Apri il menu principale

Giorgio Inglese (Roma, 6 settembre 1956) è un filologo italiano.

BiografiaModifica

Allievo di Alberto Asor Rosa e Gennaro Sasso, borsista, poi docente all'Istituto italiano per gli studi storici, insegna dal 1984 letteratura italiana all'Università "La Sapienza" di Roma; dal 2001 come professore ordinario. È membro del comitato direttivo dell'Istituto storico italiano per il Medio Evo e della rivista "La Cultura". Capo-redattore dei Dizionari della Letteratura Italiana Einaudi, è autore di manuali, monografie e numerosi saggi, pubblicati in miscellanee e nelle principali riviste italiane del settore.

Tra le sue edizioni critiche e commentate (più volte ristampate) si segnalano quelle machiavelliane (Il Principe, Roma, Istituto storico italiano per il Medio Evo, 1994; Torino, Einaudi, 1995; n. ed. 2006; Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio, Milano, Biblioteca universale Rizzoli, 1984; La mandragola, Milano, Biblioteca universale Rizzoli, 1980; Capitoli, Roma, Bulzoni, 1981; Lettere a Francesco Vettori e a Francesco Guicciardini (1513-1527), Milano, Rizzoli, 1989; La vita di Castruccio Castracani e altri scritti, Milano, Biblioteca universale Rizzoli, 1991; Clizia; Andria; Dialogo intorno alla nostra lingua, Milano, Biblioteca universale Rizzoli, 1997) e quelle dantesche (Convivio, Milano, Biblioteca universale Rizzoli, 1993; De vulgari eloquentia, Milano, Rizzoli, 1998; Inferno, Roma, Carocci, 2007 - 2ª ed.2016; Purgatorio, Roma, Carocci, 2011 - 2ª ed.2016; Paradiso, Roma, Carocci, 2016).

Opere principaliModifica

  • Come si legge un'edizione critica: elementi di filologia italiana, Roma, Carocci, 1999
  • L' intelletto e l'amore: studi sulla letteratura italiana del Due e Trecento, Firenze, La nuova Italia, 2000
  • Dante: guida alla Divina Commedia, Roma, Carocci, 2002
  • Per Machiavelli: l'arte dello stato, la cognizione delle storie, Roma, Carocci, 2006
  • Vita di Dante: una biografia possibile, Roma, Carocci, 2015

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN49295777 · ISNI (EN0000 0001 0898 8402 · LCCN (ENn82109291 · GND (DE1023793237 · BNF (FRcb12329581r (data) · BAV ADV10157228 · WorldCat Identities (ENn82-109291