Giovanni Bellini (traghetto)

traghetto

1leftarrow blue.svgVoce principale: Toremar.

Giovanni Bellini
Traghetto Giovanni Bellini.jpg
La nave in servizio per Toremar
Descrizione generale
Civil Ensign of Italy.svg
TipoTraghetto
ProprietàToremar S.p.A.
Porto di registrazioneLivorno
Identificazionenominativo internaz.le ITU:
India
I
Kilo
K
Golf
G
Foxtrot
F
(India-Kilo-Golf-Foxtrot)

numero MMSI: 247041900
numero IMO: 8402357

CostruttoriFincantieri
CantiereLivorno, Italia
Varo1985
Entrata in servizio1985
Caratteristiche generali
Stazza lorda700 tsl
Lunghezza71,02 m
Larghezza14,01 m
Pescaggio3,61 m
Propulsione2 motori 12-cyl Fiat 3.707 Kw
Velocità16,5 nodi (30,558 km/h)
Capacità di carico62 auto
Passeggeri700[1]
voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

Il Giovanni Bellini è un traghetto della compagnia Toremar, attivo tutto l'anno sulla rotta Piombino-Rio Marina[2] e Rio Marina-Pianosa[3]. Costruito nei cantieri navali di Livorno nel dicembre del 1985 per la compagnia regionale Siremar, entra in forza nella flotta della Toremar nel 2005 a seguito di uno spostamento di unità all'interno della flotta regionale del Gruppo Tirrenia[4]. Effettua tutto l'anno la rotta Piombino-Rio Marina,in estate in coppia con la Rio Marina Bella,mentre ogni martedì dell'anno collega Rio Marina a Pianosa. Fino all'estate 2011 operava solo nel periodo estivo, sulla Piombino-Rio Marina e Rio Marina-Porto Azzurro (quest'ultima tratta fino al 2008) in coppia con il Planasia, mentre nel periodo invernale veniva messa in disarmo o in sostituzione di altre unità della flotta guaste o in riparazione. Da ottobre 2017 ad aprile 2018 ha operato anche sulla rotta Piombino-Cavo.[5] Dal 12 settembre al 20 ottobre 2018 la nave rimane ferma a Napoli per poi rientrare normalmente in servizio.

IncidentiModifica

Il 6 marzo 2017 si è verificato un principio di incendio nella sala macchine del traghetto mentre si trovava in navigazione nel canale di Piombino(Livorno). Le fiamme, secondo una prima ricostruzione dei vigili del fuoco, sono state spente grazie all’impianto antincendio a bordo della nave. Il traghetto ha gettato le ancore a ridosso dell’isola di Palmaiola in attesa di essere rimorchiato. A bordo erano presenti 75 passeggeri, radunati nei punti di emergenza, tutti in buone condizioni come confermato dalla capitaneria di porto di Portoferraio, insieme a 19 membri dell’equipaggio. Il traghetto è stato successivamente rimorchiato nel porto di Piombino da due rimorchiatori che hanno raggiunto la nave con la scorta delle motovedette dalla guardia costiera.[6]

NoteModifica

  1. ^ (SW) M/S GIOVANNI BELLINI., faktaomfartyg.se. URL consultato il 1º maggio 2019.
  2. ^ NAVE TRAGHETTO GIOVANNI BELLINI, traghettilines.it. URL consultato il 1º maggio 2019.
  3. ^ Traghetti Rio Marina-Pianosa, traghetti-elba.It. URL consultato il 1º maggio 2019.
  4. ^ TOREMAR: INFORMAZIONI SU ORARI, TRATTE E BIGLIETTI[collegamento interrotto], teaghettiperelba.it. URL consultato il 1º maggio 2019.
  5. ^ Il traghetto Bellini fa rotta (anche) su Cavo, su Il Tirreno, GEDI Gruppo Editoriale. URL consultato il 1º maggio 2019.
  6. ^ Livorno, principio di incendio a bordo del traghetto Bellini: nessun ferito, meteoweb.eu. URL consultato il 1º maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 18 marzo 2017).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica