Apri il menu principale
Giovanni Oliva
arcivescovo della Chiesa cattolica
Template-Metropolitan Archbishop.svg
 
Incarichi ricopertiArcivescovo metropolita di Chieti
 
Nominato arcivescovo14 gennaio 1568 da papa Pio V
Consacrato arcivescovo25 gennaio 1568 dal cardinale Giulio della Rovere
Deceduto1578
 

Giovanni Oliva (... – Chieti, 1578) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Prete, dottore in utroque iure, era cappellano di Sant'Agata a Perugia e protonotario apostolico.[1]

Il 14 gennaio 1568, per cessione del cardinale Marcantonio Maffei, papa Pio V lo elesse arcivescovo di Chieti. Fu consacrato dal cardinale Giulio della Rovere nella Cappella Sistina in Roma il 25 gennaio e ricevette il pallio dei metropoliti l'8 febbraio successivo.[2]

Applicò in diocesi i decreti del Concilio di Trento, istituendo il seminario per la formazione del clero.[3]

Si adoperò per correggere i costumi, eliminare gli abusi e nel difendere la giurisdizione ecclesiastica: questo gli attirò numerose ostilità e false accuse davanti al pontefice, delle quali venne riconosciuto innocente.[3]

Morì nel 1577 e fu sepolto in cattedrale.

NoteModifica

  1. ^ Gennaro Ravizza, Memorie istoriche intorno la serie de' vescovi ed arcivescovi teatini (Napoli, 1830), p. 34.
  2. ^ Hierarchia Catholica, vol. III (1923), p. 311.
  3. ^ a b Ferdinando Ughelli, Italia sacra, vol. VI (1659), coll. 952-953.