Apri il menu principale
Giovanni VIII di Borbone-Vendôme
Baie 6 Jean VIII de Bourbon (Notre-Dame, Évreux).JPG
Conte di Vendôme
Blason fr Bourbon-Vendome moderne.svg
In carica 1446-1477
Predecessore Luigi I
Successore Francesco
Nascita 1428
Morte Lavardin, 6 gennaio 1477
Sepoltura Vendôme
Casa reale Borbone
Padre Luigi I di Borbone-Vendôme
Madre Jeanne de Laval
Consorte Isabelle de Beauvau

Giovanni VIII di Borbone-Vendôme (1428Lavardin, 6 gennaio 1477) era conte di Vendôme col nome di Giovanni VIII dal 1446 al 1477.

Indice

BiografiaModifica

Era il figlio di Luigi I di Vendôme[1], e di sua moglie, Jeanne de Laval, signora di Campzillon.

Fedele a Carlo VII, prese parte con il conte di Dunois ai combattimenti contro gli inglesi in Normandia e a Guyenne. Nel 1458 ricevette il re a Vendôme in occasione del processo per tradimento di Giovanni I, conte d'Alençon.

Alla morte di Carlo VII, si unì a Luigi XI e combatté per lui nella battaglia di Montlhéry, in seguito si ritirò a Vendôme. Ha fatto molto per la città:

  • fece ricostruzione la cappella di Saint-Jacques;
  • concesse alla città la porta di San Giorgio, poi la proprietà dei fossati (con l'incarico di custodirli e mantenerli, così come le mura);
  • fondò la chiesa Marie-Madeleine nel 1474, che divenne chiesa parrocchiale nel 1487.

MatrimonioModifica

Sposò, il 9 novembre 1454 ad Angers, Isabelle de Beauvau (1436-1475)[2], signora di Champigny e La Roche-sur-Yon, figlia di Luigi di Beauvau, con la quale ebbe otto figli:

Da una relazione con Philippine de Gournay, ebbe:

  • Giacomo, barone di Ligny (1455-1524), sposò Jeanne de Rubempre, da cui nacque il ramo Borbone-Ligny-Rubempre (Casa di Borbone-Ligny)

Da una relazione con Guyonne Peignée, ebbe:

AscendenzaModifica

Giovanni VIII di Borbone-Vendôme Padre:
Luigi I di Borbone-Vendôme
Nonno paterno:
Giovanni I di Borbone-La Marche
Bisnonno paterno:
Giacomo I di Borbone-La Marche
Trisnonno paterno:
Luigi I di Borbone
Trisnonna paterna:
Maria d'Avesnes
Bisnonna paterna:
Giovanna di Châtillon
Trisnonno paterno:
Ugo di Châtillon
Trisnonna paterna:
Giovanna de Dargies et de Catheux
Nonna paterna:
Catherine de Vendôme
Bisnonno paterno:
Giovanni VI di Vendôme
Trisnonno paterno:
Bouchard VI di Vendôme
Trisnonna paterna:
Alice di Bretagna
Bisnonna paterna:
Joan di Ponthieu
Trisnonno paterno:
Giovanni II di Ponthieu
Trisnonna paterna:
Caterina d'Artois
Madre:
Jeanne de Laval
Nonno materno:
Guy XIII de Laval
Bisnonno materno:
Raoul IX de Montfort
Trisnonno materno:
Raoul VIII de Montfort
Trisnonna materna:
Isabeau de Lohéac
Bisnonna materna:
Jeanne de Kergorlay
Trisnonno materno:
Jean de Kergorlay
Trisnonna materna:
Marie de Léon
Nonna materna:
Anne de Laval
Bisnonno materno:
Guy XII de Laval
Trisnonno materno:
Guy X de Laval
Trisnonna materna:
Beatrice di Bretagna
Bisnonna materna:
Jeanne de Laval-Tinténiac
Trisnonno materno:
Jean de Laval-Châtillon
Trisnonna materna:
Isabeau de Tinténiac

NoteModifica

  1. ^ Potter,  p. 376
  2. ^ a b Du Tillet,  p. 220
  3. ^ Ward, Prothero e Leathes,  p. vii
  4. ^ Vincent Tabbagh, «Le testament de Louis de Bourbon-Vendôme, évêque d’Avranches (1510) », dans Tabularia, 11 avril 2014 Lire en ligne.

BibliografiaModifica

  • Jean Du Tillet, Jean Du Tillet and the French wars of religion: five tracts, 1562-1569, a cura di Elizabeth A. R. Brown, Binghamton University Press, 1994.
  • David Potter, A History of France, 1460–1560: The Emergence of a Nation State, a cura di Maurice Keen, Macmillan, 1995.
  • A.W. Ward, G.W. Prothero e Stanley Leathes (a cura di), The Cambridge Modern History, Cambridge University Press, 1911.

Altri progettiModifica