Apri il menu principale

Giudizi universali

singolo di Samuele Bersani del 1997
Giudizi universali
SamueleBersaniGIudiziUniversaliVideo.jpg
Screenshot tratto dal videoclip del brano
ArtistaSamuele Bersani
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1997
Durata3:58
Album di provenienzaSamuele Bersani
GenerePop
EtichettaBMG Ricordi
Registrazione1997
FormatiCD
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia[1]
(vendite: 50 000+)
Samuele Bersani - cronologia
Singolo precedente
(1997)
Singolo successivo
(1997)

Giudizi universali è un brano musicale scritto e interpretato da Samuele Bersani nel 1997, ed è il secondo singolo ad essere estratto dall'album Samuele Bersani.

Il branoModifica

«Potrei, ma non voglio fidarmi di te
io non ti conosco e in fondo non c'è
in quello che dici qualcosa che pensi
sei solo la copia di mille riassunti»

(dal brano)

Il singolo è uno dei più noti di Samuele Bersani. Nel 1998 Giudizi universali ha ricevuto il "Premio Lunezia" come "miglior testo letterario", assegnato da una giuria di critici musicali presieduta dalla scrittrice e traduttrice Fernanda Pivano.[2]

La canzone, così come molte altre di Samuele Bersani, fu anche inserita nella colonna sonora del film di Aldo, Giovanni e Giacomo Chiedimi se sono felice ed è presente nel film Fuochi d'artificio di Leonardo Pieraccioni.

«Non necessariamente penso che la mia migliore canzone sia Giudizi universali, [...] sono molto felice anche di altre cose. Giudizi universali è una canzone che per me ha significato tanto. Nel momento in cui l'ho scritta era evidente che avessi dei sassi da togliermi dalle scarpe. Perché non è una canzone d'amore: è una canzone di totale sfiducia, anche molto arrabbiata. [...] Avevo appena scritto il testo di Canzone [di Lucio Dalla, ndr], dove comunque si capiva che ancora cercavo di ricostruire quella storia. Mi rivolgevo a quella figura, a quella ragazza, sperando che lei riascoltasse la canzone, glielo dicevo anche dentro al testo. Questa cosa non è andata come sognavo e quindi poi ho scritto Giudizi universali, che è una canzone in cui, invece, ho già la sensazione di aver perso davvero tutto.»

(Samuele Bersani[3])

Il videoModifica

Il video musicale prodotto per Giudizi universali è stato diretto da Ambrogio Lo Giudice[4], e vede Bersani all'interno di una stanza tappezzata da fotografie e completamente vuota, ad eccezione di un pianoforte.

NoteModifica

  1. ^ Giudizi universali (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 10 aprile 2017.
  2. ^ Musicalnews, su musicalnews.com. URL consultato il 2 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  3. ^ Fanpage.it, Samuele Bersani torna in tour e ricorda Dalla: "Quando morì persi uno di famiglia", 13 gennaio 2017
  4. ^ Music Video Database
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica