Giorgio Venturin

dirigente sportivo, allenatore di calcio e calciatore italiano
Giorgio Venturin
Giorgio Venturin.jpg
Venturin al Torino nel 1993
Nazionalità Italia Italia
Altezza 172 cm
Peso 64 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2005 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19?? Torino
Squadre di club1
1987-1988 Torino 0 (0)
1988-1989 Cosenza 30 (5)
1989-1990 Torino 28 (1)
1990-1991 Napoli 31 (0)
1991-1994 Torino 96 (3)
1994-1995 Lazio 22 (1)
1995-1996 Cagliari 31 (0)
1996-1999 Lazio 58 (1)
1999-2000 Atlético Madrid 17 (0)
2000-2002 Torino 15 (1)
2002-2003 Taranto 18 (0)
2004-2005 Lodigiani 38 (0)
Nazionale
1989-1990 Italia Italia U-21 8 (0)
1992 Italia Italia 1 (0)
Carriera da allenatore
2007-2008 Cisco Roma Allievi Naz.
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Francia 1990
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 marzo 2009

Giorgio Venturin (Bollate, 9 luglio 1968) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Cresciuto nel Torino, vi rimane fino al 1994, alternando esperienze in prestito prima col Cosenza e poi col Napoli a stagioni in maglia granata, vincendovi un campionato di Serie B e una Coppa Italia, ed esordendo anche in maglia azzurra.

Passa quindi nel 1994 alla Lazio, per 5 miliardi di lire[1] e voluto da Zdeněk Zeman,[1] dove rimane fino al gennaio 1999, fatta salvo la stagione in prestito al Cagliari. Con i biancocelesti vince una seconda Coppa Italia e una Supercoppa italiana, la seconda dopo quella col Napoli, dove però non era sceso in campo.

 
Venturin (a destra) al Napoli nel 1990, in contrasto sul fiorentino Lăcătuș (al centro).

A inizio 1999 tenta la pista estera, trasferendosi all'Atlético Madrid dove rimane per una stagione e mezza, l'ultima delle quali culminata con la retrocessione del club spagnolo.

Torna perciò in Italia, per la precisione al Torino dove vince un secondo campionato di Serie B e può perciò riassaggiare i campi della Serie A. Nel 2002 svincolato, si accasa al Taranto per una stagione. Nel 2003 rimane quindi senza squadra, finché, a gennaio 2004 si accorda con la Lodigiani dove conclude la carriera agonistica nel 2005.

Allenatore e dirigenteModifica

Nel 2006 diventa testimonial della scuola calcio della Cisco Roma, la società capitolina che aveva acquisito il titolo sportivo della Lodigiani, immediatamente dopo il ritiro di Venturin. Nella stagione 2007-2008 allena gli allievi nazionali della compagine romana.

Nel giugno 2008 entra in possesso del 20% delle azioni del club[2] e pochi mesi dopo ne diventa direttore generale dopo le dimissioni di Di Patrizi[3].

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
04/06/1992 Boston Italia   2 – 0   Irlanda U.S. Cup -   46’
Totale Presenze 1 Reti 0

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
Torino: 1989-1990, 2000-2001
Napoli: 1990[4]
Lazio: 1998
Torino: 1992-1993
Lazio: 1997-1998
Competizioni internazionaliModifica
Torino: 1991
Lazio: 1998-1999

NoteModifica

  1. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 11 (1994-1995), Panini, 2012, p. 10.
  2. ^ Cisco Roma, Giorgio Venturin acquista le azioni del club, tuttomercatoweb.com, 4 giugno 2008.
  3. ^ Cisco Roma, il dg Di Patrizi si dimette, tuttomercatoweb.com, 22 agosto 2008.
  4. ^ In rosa ma non sceso in campo.

Collegamenti esterniModifica