Apri il menu principale

Giovanni Nostradamus

storico e scrittore francese

Giovanni Nostradamus o Nostradamo o Nostradama, al secolo Jean de Nostredame (Saint-Rémy-de-Provence, 15221576/1577) è stato uno storico, letterato e scrittore, fratello minore del più famoso medico e astrologo Nostradamus.

Battezzato a Saint-Rémy-de-Provence il 19 febbraio del 1522, segue le orme di suo padre, Jaume de Nostredame, facendo il mestiere di notaio, e servendo inoltre come procuratore al parlamento di Provenza ad Aix.

L'opera maggiore di Nostredame, scritta in lingua francese, è la Les vies des plus célèbres et anciens Poètes provensaux, qui ont floury du temps des comtes de Provence ("Le vite dei più celebri e antichi poeti provenzali, fiorite al tempo dei conti di Provenza"), pubblicata a Lione da Alexandre Marsilij nel 1575, presentata come una storia dei trovatori. Nel medesimo anno venne stampata nella stessa città e dallo stesso editore la traduzione in lingua italiana di un certo Giovanni Giudici.[1]

L'opera di Nostredame viene oggi considerata in buona parte frutto di fantasia, sebbene vi si trovano di tanto in tanto pepite di realtà storiche. Nostredame elenca tre fonti per i suoi racconti, ma nessuna di esse ci è pervenuta. Nel XVIII secolo anche Giovanni Mario Crescimbeni sarà influenzato da Nostredame e da questa "tara ereditata" insita nella sua opera, ma nel XX secolo, Camille Chabaneau e Joseph Anglade dimostreranno che molto di quanto scritto da Nostredame non può essere corroborato da evidenza storica e fonti documentali.

NoteModifica

  1. ^ Giulio Ferrario, Storia ed analisi degli antichi romanzi di cavalleria e dei poemi ..., 1830, pp. 162-163. URL consultato il 2 marzo 2013.
    Traduzione ritenuta da Giovanni Mario Crescimbeni alquanto scadente che decise di rifarla daccapo.

FontiModifica

  • (EN) Roger, The Origin and Meaning of Courtly Love: A Critical Study of European Scholarship, Manchester, anchester University Press, 1977, ISBN 0-87471-950-X.
  • (FR) Espace Nostradamus, Jean de Nostredame, su ramkat.free.fr. URL consultato il 2 marzo 2013.
Controllo di autoritàVIAF (EN69039335 · ISNI (EN0000 0003 7425 3820 · LCCN (ENnr99027836 · GND (DE121803120 · BNF (FRcb12524462b (data) · BAV ADV10966354 · CERL cnp01430570 · WorldCat Identities (ENnr99-027836
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie