Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'ex ministro degli esteri del governo Monti, vedi Giulio Terzi di Sant'Agata.
Giulio Santagata
Giulio Santagata.jpg

Ministro per l'attuazione del programma di governo
Durata mandato 17 maggio 2006 –
8 maggio 2008
Presidente Romano Prodi
Predecessore Stefano Caldoro
Successore Gianfranco Rotondi

Deputato della Repubblica Italiana
Durata mandato 30 maggio 2001 –
14 marzo 2013
Legislature XIV, XV, XVI
Gruppo
parlamentare
La Margherita-L'Ulivo (XIV),
Partito Democratico-L'Ulivo (XV),
Partito Democratico (XVI)
Coalizione L'Ulivo (XIV),
L'Unione (XV),
PD-IdV
Circoscrizione Emilia Romagna (XIV),
Lazio 1 (XV),
Campania 1 (XVI)
Collegio 20-Modena Centro (XIV)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Democrazia è Libertà - La Margherita (2002-2007)
Partito Democratico (2007-2017)
Area Civica (dal 2017)
Titolo di studio Laurea in economia e commercio
Professione economista

Giulio Santagata (Zocca, 1º ottobre 1949) è un politico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Laureato in economia e commercio, è stato per vari anni coordinatore dell'area bilancio e programmazione della regione Emilia-Romagna per poi passare alla libera professione negli anni ottanta. Primo dirigente della società Promo, e presidente di vari istituti di consulenza, dal 1995 collabora con Romano Prodi e nel 1996 approdò a Palazzo Chigi come Consigliere economico e a Bruxelles presso la Commissione europea.

Eletto deputato per la prima volta nel 2001 tra le file della Margherita, al termine delle elezioni politiche del 2006 ha confermato il suo seggio alla Camera ed ha successivamente aderito al gruppo parlamentare dell'Ulivo.

Nel febbraio 2005 ha fondato e diretto a Bologna la Fabbrica del Programma, un esperimento innovativo di comunicazione politica che ha avuto una certa influenza nella stesura del programma dell'Unione. Dal settembre dello stesso anno ha curato le più importanti campagne elettorali affrontate da Prodi: le primarie dell'Unione del 18 ottobre e la campagna per le elezioni politiche del 2006.

Dal 17 maggio del 2006 all'8 maggio del 2008 è stato Ministro del Dipartimento per l'Attuazione del Programma di Governo nel secondo esecutivo guidato da Prodi.

Il 2 febbraio 2012 è l'unico ad astenersi sull'emendamento Pini alla Legge Comunitaria 2011 che introduce la responsabilità civile dei magistrati nonostante la forte ostilità del suo partito, il PD, che ha votato contro. Il testo è approvato con 264 si, 211 no e un astenuto.

In vista delle imminenti elezioni politiche il 14 dicembre 2017 nasce Insieme, lista che federa il PSI, i Verdi e i prodiani di Area Civica guidati da Santagata a sostegno e che si colloca nella coalizione di centrosinistra.[1]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica