Giovanna del Monferrato

Giovanna del Monferrato (... – 1490) è stata una nobildonna italiana, marchesa consorte di Saluzzo.

BiografiaModifica

Era figlia di Guglielmo VIII del Monferrato, marchese del Monferrato e di Maria di Foix.

Nell'agosto 1481 sposò Ludovico II di Saluzzo, marchese di Saluzzo. Il matrimonio prevedeva che, qualora suo padre e suo zio Bonifacio III del Monferrato fossero morti senza eredi maschi, il marchesato del Monferrato sarebbe toccato ai figli del marchese di Saluzzo. Nel 1485 Ludovico II fece uccidere a Casale Monferrato Scipione Paleologo, figlio di Giovanni IV del Monferrato, che, dopo la sua morte, voleva essere adottato da Bonifacio III. Ma poiché Bonifacio III ebbe eredi legittimi, la successione di Ludovico II fu inutile.[1]

Dopo le nozze, Giovanna, invidiosa della stato della sorella minore Bianca, duchessa consorte di Savoia, spronò il marito Ludovico a fare guerra al cognato Carlo I di Savoia. Assediata nella sua residenza preferita di Revello, non cadde prigioniera di Carlo I, ma fu costretta e cedere il feudo di Villanovetta.

Morì alla fine del 1490.

DiscendenzaModifica

Giovanna e Ludovico ebbero una figlia, Margherita, consorte nel 1496 di Claudio Giacomo di Miolans, in seconde nozze nel 1515 di Pietro, conte di Salvatierra, morto nel 1524.

NoteModifica

  1. ^ Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Marchesi di Saluzzo, 1873.

BibliografiaModifica

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Marchesi di Saluzzo, 1873.