Apri il menu principale

Giovanna Cattaneo, coniugata Incisa (Torino, 4 novembre 1942Torino, 18 dicembre 2011), è stata una politica italiana, sindaco di Torino nel 1992.

Giovanna Cattaneo

Sindaco di Torino
Durata mandato 11 febbraio –
14 dicembre 1992
Predecessore Valerio Zanone
Successore Riccardo Malpica

Dati generali
Partito politico Partito Repubblicano Italiano

BiografiaModifica

Nata a Torino nel 1942, era figlia di un medico primario dell'ospedale Martini di Torino. Dopo gli studi presso il liceo Alfieri[1] e la facoltà di Lettere si sposa nel 1965 con il marchese Roberto Incisa della Rocchetta, unione da cui nascono tre figli[2]. Divenuta militante del Partito Repubblicano Italiano, per questo partito è stata sindaca della sua città per un breve periodo nel 1992 dopo le dimissioni del liberale Valerio Zanone. Costretta a sua volta alle dimissioni per il venir meno della sua maggioranza di pentapartito, negli anni seguenti rimase nel consiglio comunale del capoluogo subalpino appoggiando la giunta di Valentino Castellani.

Appassionata di arte, dal 1998 al 2002 è stata Presidente della GAM di Torino. Successivamente è diventata Presidente della Fondazione Torino Musei a cui fanno capo importanti musei cittadini tra cui Palazzo Madama e il Borgo medievale, carica che manterrà sino alla sua scomparsa.

È morta all'età di 69 anni a seguito di un tumore, solo pochi giorni dopo quella di Maria Magnani Noya, prima donna eletta a sindaco della città.

NoteModifica

  1. ^ Marco Trabucco, I cento anni di un liceo conservatore, La Repubblica, 27 novembre 2001. URL consultato il 4 aprile 2016.
  2. ^ Giampiero Paviolo, Io sindaco, e spiego perché (La Stampa), 1º febbraio 1992, p. 32.