Apri il menu principale
Conte Giovanni Reinardo II
Johann Reinhard II Hanau.jpg
il Conte Giovanni Reinardo II, stampa di Peter Aubrey, Strasburgo
Nascita Buchsweiler, 23 gennaio [O.S. 13 gennaio] 1628
Morte Bischofsheim am Hohen Steg, 25 aprile 1666
Luogo di sepoltura Castello di Lichtenberg
Padre Filippo Volfango, Conte di Hanau-Lichtenberg
Madre Giovanna di Oettingen-Oettingen
Consorte Contessa Palatina Anna Maddalena di Birkenfeld-Bischweiler

Conte Giovanni Reinardo II di Hanau-Lichtenberg (23 gennaio 162825 aprile 1666) era uno dei figli minori del Conte Filippo Volfango di Hanau-Lichtenberg (1595–1641) e della Contessa Giovanna di Oettingen-Oettingen (+ 1639).

Numero ordinaleModifica

Sebbene egli fosse uno dei figli minori e mai un conte regnante, si fa spesso riferimento a lui come Johann Reinhard (II) nella letteratura in materia. Era il nipote del regnante Giovanni Reinardo I di Hanau-Lichtenberg (1559–1626) e il padre del regnante Giovanni Reinardo III di Hanau-Lichtenberg (1665–1736), ma egli stesso non regnò mai. Per indicare che egli non fu Conte regnante, il numero ordinale è talvolta messo tra parentesi dopo il suo nome.

VitaModifica

Fu inviato, insieme a suo fratello Giovanni Filippo, in un Grand Tour in Germania, Paesi Bassi, Inghilterra, Francia e Svizzera. Visitò poi il Reichstag a Norimberga nel 1650, che si dedicava ai problemi di assicurare il rispetto della pace di Westfalia.

Il testamento di suo padre gli assegnò il Distretto di Lichtenau nell'Assia e Bischofsheim am Hohen Steg come residenza. Nel 1653, partecipò al Reichstag a Ratisbona.

Giovanni Reinardo morì il 25 aprile 1666 e fu sepolto nella cripta del Castello di Lichtenberg. Sono stati pubblicati due sermoni funebri: uno di George Linus, Sovrintendente Generale della contea di Hanau, con un contributo di Philipp Jacob Spener[1] e un altro che comprendeva il contributo di Quirinus Moscherosch.[2]

Matrimonio e figliModifica

Il 19 ottobre 1659, sposò a Bischweiler (attuale Bischwiller in Francia) la Contessa Palatina Anna Maddalena di Birkenfeld-Bischweiler (1640–1693). Ebbero cinque figli:

  • Giovanna Maddalena (18 dicembre 1660 - 21 agosto 1715). Si dice sia stata sepolta nella Chiesa di Santa Maria di Hanau [3]
sposò il 5 dicembre 1685 Giovanni Carlo Augusto, Conte di Leiningen-Dagsburg-Falkenburg (17 marzo 1662 - 3 novembre 1698).
sposò il 27 settembre 1697 Federico Luigi, Conte di Nassau-Saarbrücken-Ottweiler (13 novembre 1651 - 25 maggio 1728)

Inoltre, Giovanni Reinardo ebbe una relazione extraconiugale con Maria Magdalena von Lindenau (o anche: Lindau). Maria Magdalena (morta dopo il 1680)[4] era la figlia del tenente colonnello von Lindenau (morto il 1º dicembre 1640) che aveva in precedenza servito nell'esercito svedese e fu nominato comandante della fortezza di Hanau come successore di Johann Winter von Güldenborn. Dopo la sua morte, era stato succeduto dal Karl Kasimir von Landras.[5] Giovanni Reinardo e Maria Magdalena ebbero almeno un figlio maschio:

  • Johann Reinhard von Lichtenfels (nato nel 1656 o prima;[6] morto dopo il 1689 [7])

Johann Reinhard von Lichtenfels visse a Duisburg nel 1680.[8] L'ultima prova viene dal 1689.[9] Johan Reinardo von Lichtenfels servì nelle forze armate del Principe-Vescovo di Münster e morì senza erede.

AscendenzaModifica

FontiModifica

  • Georg Friedrich Dhein: Sammlungen zur Hanauer Geschichte, 7 volumes, unpublished. (After a typescript (partial) copy from the City Library Hanau, department Hanau-Hesse, signature: I b 2 D).
  • Reinhard Dietrich: Die Landesverfassung in dem Hanauischen = Hanauer Geschichtsblätter, vol. 34, Hanau, 1996, ISBN 3-9801933-6-5
  • Katalog der Leichenpredigten und sonstigen Trauerschriften im Hessisches Staatsarchiv Darmstadt = Marburger Personalschriftenforschungen, vol. 13, Sigmaringen, 1991.
  • Rudolf Lenz: Katalog der Leichenpredigten und sonstigen Trauerschriften in der Hessischen Hochschul- und Landesbibliothek Darmstadt = Marburger Personalschriftenforschungen, vol 11, Sigmaringen, 1990.
  • Wilhelm Morhardt: Hanau alt's - in Ehren b'halt's - Die Grafen von Hanau-Lichtenberg in Geschichte und Geschichten = Babenhausen einst und jetzt, vol. 10, Babenhausen, 1984.
  • Reinhard Suchier: Genealogie des Hanauer Grafenhauses, in: Festschrift des Hanauer Geschichtsvereins zu seiner fünfzigjährigen Jubelfeier am 27. August 1894, Hanau, 1894.
  • Reinhard Suchier: Die Grabmonumente und Särge der in Hanau bestatteten Personen aus den Häusern Hanau und Hessen, in: Programm des Königlichen Gymnasiums zu Hanau, Hanau, 1879, p. 1 - 56.
  • Ernst J. Zimmermann: Hanau Stadt und Land, 3rd ed., Hanau, 1919, reprinted 1978.

NoteModifica

  1. ^ evidence: Catalogue, No. 69
  2. ^ Rudolf Lenz: Katalog der Leichenpredigten und sonstigen Trauerschriften in der Hessischen Hochschul- und Landesbibliothek Darmstadt, #155
  3. ^ Suchier, Grabmonumente, p. 53
  4. ^ c'è una prescrizione di Giovanni Reinardo a lei e suo figlio da quell'anno: Hessisches Staatsarchiv Marburg, file O.I.a del 3 maggio 1658 e 12 febbraio 1680
  5. ^ Georg Friedrich Dhein: Hanauer history collections, vol. 4, sheet 15
  6. ^ Hessisches Staatsarchiv Marburg, file 86: Supplements from Hanau, No. 30 644: child support payments for the years 1656 to 1658
  7. ^ Hessisches Staatsarchiv Marburg, file O.I.a of 22 May 1689
  8. ^ Hessisches Staatsarchiv Marburg, file O.I.a of 12 February 1680
  9. ^ Hessisches Staatsarchiv Marburg, stock file O.I.a of 22 Mai 1689. Altri documenti che lo riguardano lì, sono datati 24 maggio 1680, 26 dicembre 1685 e 16 aprile 1689

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN169752891 · GND (DE143816462 · CERL cnp01283545 · WorldCat Identities (EN169752891
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie