Apri il menu principale

Giuseppe Alliata di Villafranca

nobile, politico e imprenditore italiano

Giuseppe Alliata di Villafranca (Napoli, 23 giugno 1784Palermo, 16 gennaio 1844) è stato un politico e imprenditore italiano.

BiografiaModifica

Giuseppe Alliata, 7° principe di Villafranca e 7º duca di Salaparuta, appartenente alla famiglia Alliata, sposò Agata Valguarnera, principessa di Valguarnera. Pari del Parlamento siciliano, fu poi esiliato nel 1811 a Pantelleria dai Borboni. Liberato dagli inglesi, nel 1812 fu presidente della Camera dei Pari e ministro degli Esteri del governo costituzionale siciliano, durante la reggenza di Francesco I. Nella rivoluzione del 1820, a Palermo, fu acclamato presidente della giunta[1].

Fondò nel 1824 un'azienda dove vinificò le uve provenienti dalle sue proprietà di Casteldaccia, poi divenuta la Casa vinicola Corvo Vini. Si tratta di una delle prime aziende vinicole in Sicilia ad esportare vino siciliano in Europa e in America già nella metà del XIX secolo, con il marchio "Duca di Salaparuta".[2]

NoteModifica

  1. ^ Giuseppe Alliata, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  2. ^ Quando nacque il vino Corvo e altre storie, su BagheriaNews.com, 5 aprile 2008 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2008).

Voci correlateModifica