Apri il menu principale

Giovanni Scanzi (Genova, 1840Genova, 15 aprile 1915) è stato uno scultore italiano.

Giovanni Scanzi (ca.1895)

Indice

BiografiaModifica

All'età di 12, Scanzi entrò nella bottega dello scultore Santo Varni, dove iniziò spolverando statue e gradualmente sviluppato le sue abilità. Varni era professore presso l'Accademia Ligustica, e incoraggiò il suo protetto all’inizio degli studi. Nel 1863 Scanzi vinse la pensione Durazzo, grazie alla quale poté andare a Roma a continuare gli studi. Lì incontrò Giulio Monteverde, anch’egli vincitore del premio di Roma.[1] Dal 1879 al 1892, Scanzi fu professore all’Accademia Ligustica. Luigi Brizzolara, Eugenio Baroni e Francesco Messina furono tra i suoi studenti.[2][3][4]

Le opere di Scanzi si possono trovare in tutta Genova, comprese le aree pubbliche, la Basilica di Santa Maria Immacolata, la Chiesa del Sacro Cuore e San Giacomo di Carignano e altre chiese. Il Cimitero monumentale di Staglieno contiene circa 50 monumenti creati da Scanzi, tra cui le tombe di Carlo di G.B. Casella (1877), Giacomo Carpaneto (1886), Elisa Falcone (Cippo No.1024, 1893) e Giacomo Pastorino (1896).[5]

 
Tomba Giovanni Scanzi, Staglieno, Genova (realizzato dallo stesso Scanzi)

Giovanni Scanzi morì a Genova il 15 aprile 1915.

Elenco delle opere importanti [3][6][Nota 1]Modifica

GenovaModifica

Accademia LigusticaModifica

  • Busto di ragazza - Terracotta
  • Giacomo Borgonovo - Busto, gesso
  • Madonna delle Vigne - 2 bronzi. Studi per l'esemplare definitivo in argento inviato a Benedetto XV
  • Busto di donna - Terracotta

Albergo dei poveriModifica

  • G. Polleri

Biblioteca BerioModifica

  • Ritratto di bambina
  • L'orfana

Galleria dell'Arte Moderna, Musei di NerviModifica

  • Come son contenta - 1884

Giardini dell'AcquasolaModifica

  • Busto di Martin Piaggio - Viale 3 novembre

Ospedale di PammattoneModifica

  • B. Centurione

Villetta di NegroModifica

  • G.C. Abba

Già Circolo FilologicoModifica

  • G. Leopardi

Palazzo TursiModifica

  • Giuseppina Tollot

Stazione marittimaModifica

  • Colonna Commemorativa della Spedizione dei Mille - Inaugurato il 5 maggio 1910, Ponte dei Mille

Chiesa dell'ImmacolataModifica

  • S. Giuseppe - Secondo altare destro
  • Abramo - Secondo altare destro
  • David - Secondo altare destro
  • S. Giorgio - Facciata (replica nella tomba di famiglia)
  • Vergine - Cupola

Chiesa di San Giacomo di CarignanoModifica

  • Statua del Sacro Cuore - Facciata, Bronzo dorato, 1912

Cimitero di StaglienoModifica

  • Giovanni Battista Barbieri - 1875 (Porticato Superiore ponente, cippo 172)
  • Nicola Bertollo (Bertollo-Ferralasco) - 1915 (Prima Galleria Frontale, Nicchione IV)
  • Giacomo Borgonovo - 1897 (Porticato Inferiore Levante, Nicchione XXXIX)
  • Domenico Bozzano - 1875
  • Angela Maria Capurro, Giuseppina Grillo - 1876
  • Ada Carena - 1880 (Boschetto irregolare, Cippo 454)
  • Giacomo Carpaneto - 1886 (Porticato Inferiore Levante, Nicchione CII)[7]
  • Carlo di G.B. Casella - 1877 (Porticato inferiore)
  • Colomba Cassanello, vedova Bottaro - 1876 (Porticato Superiore Ponente, Cippo nº 208)
  • Edoardo Cipollina - 1907
  • Giuseppe Costa
  • Giuseppina Palau Costa - 1878
  • Luigi Croce - 1891
  • Adelaide Dapino
  • Della Torre - 1905
  • Cesare Dellepiane
  • Gerolamo Durazzo
  • Elisa Falcone - 1893 (Porticato Inferiore Levante. Cippo nº 1024)
  • Luigi Faveto - 1888 (Porticato Superiore Levante, Cippo nº 440)
  • Giuseppe Ferraro - 1869
  • Emanuele Ferrea - 1905
  • Famiglia Ghilino - 1890 (Porticato Inferiore Levante, Nicchione CI)[7]
  • Giovanni Giazotto - 1898 (Porticato Inferiore Levante, Cippo nº 1367)
  • G.B. Granara - 1882 (Porticato Superiore Levante. Cippo)
  • Giuseppina Grillo - 1874 (Porticato Superiore Levante, N.XXI)
  • Michele Lavagnino - 1905
  • Michele Marré - 1884
  • Grillo Vittoria Marré - 1870
  • G.B. Montano - 1873
  • Stanislao Morasso - 1906 (1902? Galleria semicircolare)
  • Luigi Oviglio - 1903
  • Luigi Parodi - 1914
  • Giacomo Pastorino - 1896
  • Agostino e Maria Pavese - 1866 (1885? Porticato superiore levante)
  • Carlo Peri - 1900, Boschetto irregolare
  • Ester Piaggio - 1885 (Porticato Superiore Levante, Nicchione XX)
  • Tommaso Piccardo - 1904
  • Bo Pasquale Podestà - 1875
  • Alvigini Emilia Romanengo - 1900
  • Scanzi - 1897 (Porticato Inferiore, Nicchione LXXXIV)
  • Giuseppe Sebastiano - 1908
  • G.B. Semino - 1878
  • Antonio Villa - 1905
  • Gianbattista Villa - 1903
  • Wuy Calderoni (Porticato Inferiore Levante, Cippo nº 289)

SavonaModifica

ZinolaModifica

  • Viglienzoni Angelo - 1911

PerugiaModifica

  • Cesaroni

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ L'elenco delle opere fuori di Staglieno deriva principalmente da un articolo pubblicato su mpigrieco.altervista.org, firmato da "M.P., 2004". Una versione precedente dell'articolo sullo stesso sito è stata firmata "Giuseppe Giovanni Battista Cattaneo", uno studioso indipendente residente in Italia. L'articolo contiene un vasto elenco di riferimenti.

RiferimentiModifica

  1. ^ Resasco, Ferdinando. Staglieno Camposanto. Milano: Stabilimenti Menotti Bassani & C., 1904, pp.53-54
  2. ^ Marchetti, Rita Nello. Caterina e l'Angelo: Il volto popolare e l'anima nobile del Cimitero di Staglieno. Genova: Erga edizioni, 2014, pp.70-74
  3. ^ a b Cattaneo, Giuseppe Giovanni Battista, Giovanni Scanzi, scultore genovese, su mpigreco.altervista.org. URL consultato il 4 luglio 2017.
  4. ^ A.F.I.M.S. (EN) Fletcher Memorial, 1896, su staglieno.com., retrieved 26 June 2017
  5. ^ Resasco, Ferdinando. Staglieno Camposanto. Milano: Stabilimenti Menotti Bassanti & C., 1904, pp.19-31
  6. ^ Sborgi, Franco. (1997) Staglieno e la scultura funeraria Ligure tra Ottocento e Novecento. Torino: Artema Verlag, p.415
  7. ^ a b Resasco, Ferdinando. La Necropoli di Staglieno. Genova: Stabilimento Fratelli Pagano, 1900, pp.39,98

BibliografiaModifica

  • Panzetta, Arturo. Nuovo dizionario degli scultori italiani dell'Ottocento e del primo Novecento: da Antonio Canova ad Arturo Martini, Volume 1. Torino: AdArte, 2003
  • Partecipazio. Staglieno - Guida del Visitatore, Terza Edizione. Genova: Tipografia del R. Istituto Sordo-Muti, 1883 (eBook: books.google.com/ )
  • La Vita italiana: rivista illustrata, Vol. 5, 1895, p.166

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN8978150033014311180005 · GND (DE1052216994 · ULAN (EN500071036 · WorldCat Identities (EN8978150033014311180005