Giuliano Pannuti

scenografo e costumista italiano

Giuliano Pannuti (Ivrea, 15 luglio 1973[1]) è uno scenografo e costumista italiano[2].

BiografiaModifica

Nasce a Ivrea il 15 luglio 1973, dopo aver frequentato l'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino vince il concorso per entrare nella prestigiosa Scuola Nazionale di Cinema a Roma. Da qui inizia a lavorare sui set di famosi registi quali Lina Wertmuller, Francesco Nuti, Ferzan Ozpetek, Terry Gilliam e firmando poi come scenografo numerosi film di Pupi Avati, Neri Parenti, Carlo Verdone, Mimmo Calopresti e tanti altri registi del cinema italiano.

Il suo primo lavoro come scenografo è del 2001 nel film Giorni di Laura Muscardin.

Premi e RiconoscimentiModifica

Riceve una nomination al Nastro d'argento alla migliore scenografia del 2010 per il film Una sconfinata giovinezza di Pupi Avati e due nomination ai ciak d'oro come migliore scenografia per il papà di Giovanna di Pupi Avati e per Benedetta follia di Carlo Verdone, e gli viene assegnato il Premio Dante Ferretti per la migliore scenografia nell'edizione 2011 del Bari International Film Festival[3].

FilmografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ Biografia di Giuliano Pannuti (PDF), su aesseci.org. URL consultato il 18 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2014).
  2. ^ Biografia di Giuliano Pannuti, su filmitalia.org. URL consultato il 18 maggio 2014.
  3. ^ I premi del BIF&ST 2011 – Bari International Film & TV Festival, su rbcasting.com. URL consultato il 18 maggio 2014.

Collegamenti esterniModifica