Apri il menu principale

Giovanni Colonna (etruscologo)

archeologo italiano

Giovanni Colonna (Roma, 4 settembre 1934) è un archeologo italiano, studioso dell'Italia antica e della civiltà etrusca.

BiografiaModifica

Giovanni Colonna, attualmente Professore Emerito presso la Sapienza Università di Roma, è stato Professore Ordinario di Etruscologia e Antichità Italiche nell'Ateneo romano dal 1980. Si è laureato a Roma nel 1957, studiando con Massimo Pallottino con una tesi di laurea sulla piccola bronzistiva votiva italica. Ha continuato i suoi studi a Roma e ad Atene, ricoprendo poi la carica di ispettore archeologo presso la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Etruria meridionale dal 1964 al 1972, anno in cui ha ottenuto la cattedra di Etruscologia e Antichità Italiche presso l'Università di Bologna.

Ha condotto numerose campagne di scavo in Etruria (Arezzo, Blera, Bisenzio, Bolsena, Montefiascone, Tuscania, Cerveteri, Ladispoli, Veio) e in altre località (Arcinazzo Romano, Saepinum, valle del Sinello, Festòs). Con sua moglie, Elena Di Paolo, ha scavato alcune necropoli rupestri del Viterbese e pubblicato due volumi: Castel d'Asso (1970) e Norchia I (1978).

I suoi amplissimi interessi di ricerca hanno coperto l'intera penisola italiana (e oltre) sia in relazione all'ambito etrusco sia a quello delle altre genti dell'Italia preromana. Per l'ambito etrusco particolarmente rilevanti sono i suoi lavori riguardanti la città etrusca di Veio, con particolare riguardo all'area santuariale del Portonaccio, con il notissimo tempio di Apollo. Ha condotto anche intensi scavi a Pyrgi ed è autore di vari articoli scientifici e libri, con oltre 300 titoli pubblicati. Per l'ambito italico spiccano le ricerche sulla piccola bronzistica votiva di ambito italico, confluite in parte nel volume "Bronzi votivi umbro-sabellici a figura umana. I. Periodo arcaico" (1970) e in parte nell'Archivio bronzi votivi italici G. Colonna, conservato presso la British School at Rome e il Dipartimento di Scienze dell'Antichità della Sapienza Università di Roma.

Colonna è membro dell'Accademia nazionale dei Lincei e dell'Istituto Nazionale di Studi Etruschi e Italici, presso il quale ha ricoperto dal 1997 al 2106 anche il ruolo di Vice-Presidente. Nel 2005, una sua collezione di scritti è stata pubblicata in un singola opera (4 volumi, 2695 pagine) intitolata Italia ante Romanum imperium: scritti di antichità etrusche, italiche e romane (1958-1998).

BibliografiaModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN93446763 · ISNI (EN0000 0001 1452 1358 · SBN IT\ICCU\RAVV\016213 · LCCN (ENn82144683 · GND (DE130500380 · BNF (FRcb125979339 (data) · BAV ADV10117029 · WorldCat Identities (ENn82-144683