Apri il menu principale
Italia Giro del Friuli 2011
Edizione32ª
Data3 marzo
PartenzaPordenone
ArrivoGorizia
Percorso187,2 km
Tempo4h47'28"
Valida perUCI Europe Tour 2011
Ordine d'arrivo
PrimoColombia José Serpa
SecondoRussia Pavel Brutt
TerzoDanimarca Nicki Sørensen
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Giro del Friuli 2010Giro del Friuli 2012

Il Giro del Friuli 2011, trentaduesima edizione della corsa, si è disputato il 3 marzo 2011 e ha affrontato un percorso totale di 187,2 km. La vittoria è andata al colombiano José Serpa, che ha terminato in 4h47'28".

PercorsoModifica

La corsa, partita da Piazza XX Settembre a Pordenone, ha lasciato Pordenone per attraversare l'udinese ed arrivare in corso Italia, a Gorizia, sede del traguardo.[1] Nel finale l'insidia maggiore era la salita di San Floriano.

Squadre e corridori partecipantiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Partecipanti al Giro del Friuli 2011.

Al via si sono presentate ventun squadre ciclistiche, composte da otto corridori ciascuna. Unica eccezione per la Sava che ne ha portati sette. Delle ventun formazioni solo 7 hanno licenza da "UCI Pro Tour", sei squadre rientrano nella fascia "UCI Professional Continental Team" e le restanti nella "UCI Continental Team". Partecipano sia il vincitore dell'edizione 2008, Mirco Lorenzetto, sia il detentore Roberto Ferrari.

N. Cod. Squadra
1-8 AND   Androni Giocattoli
9-16 LIQ   Liquigas-Cannondale
17-24 AST   Astana
25-32 LAM   Lampre-ISD
33-40 BMC   BMC Racing Team
41-48 SBS   Saxo Bank-Sungard
49-56 KAT   Katusha Team
57-64 ASA   Acqua e Sapone
65-72 FAR   Farnese Vini-Neri Sottoli
73-80 GEO   Geox-TMC
81-88 TT1   Team Type 1
N. Cod. Squadra
89-96 DER   De Rosa-Ceramica Flaminia
97-104 COG   Colnago-CSF Inox
105-112 ADR   Adria Mobil
113-120 RAR   Radenska
121-127 SAK   Sava
129-136 LOB   Loborika Team
137-144 OHT   Ora Hotels-Carrera
145-152 PER   Perutnina Ptuj
153-160 AMO   Amore & Vita
161-168 MIE   Miche-Guerciotti

Resoconto degli eventiModifica

Partono 163 dei 168 iscritti.[2] Dopo circa 30 km si sgancia una "fuga bidone" di 31 corridori tra cui Serpa, Lorenzetto, Štangelj, Nicki Sørensen, Brutt e "Patxi" Vila. La maggior parte dei corridori sono dell'Androni Giocattoli (3), della Liquigas (3), dell'Astana (3), della Lampre-ISD (3) e soprattutto della Saxo Bank-Sungard (5). I fuggitivi si "sgretolano" quando la corsa giunge nella parte finale, nel Collio, con la selettiva salita di San Floriano. Vila attacca sulla salita cercando di portarsi qualche compagno ma senza riuscirci, infatti viene lasciato da solo in testa alla gara. Successivamente Serpa sfodera due attacchi: il primo avviene nella prima parte della salita mentre il secondo sulla cima, a pochi metri dal GPM. Serpa con la sua azione riesce a trascinarsi Pavel Brutt e i due collaborano fino all'ultimo km: la volata è vinta da Serpa che si aggiudica questa edizione del Giro del Friuli.[2][3]

Ordine d'arrivo (Top 10)Modifica

NoteModifica

  1. ^ Mattia De Pasquale, Giro del Friuli, appuntamento il 3 marzo a Pordenone, in spaziociclismo.it, 20 dicembre 2010. URL consultato il 3-3-2011.
  2. ^ a b Marco Pastonesi, Friuli, vince Serpa Perez Soltanto 28 all'arrivo, in gazzetta.it, 3 marzo 2011. URL consultato il 3-3-2011.
  3. ^ Giampaolo Almeida, Giro del Friuli, una fuga premia Serpa, in spaziociclismo.it. URL consultato il 3 marzo 2011.

Collegamenti esterniModifica