentrando al 75' a Pavel Nedvěd;[33] tre giorni dopo fa il suo esordio nelle coppe europee, nella partita di Champions League persa 2-1 in casa del Bayern Monaco. A fine stagione vincerà lo scudetto, poi revocato in seguito alle vicende di Calciopoli, con la Juventus declassata d'ufficio in Serie B.

Resta a Torino nel campionato 2006-07, giocoforza promosso, pur a fronte della giovane età, tra i pochi punti fermi attorno cui ricostruire una Vecchia Signora privata di molti suoi big.[34] Sotto la direzione del tecnico Didier Deschamps si guadagna il posto da titolare[35], e occasionalmente inizia a essere schierato nel ruolo in cui si affermerà definitivamente, quello di difensore centrale.[36] Realizza il suo primo gol con la maglia bianconera in Coppa Italia contro il Napoli. In campionato segna 3 reti,[37] tra cui una doppietta sul campo dell'Arezzo nel giorno della promozione matematica in Serie A.[38]

Nella stagione 2007-08 conferma definitivamente la sua titolarità per gli anni a venire,[39] venendo utilizzato inizialmente come terzino sinistro[39] salvo poi venire spostato in pianta stabile al centro.[39] Il 2 settembre 2007 segna il suo primo gol in Serie A con la maglia bianconera, in occasione di Cagliari-Juventus (2-3) della seconda giornata di campionato.[40] Dopo l'infortunio del compagno di squadra Jorge Andrade viene utilizzato stabilmente come centrale di difesa, in coppia con Nicola Legrottaglie,[41] anche per via delle prestazioni poco convincenti di Domenico Criscito.[39] Realizza anche una doppietta nella vittoriosa sfida interna di campionato contro la Lazio, terminata sul 5-2, contribuendo al matematico raggiungimento della qualificazione in Champions League.[42]

All'inizio della stagione seguente, il 13 agosto 2008, realizza il suo primo gol nelle coppe europee, durante la gara di andata del terzo turno preliminare di Champions League contro l'Artmedia Petržalka di Bratislava, conclusasi 4-0 per i bianconeri. In campionato, dopo il 3º posto dell'anno precedente, i bianconeri migliorano il proprio piazzamento classificandosi secondi alle spalle dell'Inter.

Il biennio successivo risulta deludente per la Juventus, che per due volte consecutive non va al di là del 7º posto in campionato; in questi anni, tuttavia, sul piano personale Chiellini matura e consolida la sua leadership all'interno dello spogliatoio bianconero, alle spalle delle bandiere Del Piero e Buffon.

Dal 2011: le stagioni dei recordModifica
 
Chiellini al tiro nel corso della sfida di UEFA Champions League 2012-2013 sul campo dello Šachtar

Nella stagione 2011-12 il nuovo allenatore bianconero Antonio Conte parte dal modulo 4-2-4, schierando Chiellini in un primo momento centrale, in seguito terzino sinistro.[12] Sul finire del 2011 viene varata la difesa a tre, con il livornese impiegato a fianco del «regista arretrato» Bonucci.[43] Il ciclo aperto dal tecnico leccese è vincente, e la Juventus conquista tre scudetti consecutivi — stabilendo anche due primati: nessuna sconfitta nel campionato 2011-12,[44] e 102 punti in quello del 2013-14[45] —, oltre a due Supercoppe di Lega.

La Juventus non patisce il sopraggiunto addìo di Conte nell'estate 2014 e, guidata da Massimiliano Allegri, centra nella stagione 2014-15 il double nazionale, il terzo assoluto nella storia bianconera: per il difensore, oltre al quarto scudetto di fila,[46] arriva anche la prima Coppa Italia, vinta in finale ai supplementari contro la Lazio, in una partita in cui Chiellini trova anche il gol del momentaneo 1-1, e per la prima volta solleva un trofeo da capitano del club.[47] Salta invece la finale di Champions League del 6 giugno 2015, persa contro il Barcellona, a causa di un infortunio muscolare.[48]

Nell'annata successiva, pur caratterizzata sul piano personale da molti infortuni, Chiellini vince il suo quinto scudetto consecutivo, segnando l'unica rete stagionale nell'ultima giornata di campionato contro la Sampdoria,[49] e la seconda Coppa Italia, battendo in finale il Milan ai supplementari.[50] La stagione 2016-17 lo vede mettere in bacheca la terza Coppa Italia consecutiva, in seguito alla vittoria per 2-0 sulla Lazio nella finale del 17 maggio 2017;[51] quattro giorni dopo, con il successo interno 3-0 sul Crotone,[52] arriva anche il sesto titolo italiano di fila, che consente a Chiellini e alla Juventus d'inanellare da una parte il terzo double nazionale di fila, e dall'altra, soprattutto, di battere dopo 82 anni il record della Juve del Quinquennio.[53] Il 3 giugno scende in campo per la sua prima finale di Champions League, che vede i bianconeri sconfitti 1-4 dai detentori del Real Madrid.[54] I successi si ripetono nell'annata 2017-18, in cui la Juventus fa suo il settimo scudetto consecutivo e annesso quarto double domestico di fila — quest'ultimo, nuovo primato nel calcio italiano.

 
Da sinistra: Chiellini, Cáceres e Marrone in riscaldamento a Singapore nell'estate 2014, nel corso di un'amichevole prestagionale contro una selezione locale.

Stante la partenza di Buffon, dalla stagione 2018-19 Chiellini diventa, dopo tredici anni di militanza, il nuovo capitano juventino.[55] A riprova del sopraggiunto status nella storia del club, il 12 marzo 2019, in occasione del vittorioso retour match di Torino contro l'Atlético Madrid (3-0) valevole per gli ottavi di Champions League, entra nella top five dei più presenti in bianconero tagliando il traguardo delle 500 partite.[56] Il successivo 20 aprile, grazie alla vittoria 2-1 nel match casalingo contro la Fiorentina, la Juventus conquista per l'ottava volta consecutiva lo scudetto,[57] il primo per Chiellini con la fascia al braccio.

Pare iniziare nel migliore dei modi l'annata 2019-20 quando, in avvio di campionato, il 24 agosto realizza il decisivo 1-0 che vale la vittoria sul terreno del Parma;[58] tuttavia appena sei giorni più tardi, in allenamento si procura un serio infortunio al legamento crociato del ginocchio destro, che gli preclude anzitempo il prosieguo della stagione.[59] Per tornare in campo deve attendere il 16 febbraio 2020, in occasione del successo casalingo contro il Brescia (2-0), subentrando al 78' al compagno di reparto Bonucci;[60] tuttavia il successivo stop ai campionati dettato dalla sopraggiunta pandemia di COVID-19, e ulteriori ricadute fisiche, non aiutano Chiellini a tornare a pieno regime, permettendogli solo una manciata di presenze stagionali. Pur relegato forzatamente fuori dal campo, in quest'annata riesce comunque a dare il suo contributo alla causa bianconera da «capitano non giocatore»,[61] ruolo con cui coglie il nono scudetto consecutivo per il club juventino — record assoluto nella storia della Serie A e dei maggiori campionati nazionali d'Europa — oltreché a livello personale, divenendo il calciatore più titolato nel vittorioso ciclo bianconero degli anni 2010.[62]

NazionaleModifica

Nazionali giovaniliModifica

Ha giocato in tutte le nazionali giovanili,[63] e con l'Italia Under-19 nel 2003 ha vinto l'Europeo U-19 disputato in Liechtenstein.[64] L'anno successivo ha vinto la medaglia di bronzo ai Giochi di Atene con la maglia della nazionale olimpica, collezionando 2 presenze a partita in corso. Con l'Italia Under-21 ha successivamente preso parte agli Europei del 2006 e del 2007, in quest'ultimo caso indossando la fascia di capitano[34][63] e segnando 2 reti; al termine della competizione è stato inserito dall'UEFA nel Dream Team del torneo.[65] Con gli Azzurrini chiude nel 2007, con un bilancio di 26 presenze e 6 gol.

Nazionale maggioreModifica

2004-2012Modifica
 
Chiellini (n. 3) alle prese con Fàbregas nel corso della finale del campionato d'Europa 2012 tra Spagna e Italia

Il 17 novembre 2004, a 20 anni, esordisce in nazionale maggiore grazie al selezionatore Marcello Lippi, subentrando nel secondo tempo della vittoriosa amichevole di Messina contro la Finlandia (1-0).[39][66] Nei mesi successivi il commissario tecnico gli concede altre quattro presenze tra cui, il 26 marzo 2005, la partita valida per le qualificazioni mondiali vinta 2-0 contro la Scozia a Milano, in cui scende in campo per la prima volta da titolare.[67] La stagione 2006-2007 vissuta in Serie B lo allontana temporaneamente dalla nazionale maggiore,[34] che ritrova dalla stagione successiva. Il 21 novembre 2007 realizza il suo primo gol in nazionale, nel successo di Modena contro le Fær Øer (3-1) valevole per le qualificazioni all'Europeo 2008.[68]

L'anno seguente è tra i 23 convocati del CT Roberto Donadoni per il campionato d'Europa 2008 in Austria e Svizzera. Il primo giorno di allenamento nel ritiro, causa involontariamente l'infortunio che impedisce al capitano Fabio Cannavaro di prendere parte la manifestazione.[69] A partire dalla seconda partita del girone, Italia-Romania (1-1) del 13 giugno 2008, viene schierato come difensore centrale in coppia con Christian Panucci; disputa anche le seguenti gare contro la Francia e, ai quarti di finale, contro la Spagna che elimina la nazionale azzurra ai tiri di rigore.[70]

Sin dall'inizio delle qualificazioni al campionato del mondo 2010, il rientrante Lippi lo conferma come difensore centrale titolare al fianco di Cannavaro. Nel 2009 prende parte alla Confederations Cup dove l'Italia viene eliminata al primo turno.[71] L'anno dopo viene convocato per la fase finale del mondiale in Sudafrica,[72] dove gioca titolare nelle tre partite disputate dall'Italia che viene eliminata al primo turno.[73]

Con il selezionatore Cesare Prandelli prende parte al campionato d'Europa 2012 in Polonia e Ucraina.[74] Il 18 giugno s'infortuna nella terza partita del girone contro l'Irlanda,[75] ma, recuperando in tempi record, rientra appena dieci giorni dopo, in tempo per la classica contro la Germania che vale la semifinale, vinta per 2-1. Nella finale, da un suo errore[76] nasce il vantaggio della Spagna in una gara che l'Italia perderà nettamente (4-0); nella circostanza Chiellini dovrà lasciare il campo per lo stesso problema muscolare delle precedenti partite.

2012-2016: l'Ital-JuveModifica

Il 14 novembre 2012, in occasione dell'amichevole persa per 2-1 in casa contro la Francia, ha vestito per la prima volta la fascia di capitano degli azzurri dal primo minuto.[77]

Viene confermato da Prandelli nella rosa che parteciperà alla Confederations Cup 2013,[78] dove gioca tutte e cinque le partite della nazionale, segnando una rete contro i padroni di casa del Brasile nella terza partita del girone.[79] A fine competizione vince con l'Italia la medaglia di bronzo, dopo il successo ai rigori contro l'Uruguay.[80]

 
Chiellini (n. 3) nel 2015, durante la trasferta di Baku contro l'Azerbaigian valevole per le qualificazioni al campionato d'Europa 2016.

Il successivo 10 settembre va a segno a Torino contro la Rep. Ceca nella partita valida per le qualificazioni al campionato del mondo 2014, siglando il momentaneo pareggio in una sfida poi terminata 2-1 in favore degli azzurri: questo gol, unito al raddoppio siglato da Mario Balotelli su calcio di rigore, permette all'Italia di raggiungere la qualificazione aritmetica.[81] Ormai tra i punti fermi (assieme ai colleghi di reparto Buffon, Barzagli e Bonucci, e agli altri compagni di squadra Marchisio e Pirlo) della cosiddetta Ital-Juve dei primi anni 2010,[82][83] il 1º giugno 2014 è confermato tra i 23 selezionati per la fase finale del mondiale in Brasile.[84] Il 24 dello stesso mese, durante l'incontro con l'Uruguay vinto dai sudamericani per 1-0, che peraltro sancisce l'eliminazione azzurra al primo turno, Chiellini è suo malgrado vittima di un singolare infortunio di gioco, un morso da parte di Luis Suárez, che ottiene risonanza internazionale.[85]

Il 10 ottobre 2014, nella gara contro l'Azerbaigian valida per le qualificazioni all'Europeo 2016, realizza una doppietta che vale il successo azzurro 2-1; un exploit che gli permette di rimediare all'autorete del momentaneo pareggio azero.[86] Convocato dal CT Antonio Conte per la fase finale del campionato d'Europa 2016 in Francia, qui va in gol nell'incontro degli ottavi contro la Spagna campione uscente, aprendo le marcature nella 2-0 finale per gli azzurri;[87] il cammino italiano nella manifestazione si conclude al turno successivo, dove la nazionale è eliminata ai rigori dalla Germania campione del mondo in carica.[88]

Dal 2016: da senatore a capitano azzurroModifica

Ormai uno dei senatori del gruppo azzurro, mantiene il posto da titolare anche nella gestione del CT Gian Piero Ventura, con il quale disputa 6 partite delle qualificazioni al campionato del mondo 2018, compreso il doppio play-off disputato a novembre 2017 contro la Svezia che elimina clamorosamente l'Italia, a 60 anni dall'unico precedente.

Dopo avere riflettuto nei mesi seguenti sull'opportunità di lasciare la nazionale,[89] con l'avvio del successivo ciclo del selezionatore Roberto Mancini, Chiellini succede a Gianluigi Buffon quale capitano della nazionale:[90] è lui a indossare la fascia nel settembre 2018, in occasione del debutto dell'Italia nella neonata UEFA Nations League.[91] Proprio in questa competizione, in occasione della partita del 17 novembre 2018 a San Siro contro il Portogallo (0-0), a 14 anni dal suo debutto in nazionale maggiore raggiunge le 100 presenze in azzurro, settimo giocatore a toccare tale traguardo.[92]

StatisticheModifica

Tra club, nazionale maggiore, nazionale olimpica e nazionali giovanili, Chiellini ha giocato globalmente 801 partite, mettendo a segno 61 reti, alla media di 0,08 gol a partita.

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 20 ottobre 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000-2001   Livorno C1 3 0 CI-C 1 0 - - - - - - 4 0
2001-2002 C1 5 0 CI+CI-C 3+5 0 - - - SL-C1 2 0 15 0
2002-2003 B 6 0 CI 1 0 - - - - - - 7 0
2003-2004 B 41 4 CI 1 0 - - - - - - 42 4
Totale Livorno 55 4 11 0 - - 2 0 68 4
2004-2005   Fiorentina A 37 3 CI 5 0 - - - - - - 42 3
2005-2006   Juventus A 17 0 CI 0 0 UCL 6 0 SI 0 0 23 0
2006-2007 B 32 3 CI 3 1 - - - - - - 35 4
2007-2008 A 30 3 CI 2 0 - - - - - - 32 3
2008-2009 A 27 4 CI 1 0 UCL 8[93] 1 - - - 36 5
2009-2010 A 32 4 CI 2 0 UCL+UEL 4+2 1+0 - - - 40 5
2010-2011 A 32 2 CI 2 0 UEL 9[94] 2 - - - 43 4
2011-2012 A 34 2 CI 3 0 - - - - - - 37 2
2012-2013 A 24 1 CI 0 0 UCL 8 0 SI 0 0 32 1
2013-2014 A 31 3 CI 1 0 UCL+UEL 5+6 0 SI 1 1 44 4
2014-2015 A 28 0 CI 4 1 UCL 12 0 SI 1 0 45 1
2015-2016 A 24 1 CI 4 0 UCL 6 0 SI 0 0 34 1
2016-2017 A 21 2 CI 2 0 UCL 9 1 SI 1 1 33 4
2017-2018 A 26 0 CI 4 0 UCL 7 0 SI 1 0 38 0
2018-2019 A 25 1 CI 2 0 UCL 6 0 SI 1 0 34 1
2019-2020 A 4 1 CI 0 0 UCL 0 0 SI 0 0 4 1
2020-2021 A 2 0 CI - - UCL 1 0 SI - - 3 0
Totale Juventus 389 28 30 2 89 5 5 2 513 36
Totale carriera 481 34 46 2 89 5 7 2 623 43

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-11-2004 Messina Italia   1 – 0   Finlandia Amichevole -   46’   54’
9-2-2005 Cagliari Italia   2 – 0   Russia Amichevole -   68’
26-3-2005 Milano Italia   2 – 0   Scozia Qual. Mondiali 2006 -
8-6-2005 Toronto Italia   1 – 1   Serbia e Montenegro Amichevole -   64’
11-6-2005 New York Italia   1 – 1   Ecuador Amichevole -   67’
16-8-2006 Livorno Italia   0 – 2   Croazia Amichevole -   75’
17-10-2007 Siena Italia   2 – 0   Sudafrica Amichevole -
17-11-2007 Glasgow Scozia   1 – 2   Italia Qual. Euro 2008 -   83’
21-11-2007 Modena Italia   3 – 1   Fær Øer Qual. Euro 2008 1
30-5-2008 Firenze Italia   3 – 1   Belgio Amichevole -   46’
13-6-2008 Zurigo Italia   1 – 1   Romania Euro 2008 - 1º turno -
17-6-2008 Zurigo Francia   0 – 2   Italia Euro 2008 - 1º turno -   44’
22-6-2008 Vienna Spagna   0 – 0 dts
(4 – 2 dcr)
  Italia Euro 2008 - Quarti di finale -
11-10-2008 Sofia Bulgaria   0 – 0   Italia Qual. Mondiali 2010 -   34’
15-10-2008 Lecce Italia   2 – 1   Montenegro Qual. Mondiali 2010 -
19-11-2008 Atene Grecia   1 – 1   Italia Amichevole -   46’
28-3-2009 Podgorica Montenegro   0 – 2   Italia Qual. Mondiali 2010 -
1-4-2009 Bari Italia   1 – 1   Irlanda Qual. Mondiali 2010 -
15-6-2009 Pretoria Stati Uniti   1 – 3   Italia Conf. Cup 2009 - 1º turno -
18-6-2009 Johannesburg Egitto   1 – 0   Italia Conf. Cup 2009 - 1º turno -
21-6-2009 Pretoria Italia   0 – 3   Brasile Conf. Cup 2009 - 1º turno -   49’
12-8-2009 Basilea Svizzera   0 – 0   Italia Amichevole -
5-9-2009 Tbilisi Georgia   0 – 2   Italia Qual. Mondiali 2010 -
9-9-2009 Torino Italia   2 – 0   Bulgaria Qual. Mondiali 2010 -
10-10-2009 Dublino Irlanda   2 – 2   Italia Qual. Mondiali 2010 -
14-11-2009 Pescara Italia   0 – 0   Paesi Bassi Amichevole -
18-11-2009 Cesena Italia   1 – 0   Svezia Amichevole 1   88’
3-3-2010 Monaco Italia   0 – 0   Camerun Amichevole -   21’
5-6-2010 Ginevra Svizzera   1 – 1   Italia Amichevole -   89’
14-6-2010 Città del Capo Italia   1 – 1   Paraguay Mondiali 2010 - 1º turno -
20-6-2010 Nelspruit Italia   1 – 1   Nuova Zelanda Mondiali 2010 - 1º turno -
24-6-2010 Johannesburg Slovacchia   3 – 2   Italia Mondiali 2010 - 1º turno -   67’
10-8-2010 Londra Italia   0 – 1   Costa d'Avorio Amichevole -
3-9-2010 Tallinn Estonia   1 – 2   Italia Qual. Euro 2012 -
7-9-2010 Firenze Italia   5 – 0   Fær Øer Qual. Euro 2012 -
8-10-2010 Belfast Irlanda del Nord   0 – 0   Italia Qual. Euro 2012 -
12-10-2010 Genova Italia   3 – 0 tav   Serbia Qual. Euro 2012 -
9-2-2011 Dortmund Germania   1 – 1   Italia Amichevole -   78’
25-3-2011 Lubiana Slovenia   0 – 1   Italia Qual. Euro 2012 -
29-3-2011 Kiev Ucraina   0 – 2   Italia Amichevole -   17’
3-6-2011 Modena Italia   3 – 0   Estonia Qual. Euro 2012 -
7-6-2011 Liegi Italia   0 – 2   Irlanda Amichevole -
10-8-2011 Bari Italia   2 – 1   Spagna Amichevole -   67’
2-9-2011 Tórshavn Fær Øer   0 – 1   Italia Qual. Euro 2012 -
6-9-2011 Firenze Italia   1 – 0   Slovenia Qual. Euro 2012 -
7-10-2011 Belgrado Serbia   1 – 1   Italia Qual. Euro 2012 -
11-10-2011 Pescara Italia   3 – 0   Irlanda del Nord Qual. Euro 2012 -
11-11-2011 Breslavia Polonia   0 – 2   Italia Amichevole -
15-11-2011 Roma Italia   0 – 1   Uruguay Amichevole -   90+5’
29-2-2012 Genova Italia   0 – 1   Stati Uniti Amichevole -   46’   66’
10-6-2012 Danzica Spagna   1 – 1   Italia Euro 2012 - 1º turno -   79’
14-6-2012 Poznań Italia   1 – 1   Croazia Euro 2012 - 1º turno -
18-6-2012 Poznań Italia   2 – 0   Irlanda Euro 2012 - 1º turno -   57’
28-6-2012 Varsavia Germania   1 – 2   Italia Euro 2012 - Semifinale -
1-7-2012 Kiev Spagna   4 – 0   Italia Euro 2012 - Finale -   21’
16-10-2012 Milano Italia   3 – 1   Danimarca Qual. Mondiali 2014 -
14-11-2012 Parma Italia   1 – 2   Francia Amichevole - Cap.
7-6-2013 Praga Rep. Ceca   0 – 0   Italia Qual. Mondiali 2014 -
16-6-2013 Rio de Janeiro Messico   1 – 2   Italia Conf. Cup 2013 - 1º turno -
19-6-2013 Recife Italia   4 – 3   Giappone Conf. Cup 2013 - 1º turno -
22-6-2013 Salvador Italia   2 – 4   Brasile Conf. Cup 2013 - 1º turno 1
27-6-2013 Fortaleza Spagna   0 – 0 dts
(7 – 6 dcr)
  Italia Conf. Cup 2013 - Semifinale -
30-6-2013 Salvador Uruguay   2 – 2 dts
(2 – 3 dcr)
  Italia Conf. Cup 2013 - Finale 3º posto -   55’
14-8-2013 Roma Italia   1 – 2   Argentina Amichevole -
6-9-2013 Palermo Italia   1 – 0   Bulgaria Qual. Mondiali 2014 -
10-9-2013 Torino Italia   2 – 1   Rep. Ceca Qual. Mondiali 2014 1
11-10-2013 Copenaghen Danimarca   2 – 2   Italia Qual. Mondiali 2014 -
4-6-2014 Perugia Italia   1 – 1   Lussemburgo Amichevole -
14-6-2014 Manaus Inghilterra   1 – 2   Italia Mondiali 2014 - 1º turno -
20-6-2014 Recife Italia   0 – 1   Costa Rica Mondiali 2014 - 1º turno -
24-6-2014 Natal Italia   0 – 1   Uruguay Mondiali 2014 - 1º turno -
10-10-2014 Palermo Italia   2 – 1   Azerbaigian Qual. Euro 2016 2
13-10-2014 Ta' Qali Malta   0 – 1   Italia Qual. Euro 2016 -
16-11-2014 Milano Italia   1 – 1   Croazia Qual. Euro 2016 -
28-3-2015 Sofia Bulgaria   2 – 2   Italia Qual. Euro 2016 - Cap.
31-3-2015 Torino Italia   1 – 1   Inghilterra Amichevole -   72’
3-9-2015 Firenze Italia   1 – 0   Malta Qual. Euro 2016 -
6-9-2015 Palermo Italia   1 – 0   Bulgaria Qual. Euro 2016 -
10-10-2015 Baku Azerbaigian   1 – 3   Italia Qual. Euro 2016 -
13-10-2015 Roma Italia   2 – 1   Norvegia Qual. Euro 2016 -
13-11-2015 Bruxelles Belgio   3 – 1   Italia Amichevole -   34’
17-11-2015 Bologna Italia   2 – 2   Romania Amichevole -
29-5-2016 Ta' Qali Italia   1 – 0   Scozia Amichevole -
6-6-2016 Verona Italia   2 – 0   Finlandia Amichevole - Cap.
13-6-2016 Lione Belgio   0 – 2   Italia Euro 2016 - 1º turno -   65’
17-6-2016 Tolosa Italia   1 – 0   Svezia Euro 2016 - 1º turno -
27-6-2016 Saint-Denis Italia   2 – 0   Spagna Euro 2016 - Ottavi di finale 1
2-7-2016 Bordeaux Germania   1 – 1 dts
(6 – 5 dcr)
  Italia Euro 2016 - Quarti di finale -   120’
1-9-2016 Bari Italia   1 – 3   Francia Amichevole -
5-9-2016 Haifa Israele   1 – 3   Italia Qual. Mondiali 2018 -    28’, 55’
7-6-2017 Nizza Italia   3 – 0   Uruguay Amichevole -   78’
11-6-2017 Udine Italia   5 – 0   Liechtenstein Qual. Mondiali 2018 -
6-10-2017 Torino Italia   1 – 1   Macedonia Qual. Mondiali 2018 1
9-10-2017 Scutari Albania   0 – 1   Italia Qual. Mondiali 2018 -
10-11-2017 Solna Svezia   1 – 0   Italia Qual. Mondiali 2018 -
13-11-2017 Milano Italia   0 – 0   Svezia Qual. Mondiali 2018 -
7-9-2018 Bologna Italia   1 – 1   Polonia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Cap.   9’
10-10-2018 Genova Italia   1 – 1   Ucraina Amichevole - Cap.
14-10-2018 Chorzów Polonia   0 – 1   Italia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Cap.
17-11-2018 Milano Italia   0 – 0   Portogallo UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Cap.[95]
23-3-2019 Udine Italia   2 – 0   Finlandia Qual. Euro 2020 - Cap.
8-6-2019 Atene Grecia   0 – 3   Italia Qual. Euro 2020 - Cap.
11-6-2019 Torino Italia   2 – 1   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2020 - Cap.
7-9-2020 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 1   Italia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Cap.   88’
14-10-2020 Bergamo Italia   1 – 1   Paesi Bassi UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Cap.
Totale Presenze (7º posto) 105 Reti (49º posto) 8
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia olimpica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
21-8-2004 Atene Mali   0 – 1 dts   Italia Olimpiadi 2004 - Quarti di finale -   104’
27-8-2004 Salonicco Italia   1 – 0   Iraq Olimpiadi 2004 - Finale 3º posto -   85’
Totale Presenze 2 Reti 0

PalmarèsModifica

ClubModifica

 
Chiellini, all'epoca vicecapitano della Juventus, riceve dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella il trofeo della Coppa Italia 2015-2016.
Livorno: 2001-2002 (girone A)
Juventus: 2006-2007
Juventus: 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018, 2018-2019, 2019-2020
Juventus: 2012, 2013, 2015, 2018
Juventus: 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018

NazionaleModifica

Liechtenstein 2003
Atene 2004

IndividualeModifica

Migliore difensore: 3 2008, 2009, 2010
Squadra dell'anno: 5 2013, 2015, 2016, 2018, 2019
2012-2013, 2014-2015, 2017-2018
2014-2015, 2017-2018
2015
2017[96]

OnorificenzeModifica

  Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 27 settembre 2004. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.[97]

OpereModifica

PrefazioniModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) 8. Giorgio Chiellini, su The top 25 best defenders in the world, telegraph.co.uk, 9 maggio 2017.
  2. ^ a b (EN) Ranked! The 10 best centre-backs in the world, su fourfourtwo.com, 6 settembre 2018.
  3. ^ a b (EN) Giorgio Chiellini: Juventus captain urges players to think more about second career, su bbc.co.uk, 17 ottobre 2018.
  4. ^ a b Ronaldo ancora secondo: è Modric il re del 2018. Nella top 100 solo 5 italiani, su calciomercato.com, 21 dicembre 2018.
  5. ^ a b c Filippo Conticello, Dinastia Chiellini: dai libri alla Juve, in famiglia la regola è... laurea, su gazzetta.it, 15 gennaio 2019.
  6. ^ Non solo pallone, da Chiellini a Mertens: ecco i calciatori con la laurea, su calcioefinanza.it, 8 febbraio 2019.
  7. ^ Alessandra Gozzini, I laureati della Serie A, Chiellini tra i top cinque, su gazzetta.it, 12 dicembre 2012.
  8. ^ Congratulazioni, Dottor Chiello!, su juventus.com, 6 aprile 2017.
  9. ^ Giorgio Chiellini sposa Carolina Bonistalli: il matrimonio da sogno con 250 invitati. E la festa fino a notte fonda, su oggi.it, 21 luglio 2014.
  10. ^ Fiocco rosa in casa Chiellini, è nata Olivia, su adnkronos.com, 20 giugno 2019.
  11. ^ Arturo Minervini, Napoli, Mazzarri sul mercato: "La società sa cosa voglio"., su tuttomercatoweb.com, 29 giugno 2012. URL consultato il 29 giugno 2012.
  12. ^ a b Juventus, Chiellini rinato come terzino. La lezione di Alessandro Del Piero..., su ilsussidiario.net. URL consultato il 27 marzo 2012.
  13. ^ Andrea Saronni, L'Italia c'è: 1-1 con la Spagna - Di Natale illude, pari di Fabregas, su sportmediaset.mediaset.it, 10 giugno 2012. URL consultato l'11 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2012).
  14. ^ a b c Luca Curino, Chiellini, si parte. All'Europeo ci sei, su gazzetta.it, 30 aprile 2008. URL consultato il 22 settembre 2015.
  15. ^ Alessandro Massimo, Gianluca Pagliuca: la mia Squadra del 2013, su it.uefa.com, 3 dicembre 2013. URL consultato il 22 settembre 2015.
  16. ^ a b Furio Fedele, Ibrahimovic ritrova la Juve: «Che duello con Chiellini», in Corriere dello Sport - Stadio, 28 ottobre 2010 (archiviato dall'url originale il 22 settembre 2015).
  17. ^ Chiellini espulso con la Juventus: non accadeva dal 2007, su goal.com, 28 ottobre 2015. URL consultato il 17 maggio 2016.
  18. ^ Chiellini è il miglior difensore al mondo?, su rivistaundici.com, 25 gennaio 2019.
  19. ^ Anche noto come «BBBC» includendo il portiere Gianluigi Buffon, cfr. Fabio Balaudo, Juve: con Benatia si punta all'Europa?, su it.uefa.com, 15 luglio 2016.
  20. ^ Paolo Menicucci, Chiellini e Bonucci sul trio BBC made in Italy, su it.uefa.com, 8 giugno 2016.
  21. ^ I due quinquenni, su juventus.com. URL consultato il 30 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 29 aprile 2016).
  22. ^ Tutti i soprannomi in casa Juve, su it.uefa.com, 9 febbraio 2017.
  23. ^ Chiellini 500: la storia in bianconero raccontata in 10 immagini, su gianlucadimarzio.com, 13 marzo 2019.
  24. ^ Messina in Serie A, Atalanta quasi, su lagazzettadelmezzogiorno.it, 6 giugno 2004.
  25. ^ Nicola Binda e Filippo Di Chiara, Regia Juve: il Livorno strappa Chiellini, in La Gazzetta dello Sport, 24 giugno 2004.
  26. ^ Stefano Boldrini, Chiellini s'iscrive alla facoltà Juve, in La Gazzetta dello Sport, 25 giugno 2004.
  27. ^ Cannavaro alla Juve, è fatta, su repubblica.it, 30 agosto 2004.
  28. ^ La Roma dei giovani parte bene, Fiorentina battuta all'Olimpico, su repubblica.it, 12 settembre 2004.
  29. ^ Benedetto Ferrara, La Fiorentina non si ferma più, in la Repubblica, 1º novembre 2004, p. 41.
  30. ^ Stefano Boldrini, Chiellini è sempre in comproprietà, in La Gazzetta dello Sport, 17 aprile 2005.
  31. ^ Comproprietà, Chiellini alla Juve, su repubblica.it, 27 giugno 2005.
  32. ^ Alessandro Di Maria, Chiellini torna alla Juve, in la Repubblica, 28 giugno 2005, p. 6.
  33. ^ Juventus FC [@juventusfc], 75' di Juventus-Messina: Pavel Nedved lascia il campo a un giovanissimo difensore con la maglia numero 3... (Tweet), su Twitter, 15 ottobre 2018.
  34. ^ a b c Fabrizio Salvio, «La B è un'ingiustizia, ma al Chelsea avrei detto no», in SportWeek, nº 39 (326), Milano, La Gazzetta dello Sport, 21 ottobre 2006, p. 39.
  35. ^ Chiellini promuove la baby Juve, su gazzetta.it, 29 novembre 2006.
  36. ^ Riccardo Zambon, Qual è il ruolo di Giorgio Chiellini?, su tuttojuve.com, 9 gennaio 2011.
  37. ^ (EN) Paolo Menicucci, Eriksson plans raid on Juventus for two Italy internationals, su theguardian.com, 24 luglio 2007.
  38. ^ Juve, l'incubo della B è finito 5-1 ad Arezzo ed ecco la Serie A, su repubblica.it, 19 maggio 2007.
  39. ^ a b c d e Giulia Corda, I progressi di Chiellini, su it.uefa.com, 2 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2008).
  40. ^ Due rigori contro non fermano la Juve, soffre con il Cagliari ma alla fine vince, su repubblica.it, 2 settembre 2007.
  41. ^ Luca Borioni, Chiellini al centro di tutto, in Tuttosport, 4 ottobre 2007 (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2015).
  42. ^ Roberto Perrone, La Juventus torna tra le grandi, in Corriere della Sera, 28 aprile 2008, p. 49 (archiviato dall'url originale il 17 maggio 2008).
  43. ^ Alfonso Fasano, Il culto della difesa, su rivistaundici.com, 26 aprile 2017.
  44. ^ Marco Ansaldo, Juve, una cavalcata senza sconfitte, su lastampa.it, 14 maggio 2012. URL consultato il 13 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2016).
  45. ^ Paolo Mandarà, Serie A: Juventus-Cagliari 3-0, i bianconeri chiudono a 102 punti, su sportmediaset.mediaset.it, 18 maggio 2014. URL consultato il 13 aprile 2016.
  46. ^ Stefano Cantalupi, Sampdoria-Juventus 0-1: Vidal, è festa scudetto. La Signora cala il poker, su gazzetta.it, 2 maggio 2015.
  47. ^ Jacopo Gerna, Juve infinita, vince la 10ª Coppa Italia: Matri piega la Lazio ai supplementari, su gazzetta.it, 20 maggio 2015.
  48. ^ Filippo Bonsignore, Juventus, che sfortuna: Chiellini salta la finale di Champions 2015 col Barcellona. Giocherà Barzagli, su corriere.it, 4 giugno 2015.
  49. ^ Federico Sala, Juventus-Sampdoria 5-0: gran finale bianconero con pokerissimo, su repubblica.it, 14 maggio 2016. URL consultato il 21 aprile 2017.
  50. ^ Jacopo Gerna, Milan-Juve 0-1, Morata-gol: Coppa Italia ad Allegri, trionfo ai supplementari, su gazzetta.it, 21 maggio 2016. URL consultato il 21 aprile 2017.
  51. ^ Marco Fallisi, Coppa Italia, Juve-Lazio 2-0: gol di Dani Alves e Bonucci, storico tris bianconero, su gazzetta.it, 17 maggio 2017.
  52. ^ Jacopo Gerna, Juventus-Crotone 3-0, bianconeri nella leggenda: gol di Mandzukic, Dybala e Alex Sandro, su gazzetta.it, 21 maggio 2017.
  53. ^ Fabio Balaudo, Dal 2012 al 2017: la Juve e la legge(nda) del 6, su it.uefa.com, 22 maggio 2017.
  54. ^ Fabio Balaudo, Real, poker e leggenda: la Juve si inchina, su it.uefa.com, 3 giugno 2017.
  55. ^ Juventus, Chiellini capitano: il club lo 'ufficializza' su Instagram, su goal.com, 24 giugno 2018.
  56. ^ 500 volte Giorgio!, su juventus.com, 12 marzo 2019.
  57. ^ Serie A, Juve-Fiorentina 2-1: festa bianconera, ottavo scudetto di fila, su gazzetta.it, 20 aprile 2019.
  58. ^ Buona la prima della Juventus di Sarri: basta Chiellini, a Parma è 0-1, su it.eurosport.com, 24 agosto 2019.
  59. ^ Luca Stamerra, Juve, guaio Chiellini: lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, 7 mesi di stop, su it.eurosport.com, 30 agosto 2019.
  60. ^ Juve-Brescia, Chiellini torna in campo: il boato dello Stadium, su sport.sky.it, 16 febbraio 2020.
  61. ^   Juve, Chiellini: 9º scudetto di fila, diverso ma speciale, Sky Sport, 27 luglio 2020.
  62. ^ Romeo Agresti, Chiellini, capitano di Scudetti: 9 di fila con la Juventus, su goal.com, 26 luglio 2020.
  63. ^ a b Carriera, su giorgiochiellini.com (archiviato dall'url originale il 30 giugno 2014).
  64. ^ Gli Azzurrini trionfano in Liechtenstein, su it.uefa.com.
  65. ^ Andrew Haslam, Il dream team Under 21, su it.uefa.com, 29 giugno 2007. URL consultato il 26 giugno 2008 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2008).
  66. ^ Non male l'Italia sperimentale Miccoli-gol per battere la Finlandia, su repubblica.it.
  67. ^ Alessandro Alciato, Totti non perde un colpo, Cassano giù, in La Stampa, 27 marzo 2005, p. 29.
  68. ^ Donadoni: "Serata di festa per tutti". Chiellini: "Ricorderò sempre questo gol", su figc.it.
  69. ^ Ahiahiahi, bruttissime nuove dall'Austria: Cannavaro non ce la fa, Europei addio, su goal.com, 2 giugno 2008.
  70. ^ Italia, che peccato!Fuori ai rigori con la Spagna, su gazzetta.it, 22 giugno 2008.
  71. ^ (EN) Italy 0:3 Brazil, su fifa.com.
  72. ^ De Sanctis, Maggio e Quagliarella ai Mondiali, su sscnapoli.it.
  73. ^ Slovacchia-Italia 3-2: addio campioni del mondo..., su calcioita.com (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2011).
  74. ^ Consegnata all'UEFA la lista dei 23 giocatori convocati per gli Europei, su figc.it, 29 maggio 2012. URL consultato il 1º luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  75. ^ Recuperato Barzagli, l'Italia perde un altro centrale: infortunio muscolare per Chiellini, per il dottore "c'è preoccupazione", su goal.com, 18 giugno 2012. URL consultato il 1º luglio 2012.
  76. ^ L'Italia s'inchina a una grande Spagna, su it.eurosport.yahoo.com, 1º luglio 2012. URL consultato l'8 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2012).
  77. ^ Massimiliano Nerozzi, Chiellini: "Io, capitano di tanti giovani", su lastampa.it, 14 novembre 2012.
  78. ^ Inviata alla FIFA la lista per la Confederations Cup: c'è anche Barzagli, su figc.it.
  79. ^ Riccardo Pratesi, Confederations, Italia-Brasile 2-4: gol di Dante, Giaccherini, Neymar, doppio Fred e Chiellini, su gazzetta.it, 22 giugno 2013.
  80. ^ Riccardo Pratesi, Confederations, Italia-Uruguay 5-4 dopo i rigori, Buffon ne para tre, azzurri terzi, su gazzetta.it, 30 giugno 2013.
  81. ^ Chiellini-Balotelli, l'Italia al Mondiale, su lastampa.it.
  82. ^ (EN) Mark Doyle, Juventus have won the Azzurri three World Cups, now ItalJuve set their sights on the Euros, su goal.com, 8 giugno 2012.
  83. ^ Ital-Juve alla Confederation Cup, su juventus.com, 4 giugno 2013. URL consultato il 30 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2016).
  84. ^ Nazionale, ecco i 23 di Prandelli: niente Brasile per Giuseppe Rossi, su gazzetta.it, 1º maggio 2014. URL consultato il 1º giugno 2014.
  85. ^ Enrico Franceschini, Suarez 'cannibale', maxi squalifica in arrivo, su repubblica.it, 22 aprile 2013. URL consultato il 30 aprile 2016.
  86. ^ Enrico Currò, Italia, sei minuti di paura col piccolo Azerbaigian Chiellini fa, disfa e decide, in la Repubblica, 11 ottobre 2014, p. 70.
  87. ^ Italia-Spagna 2-0, Chiellini-Pellè, festa azzurra: siamo ai quarti di Euro 2016, su gazzetta.it. URL consultato il 27 giugno 2016.
  88. ^ Mattia Fontana, Euro 2016, Darmian tradisce l'Italia ai rigori: Germania in semifinale grazie a Neuer, su it.eurosport.com, 2 luglio 2016.
  89. ^ Italia-Polonia, Chiellini leader: "Ho pensato di ritirarmi dalla Nazionale, ma sono uno dei capitani. Aiuterò i più giovani...", su mediagol.it, 6 settembre 2018.
  90. ^ Celebrati al Quirinale i 120 anni della FIGC. Mattarella: "Fiducioso per il futuro della Nazionale", su figc.it, 15 ottobre 2018.
  91. ^ Debutto in Nations League. Mancini: "Voglio un'Italia che giochi all'attacco per vincere", su figc.it, 6 settembre 2018.
  92. ^ Chiellini, sono 100 presenze con l'Italia, su sport.sky.it, 17 novembre 2018.
  93. ^ 1 presenza e 1 gol nel terzo turno preliminare.
  94. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  95. ^ 100ª presenza
  96. ^ Buffon e Chiellini nella Squadra dell'Anno 2017, su it.uefa.com, 11 gennaio 2018.
  97. ^ Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig. Giorgio Chiellini, su quirinale.it. URL consultato il 5 aprile 2011.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN314816141 · LCCN (ENno2015017334 · WorldCat Identities (ENlccn-no2015017334