Apri il menu principale

GiovanBattista Brambilla

fotografo e giornalista italiano
GiovanBattista Brambilla durante un servizio fotografico

GiovanBattista Brambilla (Bergamo, 1963) è un fotografo e giornalista italiano.

Indice

BiografiaModifica

Brambilla ha studiato arti figurative e cinema presso il DAMS dell'Università di Bologna. Appassionato di fotografia, incomincia come autodidatta, nel 1984. Si ispira fin dai primi scatti ai ritrattisti Cecil Beaton e Bruce Weber, specializzandosi poi anche nel nudo maschile. Dal 1988 è entrato a far parte dei fotografi dell'Agenzia fotografica Grazia Neri di Milano, inizialmente come ritrattista di personaggi famosi ed inviato al Festival del Cinema al Lido di Venezia. Tra il 1993 e il 1994 è assistente del ritrattista Gerald Bruneau. Nel gennaio 2001 vince il Premio Kodak Gli indelebili 2000 con una foto scattata al Gay pride di Roma, e pubblicata dalla rivista Max. Sue foto compaiono come contributi all'interno del film Altromondo (2008) di Fabiomassimo Lozzi. Dal 2010 è un fotografo dell'Agenzia Contrasto.

FotografiaModifica

Brambilla colleziona tutto ciò che riguarda il "divismo" cinematografico, foto d'epoca e specialmente archivi di vecchie famiglie nobili italiane. Utilizzando il suo enorme archivio privato, dal 1990 al 2004 ha tenuto sulle pagine del mensile Babilonia la rubrica "Peccati & Peccatori" che successivamente è stata resa disponibile online sul sito Dagospia[1]. Un estratto è anche incluso nel volume Alta portineria di Roberto D'Agostino (Mondadori, Milano, 2002). Dall'autunno del 2004 collabora con il mensile Pride e vi tiene la rubrica "Memoranda", di carattere storico-artistico. Nell'ottobre 2006 è apparso sul settimanale Vanity Fair un suo articolo sulla pittrice Tamara de Lempicka. Nel 1996 ha pubblicato la biografia Marilyn Monroe: la vita, il mito per Rizzoli Editore (pubblicata anche in U.S.A. da Rizzoli New York). È stato consulente per l'autobiografia della principessa Giovanna Pignatelli Aragona Cortés, La principessa della Dolce Vita, Edizioni Sottotraccia, 1997. In qualità di biografo dei principi Pignatelli Aragona Cortés di Terranova ha collaborato con l'araldista Davide Shamà al libro L'aristocrazia europea ieri e oggi: sui Pignatelli e famiglie alleate (Edizioni del Rosone, Foggia, 2009).

Alcuni studi storici di Giovanbattista Brambilla su personaggi "eccentrici" sono confluiti in: Infinite Variety: The Life and Legend of the Marchesa Casati di Scot D. Ryersson e Michael O. Yaccarino (Viridian Books, New York, 1999); Tamara De Lempicka di Alain Blondel (Isetan Art Museum, Tokyo, 1997); Tamara De Lempicka: A Life of Deco and Decadence di Laura Claridge (Clarkson Potter, New York, 1999); Lempicka : catalogue raisonné 1921-1979 di Alain Blondel (Acatos, Losanna, 1999). Suoi studi e materiali sulla storia di Capri: Le case raccontano: storie e passioni nelle dimore del mito a Capri di Tito Fiorani (Edizioni La Conchiglia, Capri, 2002); Jacques d'Adelsward-Fersen. Dandy und Poet compilato da Wolfram Setz (Bibliotek rosa Winkel, Hamburg, 2005) e collaborato alla nuova edizione de L'esule di Capri di Roger Peyrefitte (Edizioni La Conchiglia, Capri, 2003). Inoltre foto dei suoi archivi "storici" sono state pubblicate in Quando eravamo froci di Andrea Pini (Il saggiatore, Milano, 2011).

Ha collaborato pure alla stesura de American Adonis: Tony Sansone, The First Male Physique Icon di John Massey (Universe Publishing, New York, 2004). È citato anche in The Marilyn Monroe Encyclopedia di Adam Victor (The Overlook Press, New York, 1999) e The Mysterious Hand, or, Subterranean Horrours! di Austus Jacob Crandolph, a cura di Caspar Wintermans (Valancourt Books, Kansas City, 2008). Sue foto sono apparse su riviste di attualità (Max) e sulle copertina di periodici italiani e stranieri. Oltre che in alcune pubblicazioni collettive come Mein schwules Auge 7 di Rinaldo Hopf e Axel Schock (Konkursbuch, Tubingen, 2010) e Porn from Andy warhol to X-Tube di Kevin Clarke (Bruno Gmunder Verlag, Berlino, 2011).

PubblicazioniModifica

  • AA.VV.,Von Gloeden ieri e oggi, Babilonia edizioni, Milano 1995.
  • Giovanbattista Brambilla, Un'altra estate, Babilonia edizioni, Milano 1996.
  • Giovanbattista Brambilla, Speciale foto, Babilonia edizioni, Milano 1996.
  • "Trixx" (Francia) n. 26, Giovanbattista Brambilla, les garçons de l'été, Trix, 1996.
  • "Euros" (Germania), Giovanbattista Brambilla. Maennerfotos aus Italien, Bruno Gmunder verlag, 1996.
  • "MaGAYzine" (Olanda), Giovanbattista Brambilla, De Gay Krant, 1996.
  • Eleonora Del Vecchio, Maschi da dietro, Mare Nero editore, 2002.
  • Lucas Kazan: Italian Style, Bruno Gmunder verlag, 2008.

Esposizioni fotograficheModifica

NoteModifica

  1. ^ DagoSex.org - Indice - __sezione_name__, su web.archive.org, 6 settembre 2006. URL consultato il 19 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 6 settembre 2006).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica