Giulia Rulli

cestista italiana
Giulia Rulli
Nazionalità Italia Italia
Altezza 185 cm
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala
Squadra Costa Masnaga
Carriera
Squadre di club
2008-2009San Raffaele
2009-2010Virtus Viterbo28 (190)
2010-2011C.A. Faenza15 (13)
2011Basket Cervia10 (85)
2011-2013Virtus Cagliari52 (708)
2013-2014CUS Cagliari
2014-2016Bonfiglioli FE
2016-Costa Masnaga
Nazionale
2010-2011Italia Italia U-20
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 febbraio 2019

Giulia Rulli (Roma, 3 giugno 1991) è una cestista italiana.

È alta 185 cm e gioca nel ruolo di ala.

CarrieraModifica

Debutta nei campionati senior in serie B d'eccellenza nel 2008-2009 con il San Raffaele Basket. L'anno seguente la vede invece protagonista nelle file della Virtus Viterbo in serie A2.

Nella stagione 2010-11 debutta nella massima serie con il Club Atletico Faenza e in doppio tesseramento nelle file del Basket Cervia, in serie A2.

Nelle stagioni 2011/2013 si accasa in Sardegna, alla Virtus Cagliari, sempre in serie A2.

Torna in serie A1 l'anno seguente, con CUS Cagliari (nel 2013-14[1].

Disputa due stagioni a Ferrara (2014-16), raggiungendo nella prima la Finale di Coppa Italia e vincendo il premio di MVP del girone Nord, a giugno del 2016 firma per il Basket Costa Masnaga, dove disputa il campionato di A2 arrivando ai playoff e vincendo la Coppa Italia di categoria.

Nel 2018/2019, sempre con Costa Masnaga vince il Campionato di Serie A2, ottenendo la promozione in serie A1.

NazionaleModifica

Viene convocata per gli Europei giovanili di categoria (U18 e U20).

Nel 2018 vince la medaglia d'oro a Manila, nel mondiale FIBA 3x3 con la squadra composta da Marcella Filippi, Rae Lin D'Alie e Giulia Ciavarella, allenata da Angela Adamoli.

OnorificenzeModifica

  Collare d'oro al merito sportivo
— 2018[2]

NoteModifica

  1. ^ A1-UFFICIALE: È Giulia Rulli la nuova lunga del Cus Cagliari, in basketinside.com, 23 luglio 2013. URL consultato il 23 novembre 2013.
  2. ^ Collari d'oro 2018, su coni.it. URL consultato il 21 dicembre 2018.

Collegamenti esterniModifica