Giuliana Lojodice

attrice italiana

Giuliana Lojodice (Bari, 12 agosto 1940) è un'attrice italiana.

Giuliana Lojodice nel 2008

BiografiaModifica

All'età di quattordici anni cominciò le audizioni in teatro e nel 1955 ebbe il suo esordio in un ruolo minore nel dramma in quattro atti di Arthur Miller, messo in scena da Luchino Visconti, Il crogiuolo.[1] Nel 1958 debuttò in un ruolo di protagonista, sostituendo Monica Vitti, che aveva avuto dei contrasti con il regista Giacomo Vaccari, nel dramma televisivo L'imbroglio.[2] Divenuta celebre soprattutto come attrice di teatro e di televisione, ha interpretato la parte della sfortunata prima fidanzata del protagonista (Warner Bentivegna) nello sceneggiato televisivo del 1962 Una tragedia americana, tratto dall'omonimo romanzo di Theodore Dreiser; nel 1964 ha condotto il Festival di Sanremo, con Mike Bongiorno, mentre fra le ultime interpretazioni sul piccolo schermo figura Perlasca - Un eroe italiano, sceneggiato diretto da Alberto Negrin.

 
Giuliana Lojodice nel 1965

Ha interpretato inoltre tre serie della rubrica di pubblicità televisiva Carosello: nel 1972 e 1973 come testimonial per il Lloyd Adriatico; nel 1974 e nel 1975, insieme ad Aroldo Tieri, per la Polenghi Lombardo e nel 1976, insieme a Jacques Stany e Franco Angrisano per i salumi Vismara.

Ha partecipato a pochi film, alcuni dei quali tuttavia famosissimi, tra cui La dolce vita di Federico Fellini, La vita è bella di Roberto Benigni, Fuori dal mondo di Giuseppe Piccioni e Il ricco, il povero e il maggiordomo di Aldo, Giovanni e Giacomo e Morgan Bertacca.

Nel 2004 ha prestato la voce al "Sogno" nei tour Cattura il sogno e Il sogno continua... di Renato Zero, e ha ricevuto il Premio Gassman speciale per meriti artistici.

Vita privataModifica

Nata a Bari, sorella della coreografa Leda Lojodice, all'età di sette anni si trasferì a Roma con i genitori e i fratelli, quando il padre, avvocato, fu nominato Direttore Generale dell'INAIL.[2] A 16 anni la Lojodice s'iscrisse all'Accademia Nazionale di Arte Drammatica Silvio D'Amico senza però poi terminarne i corsi.[2]

Dopo una relazione sentimentale con l'attore-regista Leopoldo Trieste, ha sposato nel 1960 l'attore e impresario Mario Chiocchio (1927-2017) da cui ha avuto due figli. Dopo la fine di questo matrimonio, si è risposata nel 1989 con l'attore Aroldo Tieri, suo compagno anche sulla scena.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

DoppiaggioModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Prosa teatraleModifica

Riconoscimenti e premiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN145826598 · SBN IT\ICCU\RAVV\089962 · GND (DE141753307 · WorldCat Identities (ENlccn-no2010109401
  1. ^ Silvio D'Amico, Enciclopedia dello spettacolo, Volume 10, Le Maschere, 1968.
  2. ^ a b c Giorgio Dell'Arti, Massimo Parrini, Catalogo dei viventi, Marsilio, 2009. ISBN 9788831795999.