Apri il menu principale

Giovanni Battista Rossi (vescovo)

vescovo cattolico italiano
Giovanni Battista Rossi
vescovo della Chiesa cattolica
Duomo di pistoia, interno, cripta, tomba di giovan battista rossi.jpg
La tomba di Mons. Rossi a Pistoia
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Pescia
Vescovo di Pistoia e Prato
 
Nato7 giugno 1777 a Signa
Ordinato presbitero21 marzo 1801
Nominato vescovo19 dicembre 1834 da papa Gregorio XVI
Consacrato vescovo28 dicembre 1834 dal cardinale Carlo Odescalchi
Deceduto16 febbraio 1849 a Pistoia
 

Giovanni Battista Rossi (Signa, 7 giugno 1777Pistoia, 16 febbraio 1849) è stato un vescovo cattolico italiano, 6º vescovo della diocesi di Pescia.

Indice

BiografiaModifica

Appartenente a un'umile famiglia contadina, fu il suo parroco a intuirne la vocazione sacerdotale e a proporlo per l'ingresso in seminario, ma tale passaggio fu ostacolato dai proprietari terrieri presso cui lavorava la sua famiglia, i quali non accettavano di perdere due braccia al lavoro dei campi e si attivarono con l'arcivescovo di Firenze. Dopo alcuni anni, ce la fece ad entrarvi e nel 1801 ricevette la sacra ordinazione. Divenne vicerettore del seminario e vi insegnò diritto canonico e civile. Nel 1827 divenne docente di storia ecclesiastica presso l'Università di Pisa. Notato dal granduca di Toscana, fu presentato a papa Gregorio XVI e proposto come nuovo vescovo di Pescia, rimasta vacante da più di un anno. Giunse a Pescia il 26 marzo 1835. Subito, si dette da fare a conoscere le parrocchie della diocesi. Il 2 ottobre 1837 fu nominato vescovo di Pistoia e Prato. Qui rimase per dodici anni, fino alla morte, avvenuta nel 1849. È sepolto nella cattedrale di Pistoia.

Genealogia episcopaleModifica

BibliografiaModifica

  • G. Di Piramo, La Chiesa di Pescia. Le origini, i vescovi, diocesani illustri, Pescia 1981.

Collegamenti esterniModifica