Giovanni di Lorena

cardinale e arcivescovo cattolico francese
Giovanni di Lorena
cardinale di Santa Romana Chiesa
Jean de Lorraine.jpg
Ritratto del cardinale di Lorena
COA Cardinal de Lorraine.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato9 aprile 1498 a Bar-le-Duc
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Nominato vescovo26 luglio 1501 da papa Alessandro VI
Consacrato vescovoin data sconosciuta
Creato cardinale28 maggio 1518
Deceduto10 maggio 1550 (52 anni) a Neuvy-sur-Loire
 

Giovanni di Lorena (Bar-le-Duc, 9 aprile 1498Neuvy-sur-Loire, 10 maggio 1550) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico francese.

Era figlio di Renato II e di Filippina di Gheldria, fratello di Antonio il Buono e di Claudio I di Guisa.

BiografiaModifica

Nel concistoro del 28 maggio 1518 papa Leone X lo creò cardinale diacono di Sant'Onofrio.[1]

Nominato canonico della cattedrale di Liegi già nel 1500, egli ebbe una carriera ecclesiastica piuttosto precoce e composita dato che all'età di:

Fu ugualmente «provvisto» di abbazie:

Nel 1520 assistette all'incontro del Campo del Drappo d'Oro.[3]

Il 17 dicembre 1523 fu nominato da papa Clemente VII "governatore perpetuo" di Forlimpopoli.

Fu un mecenate molto liberale e nel 1549 finanziò anche una spedizione, durata circa cinque anni, dell'esploratore francescano André Thevet nei paesi del Maditerraneo orientale, quali: Creta e le isole dell'Egeo, Costantinopoli (ove stette due anni), l'Egitto, il Monte Sinai, la Palestina e la Siria.[4]

Genealogia episcopaleModifica

La genealogia episcopale è:

  • ...
  • Cardinale Giovanni di Lorena

AscendenzaModifica

NoteModifica

  1. ^ Giovanni di Lorena fu il primo cardinale titolare della diaconia Sant'Onofrio, elevata a tale rango da papa Leone X il 6 luglio 1517. Papa Sisto V eleverà poi la diaconia di Sant'Onofrio a titolo cardinalizio il 13 aprile 1587 con la costituzione apostolica Religiosa.
  2. ^ A. D. de la Fontenelle da Vaudoré, Histoire du monastère et des vescovos de Luçon, Parigi, 1847, p 198
  3. ^ Trattasi di un accampamento eretto dal re di Francia Francesco I nelle Fiandre fra Ardres e Guînes e mantenuto dal 7 al 24 giugno 1520 ove avvenne l'incontro fra lo stesso Francesco I ed il re d'Inghilterra, Enrico VIII. Il nome è dovuto al grande sfarzo con il quale il campo fu allestito.
  4. ^ Il resoconto di questi viaggi fu pubblicato dal Thevet nel 1554 con il titolo Cosmographie du Levant (Cosmografia del Levante).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN213357772 · ISNI (EN0000 0001 4099 022X · GND (DE137977182 · BAV (EN495/170391 · CERL cnp01172761 · WorldCat Identities (ENviaf-213357772