Apri il menu principale
Giulio Matteoli
vescovo della Chiesa cattolica
Giulio matteoli.jpg
Busto di mons. Matteoli
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato28 agosto 1841 a Castelfranco di Sotto
Ordinato presbitero21 maggio 1864
Nominato vescovo11 febbraio 1889 da papa Leone XIII
Consacrato vescovo17 febbraio 1889 dal cardinale Raffaele Monaco La Valletta
Deceduto15 luglio 1900 (58 anni) a Livorno
 

Giulio Matteoli (Castelfranco di Sotto, 28 agosto 1841Livorno, 15 luglio 1900) è stato un vescovo cattolico italiano, 10º vescovo della diocesi di Pescia.

BiografiaModifica

Figlio di un medico, entrò in seminario a soli nove anni. Ancora diacono, fu riconosciuto idoneo come canonico teologo della Cattedrale di San Miniato e vicerettore del seminario vescovile. Nel 1864, fu ordinato sacerdote e s'iscrisse a teologia a Firenze. Fu parroco in importanti parrocchie della diocesi, tra cui, per vent'anni, proposto nel suo paese natale, Castelfranco di Sotto. Nel 1889, fu nominato vescovo di Sovana-Pitigliano. Qui ebbe molto da fare per regolarizzare i confini diocesani e dare loro un assetto più consono all'attività pastorale e alle esigenze dei fedeli. Fece restaurare accuratamente l'antica Cattedrale di Sovana. Nel 1896, alla morte di mons. Benini, fu trasferito a Pescia, dove lasciò poca traccia, e, nemmeno due anni dopo, fu nominato vescovo di Livorno. Anche qui la permanenza fu breve, perché si ammalò gravemente e nel 1900 morì.

Genealogia episcopaleModifica

BibliografiaModifica

  • G. Di Piramo, La Chiesa di Pescia. Le origini - I vescovi - Diocesani illustri, Pescia 1981.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàSBN IT\ICCU\SBLV\205836