Giovanni Battista Rospigliosi, I principe Rospigliosi

Crown of italian prince (corona normale).svg
Giovanni Battista Rospigliosi, I principe Rospigliosi
Principe Rospigliosi
Stemma
In carica 1668 –
1722
Predecessore Titolo inesistente
Successore Clemente Domenico Rospigliosi, II principe Rospigliosi
Trattamento Sua Grazia
Nascita Pistoia, 23 giugno 1646
Morte Roma, 21 luglio 1722
Dinastia Rospigliosi
Padre Camillo Domenico Rospigliosi
Madre Lucrezia Cellesi
Consorte Maria Camilla Pallavicini
Religione cattolicesimo

Giovanni Battista Rospigliosi, I principe Rospigliosi (Pistoia, 23 giugno 1646Roma, 21 luglio 1722), è stato un nobile italiano.

BiografiaModifica

Figlio di Camillo Domenico Rospigliosi, e di sua moglie, Lucrezia Cellesi, Giovanni Battista nacque a Pistoia il 23 giugno 1646. Fratello di suo padre era papa Clemente IX. Giovanni Battista, ultimo di dodici figli tra maschi e femmine, si ritrovò però al fine l'unico erede a continuare la discendenza della casata in quanto tutti i maschi morirono tutti senza discendenza.

Intrapresa la carriera militare, si distinse nelle file degli imperiali al fianco del feldmaresciallo Raimondo Montecuccoli, ottenendo così dall'imperatore Leopoldo I del Sacro Romano Impero il titolo di principe del Sacro Romano Impero nel 1668. Grazie all'appoggio della forte posizione acquisita dalla propria famiglia presso la Santa Sede e complici le ricchezze ereditate dal padre e dalle cariche da questi ricoperte, oltre ai benefici ricevuti, fu in grado di raccogliere una somma sufficiente ad acquistare il feudo di Zagarolo in quello stesso anno.

Nel 1670, Giovanni Battista sposò Camilla Pallavicini, di origini genovesi, nota per la poca bellezza ma per la grande ricchezza di cui la sua famiglia disponeva e che confluì ancora più copiosa nel 1680 quando lo zio di Camilla, il cardinale Lazzaro Pallavicini, morì nominandola sua erede universale a patto che il suo secondogenito, il Niccolò, unisse al proprio il cognome materno con relativo titolo principesco sul feudo di Gallicano, così da poter continuare la casata. Purtroppo Niccolò Rospigliosi Pallavicini (1697-1788) non ebbe discendenza dalla moglie Vittoria Altieri, ed il titolo tornò pertanto a suo fratello maggiore Clemente Domenico (1674-1742) che sposò la figlia del viceré asburgico del Regno di Napoli, Giustina Borromeo Arese.

Morì a Roma il 21 luglio 1722.

Matrimonio e figliModifica

Nel 1670 sposò Camilla Pallavicini, di Stefano, dalla quale ebbe i seguenti figli:

  • Clemente Domenico (1674 - 1752), II principe Rospigliosi, II duca di Zagarolo
  • Eleonora (1682 - 1734), sposò Augusto Chigi, II principe di Farnese
  • Niccolò Rospigliosi (1697 - 1788), poi Rospigliosi-Pallavicini, principe di Galliano

Albero genealogicoModifica

Giovanni Battista Rospigliosi, I principe Rospigliosi Padre:
Camillo Domenico Rospigliosi
Nonno paterno:
Girolamo Rospigliosi
Bisnonno paterno:
Alessandro Rospigliosi
Trisnonno paterno:
Girolamo Rospigliosi
Trisnonna paterna:
Lena Montemagni
Bisnonna paterna:
Eleonora Sozzifanti
Trisnonno paterno:
Bartolomeo Sozzifanti
Trisnonna paterna:
?
Nonna paterna:
Maddalena Caterina Rospigliosi
Bisnonno paterno:
Vincenzo Rospigliosi
Trisnonno paterno:
Taddeo Rospigliosi
Trisnonna paterna:
Maddalena Panciatichi
Bisnonna paterna:
Candida Panciatichi
Trisnonno paterno:
Francesco Donato Panciatichi
Trisnonna paterna:
Alessandra Bracali
Madre:
Lucrezia Cellesi
Nonno materno:
Teodoro Cellesi
Bisnonno materno:
?
Trisnonno materno:
?
Trisnonna materna:
?
Bisnonna materna:
?
Trisnonno materno:
?
Trisnonna materna:
?
Nonna materna:
Caterina Vinta
Bisnonno materno:
Paolo Vinta
Trisnonno materno:
?
Trisnonna materna:
?
Bisnonna materna:
?
Trisnonno materno:
?
Trisnonna materna:
?

NoteModifica


Altri progettiModifica