Apri il menu principale

Giovane Italia (2009)

organizzazione giovanile del del PdL
(Reindirizzamento da Giovane Italia (PdL))
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Giovane Italia.
Giovane Italia
LeaderGiorgia Meloni (2009-2012)
Annagrazia Calabria (2012-2014)
StatoItalia Italia
Fondazione5 agosto 2009
Dissoluzione27 marzo 2014
Confluito inForza Italia Giovani
PartitoIl Popolo della Libertà (2009-2013)
Forza Italia (2013-2014)
IdeologiaConservatorismo
Liberalismo
Partito europeoGiovani del Partito Popolare Europeo
ColoriAzzurro
Sito web

Giovane Italia è stata l'organizzazione giovanile del PdL dal 2009 al 2013 e di Forza Italia fino al 27 marzo 2014, data in cui il movimento giovanile riassume il vecchio nome Forza Italia Giovani[1].

L'organizzazione è stata guidata da Giorgia Meloni dal 2009 al 2012 (in qualità di Presidente) e da Annagrazia Calabria dal 2012 al 2014 (in qualità di Coordinatrice)[2].

Ad essa prendono parte gli aderenti e gli associati al partito che abbiano dai 16 ai 35 anni.[3][4][5][6][7]

La Giovane Italia persegue tramite un apparato organizzativo autonomo i medesimi scopi del Popolo della Libertà, con particolare attenzione al mondo giovanile, nell'ambito della scuola e dell'università, del mondo del lavoro e delle attività di solidarietà e sociali.[8] Tramite Forza Italia - Giovani per la Liberta aderisce ai Giovani del Partito Popolare Europeo.[9]

Indice

StoriaModifica

FondazioneModifica

In seguito al congresso fondativo del Popolo della Libertà del marzo 2009 ove venne approvato lo Statuto del Popolo della Libertà, il movimento giovanile del nuovo soggetto politico venne costituito come organizzazione di settore del partito ed ebbe quindi le sue prime regole interne.[10] La nascita pratica del movimento avvenne il 9 aprile 2009, giorno in cui il Presidente del Popolo della Libertà, in applicazione delle disposizioni transitorie dello Statuto[11], nominò i due precedenti vertici nazionali delle due maggiori organizzazioni giovanili di partito confluite nel PdL quali responsabili congiuntamente del nuovo movimento giovanile unitario, con aventi ambedue la facoltà di definirne insieme sia l'assetto organizzativo provvisorio che la prima proposta di Regolamento da sottoporre poi alla Direzione Nazionale del PdL. Giorgia Meloni, 32 anni, già Presidente di Azione Giovani, assunse l'incarico di Presidente Nazionale del movimento, mentre Francesco Pasquali, 32 anni, già Coordinatore di Forza Italia - Giovani per la Libertà, ne divenne il Coordinatore Nazionale[12]. Giovanni Donzelli, presidente di Azione Universitaria, assunse invece l'incarico di portavoce nazionale del movimento[13].

La scelta del nome e l'assetto organizzativoModifica

Il 5 agosto 2009, in una conferenza stampa[14] presso l'ufficio del gruppo parlamentare del Popolo della Libertà alla Camera dei Deputati, i due fondatori del movimento giovanile annunciarono gli esiti di un sondaggio condotto sui due siti internet dei precedenti movimenti in esso confluiti, che indicò con elevato scarto (78%) la denominazione Giovane Italia come quella migliore per il movimento e in vantaggio rispetto a Generazione Futuro e di Giovani e Libertà, rispettivamente secondi e terzi classificati. Pertanto tale nome, rievocante altresì le omonime organizzazioni del passato ovvero sia quella risorgimentale ottocentesca che quella novecentesca degli studenti missini, venne adottato ufficialmente da Meloni e Pasquali per l'organizzazione giovanile. Intervenendo alla conferenza stampa, Stefania Craxi, fondatrice dell'omonima associazione politica di stampo riformista, annunciò di voler cedere la denominazione al movimento giovanile e commentò così la decisione: “Quando il Presidente Berlusconi me lo ha chiesto, sono stata molto contenta di mettere questo nome risorgimentale, nazionale, popolare e riformista a disposizione dei giovani del PdL. E lo sarebbe stato anche mio padre. Spero che i giovani del PdL siano animati dagli stessi sentimenti dei grandi della Giovane Italia e che questo movimento serva a selezionare la classe dirigente del nuovo Risorgimento”.

Nella medesima conferenza stampa Meloni e Pasquali presentarono le linee fondamentali dell'organizzazione da loro stabilite: a livello nazionale i due leader vennero coadiuvati da un direttivo di 8 persone. Inoltre venne deliberata la formazione di una direzione nazionale di 66 giovani[15]; a livello regionale e provinciale venne mantenuto il modello della diarchia provvisoria per cui gli ex vertici di Azione Giovani e Forza Italia - Giovani per la Libertà divennero rispettivamente Presidenti e Coordinatori della Giovane Italia.

Verso il I congressoModifica

Il 18 novembre 2010, dopo un sondaggio online sul nuovo sito dell'organizzazione, viene scelto il simbolo della Giovane Italia: un'ala tricolore[16].

Il 25 novembre 2010 il coordinatore nazionale di Giovane Italia, Francesco Pasquali, si dimette per aderire al movimento finiano Futuro e Libertà per l'Italia.[17] Il 17 dicembre 2010 il Presidente del PdL Silvio Berlusconi nomina come nuovo coordinatore la deputata Annagrazia Calabria.[18]

Le norme dello Statuto del PdL[11] prevedono un tempo indicativo di un anno per la celebrazione del primo congresso, che dovrà definire un organigramma non più scelto dall'alto ma dal basso. Lo Statuto, redatto nel 2009, infatti sancisce espressamente l'obbligo futuro per il Presidente del partito di non compiere, ma piuttosto ratificare la scelta del leader del movimento giovanile fatta dal movimento stesso (art 23) secondo un regolamento che dovrà essere predisposto dall'organizzazione provvisoria e ratificato dalla Direzione Nazionale del PdL (lo prevedono l'articolo 49 e la VII disposizione transitoria). Il primo congresso non è mai stato convocato.

Il 15 giugno 2012 l'ex Ministro della Gioventù Giorgia Meloni rassegna le dimissioni dalla presidenza del movimento politico giovanile della Giovane Italia definendo la decisione una scelta obbligata per il ricambio generazionale. La Meloni inoltre si è detta «rammaricata perché avrebbe sperato che le scelte dei nuovi dirigenti del movimento giovanile venissero fatte con un congresso nazionale». Nuovo presidente diviene Marco Perissa, storico dirigente di Azione Giovani, movimento giovanile di Alleanza Nazionale e consigliere del XI municipio di Roma. Oltre alla Meloni a rassegnare le dimissioni sono stati il portavoce nazionale Giovanni Donzelli, consigliere PdL in Toscana, ed il vice coordinatore nazionale della Giovane Italia Carlo Fidanza, europarlamentare, entrambi componenti della cabina di regia del movimento durante la presidenza della Meloni. Al loro posto subentrano Augusta Montaruli, consigliere e vice capogruppo del PdL in Piemonte, come nuovo portavoce, e Carolina Varchi, già dirigente nazionale di Giovane Italia, come nuovo vicepresidente[19].

Alcuni dirigenti della Giovane Italia, come Carolina Varchi, Augusta Montaruli Carlo Fidanza e Marco Perissa, con la fondazione di Fratelli d'Italia, hanno lasciato l'organizzazione per aderire al nuovo partito di Giorgia Meloni.

Responsabili dell'OrganizzazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ Forza Italia, nuovi nome e simbolo per il Movimento giovanile: "Renzi non ci spaventa"
  2. ^ Annagrazia Calabria, la prediletta di Berlusconi che ora coordina la Giovane Italia - Il Sole 24 ORE
  3. ^ http://www.albertozucchi.it/presentazionedellagiovaneitalia_1_0_524.aspx[collegamento interrotto]
  4. ^ http://www.pdl.it/notizie/15377/statuto TITOLO VI - ORGANIZZAZIONI INTERNE AL PDL - ASSOCIAZIONI
    Art. 49 - Movimento giovanile
    All'interno del PdL è costituito il Movimento giovanile del Popolo della Libertà, unico e unitario. Possono partecipare all'attività del Movimento giovanile gli aderenti e gli associati che abbiano i requisiti anagrafici previsti dallo statuto dei giovani del Partito Popolare Europeo (YEPP).
  5. ^ Giovane Italia Viterbo a “Meritocratici” « Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Not...
  6. ^ I giovani del Pdl e la politica in vista delle regionali[collegamento interrotto]
  7. ^ Viterbo Oggi - Nasce a Civita Castellana la Giovane Italia
  8. ^ Statuto del Popolo della Libertà articolo 49 comma 3 Archiviato il 9 gennaio 2010 in Internet Archive.
  9. ^ Pagina web dello YEPP, link visitato il 19 febbraio 2012
  10. ^ Statuto del Popolo della Libertà articoli 11, 18 comma 1, 19 comma 1 punto k., 23 comma 1, 27 comma 3, 31 comma 3, 49, VII transitoria Archiviato il 9 gennaio 2010 in Internet Archive.
  11. ^ a b VII disposizione transitoria Archiviato il 9 gennaio 2010 in Internet Archive.
  12. ^ Nomine dei responsabili di settore del PDL, su ilpopolodellaliberta.it. URL consultato il 6 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2009).
  13. ^ Giovanni Donzelli, su giovannidonzelli.it. URL consultato il 21 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 2 dicembre 2013).
  14. ^ POL - Lancio agenzia VELINO - Nasce la Giovane Italia del Pdl, entro un anno le prime assise[collegamento interrotto]
  15. ^ L'Occidentale - La Meloni presenta la Giovane Italia
  16. ^ giovaneitalia.it Scelto il nuovo logo per la Giovane Italia! Archiviato il 23 dicembre 2010 in Internet Archive.
  17. ^ apcom[collegamento interrotto]
  18. ^ asca PDL: CALABRIA, MIO IMPEGNO COINVOLGE TUTTI PERCHÉ SIAMO GRANDE SQUADRA[collegamento interrotto]
  19. ^ Meloni lascia presidenza Giovane Italia Archiviato il 20 settembre 2013 in Internet Archive.

Collegamenti esterniModifica