Apri il menu principale

Giuseppe Baldini

allenatore di calcio e calciatore italiano
Giuseppe Baldini
Giuseppe Baldini 2.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante (poi allenatore)
Ritirato giocatore - 1960
allenatore - 1977
Carriera
Squadre di club1
1938-1939 Pontedera ? (?)
1939-1942 Fiorentina 51 (8)
1942-1943 Ambrosiana-Inter 25 (6)
1944 Faenza 10 (8)
1945-1946 Andrea Doria 23 (13)
1946-1950 Sampdoria 129 (55)
1950-1951 Genoa 31 (6)
1951-1953 Como 54 (19)
1953-1955 Sampdoria 57 (18)
1955-1960 Como 111 (38)
Nazionale
1949 Italia Italia 1 (0)
Carriera da allenatore
1960-1962 Como
1963-1964 Pistoiese
1965-1966 Sampdoria
1967-1969 Savona [1]
1969-1970 Entella
1970-1971 Sottomarina [2]
1972-1973 Entella
1977 Avellino[3]
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 gennaio 2016

Giuseppe Baldini, detto "Pinella"[4] (Russi, 11 marzo 1922Genova, 25 novembre 2009), è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, che ha giocato nel ruolo di attaccante.

È noto soprattutto per aver fatto parte, nella Sampdoria degli anni quaranta, dell'"attacco atomico", il nome dato al tandem offensivo che Baldini formò con il compagno Adriano Bassetto.

CarrieraModifica

Nel 1939, dopo due anni trascorsi nel Pontedera, fu acquistato dalla Fiorentina, con la quale fece il suo esordio in Serie A all'età di 17 anni; proprio con i viola vinse l'unico trofeo della sua carriera, la Coppa Italia (dove segnò cinque gol), ottenuta grazie al successo per 1-0 contro il Genoa. Nonostante la guerra, i campionati di calcio proseguirono, e Baldini continuò a giocare nella squadra viola, finché, nel 1942, passò all'Ambrosiana, dove militò per due sole stagioni. Poi, Baldini perse un anno di carriera nella stagione 1944/1945, visto che il campionato di calcio non venne disputato a causa della tragica situazione vissuta dall'Italia nell'ultimo anno di guerra.

Al termine del conflitto, iniziarono nuovamente le attività sportive, e Baldini fu ingaggiato, nel 1946, dall'Andrea Doria che, l'anno successivo, si fuse con la Sampierdarenese, dando vita alla Sampdoria. Fu proprio con la neonata società blucerchiata che Baldini raggiunse l'apice della sua carriera da calciatore, contribuendo ai buoni risultati della Samp alla fine degli anni quaranta.

 
Giuseppe Baldini con la divisa della Fiorentina.

Nelle prime due stagioni, 1946/1947 e 1947/1948, Baldini s'impose come uno dei principali talenti della squadra genovese, diventando, insieme al compagno Bassetto, l'artefice del 10º e del 14º posto dei primi due anni. Ma è nella stagione 1948/1949 che Baldini raggiunse il successo, portando la Sampdoria, con le sue 15 realizzazioni (senza dimenticare le 18 di Bassetto), al quinto posto finale, un risultato inaspettato che portò la giovanissima società genovese alla ribalta nazionale. Al tandem offensivo che Baldini formò con Bassetto fu dato il nome di "attacco atomico", il cui successo è stato superato, nell'ambito della società blucerchiata, solo dai "gemelli del gol" Vialli e Mancini.

Le sue ottime prestazioni valsero la prima convocazione in Nazionale, nella quale esordì, da titolare, il 27 febbraio 1949 contro il Portogallo: il match, disputato di fronte ai 60.000 del Luigi Ferraris, terminò con il risultato di 4-1.

Nel periodo successivo la Sampdoria non riuscì a confermare il quinto posto del 1949, forse per l'eccessivo galvanizzamento dell'ambiente. A farne le spese fu anche Baldini, che nel 1950 lasciò la Sampdoria per approdare all'altra squadra genovese, il Genoa, che l'anno precedente si era piazzato davanti alla Samp, ma proprio in quella stagione finì ultimo. La stagione successiva passò al Como, dove rimase per due anni, prima di tornare nuovamente alla Samp. In questo biennio, lasciò il segno nella prestigiosa vittoria per 5-1 con la Juventus del 30 gennaio 1955. Tornò poi sulle sponde del Lario, dove concluse la carriera nel 1961, all'età di 39 anni.

In carriera ha totalizzato complessivamente 347 presenze e 112 reti in Serie A (occupa attualmente il 52esimo posto nella graduatoria all-time dei marcatori) e 111 presenze e 38 reti in Serie B. Con 73 reti con la maglia della Sampdoria, è tuttora il quinto marcatore blucerchiato in campionato (quarto in Serie A) alle spalle di Mancini, Vialli, Flachi e Bassetto.[5]

Muore all'Ospedale Galliera di Genova il 25 novembre 2009 all'età di 87 anni, proprio due giorni prima dello svolgimento della 101ª edizione del Derby della Lanterna di cui è stato uno dei massimi protagonisti, con 6 reti all'attivo, di cui una con l'Andrea Doria, 4 con la Sampdoria (fra cui il primo gol del primo derby fra Samp e Genoa) e una col Genoa.[6]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato
Comp Pres Reti
1939-1940   Fiorentina A 5 1
1940-1941 A 27 5
1941-1942 A 19 2
Totale Fiorentina 51 8
1942-1943   Ambrosiana-Inter A 25 6
1944   Faenza A-I 10 8
1945-1946     Andrea Doria DN 23 13
1946-1947   Sampdoria A 37 18
1947-1948 A 35 15
1948-1949 A 36 15
1949-1950 A 21 7
1950-1951   Genoa A 31 6
1951-1952   Como A 28 13
1952-1953 A 26 6
1953-1954   Sampdoria A 29 8
1954-1955 A 28 10
Totale Sampdoria 186 73
1955-1956   Como B 34 7
1956-1957 B 30 10
1957-1958 B 15 7
1958-1959 B 22 11
1959-1960 B 10 3
Totale Como 165 57
Totale carriera 491 171

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
27-2-1949 Genova Italia   4 – 1   Portogallo Amichevole -
Totale Presenze 1 Reti 0

PalmarèsModifica

Fiorentina: 1939-1940

NoteModifica

  1. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Carcano edizioni, 1970, p. 263.
  2. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Panini edizioni, 1972, p. 263.
  3. ^ Leondino Pescatore, Avellino che storia, 100 anni da Lupi: dal niente alla serie A", 3 volumi, Lps Editore, 2012.
  4. ^ Morto Pinella Baldini: segnò il primo gol del primo derby su Il Secolo XIX, 26-11-2009
  5. ^ Copia archiviata, su testimonidigenova.it. URL consultato il 26 novembre 2009 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2012).
  6. ^ u.c. Sampdoria - Sampdoria in lutto: nella notte si è spento "Pinella" Baldini

BibliografiaModifica

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.

Collegamenti esterniModifica