Apri il menu principale

Giorgio Todde (Cagliari, 17 settembre 1951) è uno scrittore e medico italiano.

BiografiaModifica

Medico oculista, vive e lavora a Cagliari. I suoi libri sono tradotti in olandese, francese, spagnolo, tedesco, portoghese e russo. Ha pubblicato principalmente con le case editrici Il Maestrale di Nuoro e Frassinelli di Milano.

Nel 2001, col romanzo d'esordio Lo stato delle anime, prende il via la serie che pone al centro della vicenda il personaggio, realmente esistito, dell'imbalsamatore-detective Efisio Marini. Al medesimo protagonista sono dedicati i successivi Paura e carne, L'occhiata letale, E quale amor non cambia e L'estremo delle cose.

Alla serie dedicata al personaggio di Efisio Marini, Todde ha affiancato romanzi improntati ad un noir metafisico ed esistenziale, tra cui: La matta bestialità ed Ei.

È uno dei fondatori, con Giulio Angioni, Michela Murgia e Marcello Fois, del Festival di Gavoi ed è considerato uno dei migliori esponenti della cosiddetta Nouvelle vague letteraria sarda ovvero Nuova letteratura sarda.[1] [2]. Scrive sui quotidiani La Nuova Sardegna[3] e Il fatto quotidiano[4].

RiconoscimentiModifica

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ Goffredo Fofi, Sardegna, che Nouvelle vague!, Panorama, 11, 2003
  2. ^ A. M. Amendola, L'isola che sorprende. La narrativa sarda in italiano (1974-2006), Cagliari, CUEC 2008, 160-179
  3. ^ Articolo pubblicato sul quotidiano LA NUOVA SARDEGNA dal noto scrittore sardo GIORGIO TODDE
  4. ^ Blog di Giorgio Todde - Il Fatto Quotidiano
  5. ^ Presentazione premio Berto, su giuseppeberto.itaccesso = 1 maggio 2019.

Collegamenti esterniModifica

  • Podcast dell'intervista su Lo stato delle anime a Radio3 Fahrenheit [1][collegamento interrotto]
  • Podcast dell'intervista su E quale amor non cambia a Radio3 Fahrenheit [2][collegamento interrotto]
  • Podcast dell'intervista su L'estremo delle cose a Radio3 Fahrenheit [3][collegamento interrotto]
Controllo di autoritàVIAF (EN87402706 · ISNI (EN0000 0001 1476 9636 · SBN IT\ICCU\CAGV\026094 · LCCN (ENnb2002063150 · GND (DE12979595X · BNF (FRcb14476329v (data) · WorldCat Identities (ENnb2002-063150